Bando da 400 milioni per strade e beni pubblici. Arcidiacono: “Non possiamo partecipare senza approvazione del rendiconto di gestione”

Arcidiacono: “Inoltre l’informazione di Costantini arriva a ridosso della chiusura degli uffici, quindi a tempo sostanzialmente scaduto”

MONREALE – È arrivata velocemente la risposta alla considerazione fatta oggi da Fabio Costantini, che si auspicava che il comune si fosse attivato per partecipare a un bando da 400 milioni che avrebbe consentito a Monreale di ottenere 5.000.000 € da destinare alla messa in sicurezza di strade e beni pubblici.

È proprio il sindaco Alberto Arcidiacono a rispondere al consigliere Costantini: “L’amministrazione comunale è a conoscenza da tempo della possibilità di richiedere contributi per la realizzazione di opere pubbliche e per la messa in sicurezza di edifici e del territorio, come da bando del ministero dell’Interno che scadrà domenica 15 settembre alle ore 24.00”.

“Tuttavia, dall’esame di tale bando, – prosegue il sindaco – risulta evidente che il comune di Monreale non può parteciparvi perché è condizione necessaria e indispensabile l’avere approvato il rendiconto di gestione (conto consuntivo) 2018. È noto a tutti che il comune si trova in stato di dissesto e che è in corso l’esame dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato 2018-2020 da parte del ministero dell’Interno – dir. Finanza locale. Solo dopo l’approvazione di tale atto potrà procedersi all’adozione delle delibere relative al bilancio 2019-2021 e dei rendiconti mancanti”.

“Dunque – conclude – allo stato, il nostro comune non può avanzare istanza per l’ottenimento del contributo indicato dal consigliere Costantini. Spiace rilevare, tuttavia, che l’informazione da parte del consigliere pentastellato sia giunta solo nella tarda mattinata di venerdì 13 settembre, cioè a ridosso della chiusura degli uffici per l’ordinario riposo settimanale e quindi a tempo sostanzialmente scaduto per potersi attivare per la formulazione della domanda di contributo”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.