Le vie dei tesori, dal 4 ottobre al 3 novembre a Palermo

A Palermo saranno proposti 170 tra luoghi da visitare ed esperienze inedite

PALERMO – Le vie dei tesori, uno dei più grandi festival dedicati alla scoperta del patrimonio culturale, giunge alla sua XIII edizione.  Quest’anno apre le porte di luoghi spalmati su tutta l’Isola. Il festival – nato a Palermo, dove ad ogni edizione la città si trasforma in un unico museo diffuso – quest’anno si allarga infatti a quindici città, grandi e piccole. I primi tre weekend, da venerdì 13 a domenica 29 settembre, coinvolgeranno Messina, Caltanissetta, Trapani e Marsala, Sambuca, Sciacca e Naro, Acireale, Siracusa e Noto. Il 4 ottobre Le Vie dei Tesori si trasferirà invece a Palermo e Catania (5 weekend) e tra il barocco del Ragusano (3 weekend). A Palermo saranno proposti 170 tra luoghi da visitare ed esperienze inedite, Catania ne schiera altri 50.
 
A Palermo saranno 170 i tesori aperti per l’occasione. Palazzi, musei, torri, terrazze, giardini segreti, ville, chiese, cripte, catacombe, bagni ebraici, vecchi aeroporti. Per il tredicesimo anno, torna la grande festa di Palermo. Centosettanta tesori aperti alle visite guidate, visite con degustazione, visite teatralizzate, concerti in oratori barocchi, esperienze per scoprire la città in modo speciale, dai voli in piper alle escursioni in barca a vela lungo la costa, dai giri a cavallo in un maneggio storico al brivido del parapendio sulla spiaggia di Mondello. E ancora cento passeggiate d’autore per vivere la città con chi la conosce davvero; un Festival Kids dedicato ai più piccoli; un itinerario contemporaneo, tra mostre e atelier d’artista. E quest’anno, una grande novità: una card in edizione limitata che consente di visitare tutti i luoghi (tranne quelli su prenotazione) saltando la fila.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.