Oggi è 13/11/2019

Corleone

Corleone, a 10 mesi dall’alluvione riaprono i laboratori nella scuola “G. Vasi”

Nicolosi: “I lavori per il ripristino del piano terra dovrebbero partire a breve”

Pubblicato il 11 settembre 2019

Corleone, a 10 mesi dall’alluvione riaprono i laboratori nella scuola “G. Vasi”

CORLEONE – Il nuovo anno scolastico all’Istituto comprensivo “G. Vasi” di Corleone si apre con una buona notizia. Gli studenti della scuola media potranno finalmente utilizzare nuovamente i laboratori al primo piano, nell’ala rimasta chiusa dopo la forte alluvione avvenuta il 3 novembre dell’anno scorso.

Ora, dopo tutti i controlli tecnici del caso, l’amministrazione comunale ha parzialmente revocato l’ordinanza sindacale che ne aveva disposto la chiusura per motivi di sicurezza. L’edificio di via Don Giovanni Colletto ha subito ingenti danni a causa delle piogge torrenziali che in poche ore si sono abbattute su Corleone a novembre scorso. Ma pian piano si torna alla normalità. 

“La situazione della scuola secondaria di primo grado è stata tra le nostre priorità sin dal nostro insediamento – afferma il sindaco di Corleone, Nicolò Nicolosi -avvenuto neanche un mese dopo l’alluvione di inizio novembre. La riapertura dei laboratori è solo un primo passo. I lavori per il ripristino del piano terra, quello più colpito, sono stati affidati e dovrebbero partire a breve, restituendo spazi utili alla scuola. In questo modo, le classi torneranno al loro posto e le attività riprenderanno normalmente”. 

I tre laboratori che riaprono sono quelli di tecnica, musica e informatica. L’aula di musica riveste un’importanza particolare per gli studenti dell’indirizzo musicale, che così avranno un luogo stabile dove esercitarsi.

“C’è anche un quarto laboratorio di informatica dedicato a Giuseppe Letizia che impiega lavagne interattive multimediali e tablet – spiega il dirigente scolastico, Vincenzo Di Salvo – appena ho preso servizio ho voluto subito visionare la situazione dell’istituto. Mi sono reso conto che le aule del primo piano potevano essere riaperte se la scala antincendio fosse stata utilizzabile. Mi sono quindi rivolto al Comune, trovando massima disponibilità nel vice sindaco. Sono stati quindi inviati dei tecnici che hanno accertato la sicurezza della scala in caso di necessità e, di conseguenza, l’accessibilità delle stanze del primo piano”. 

“Siamo felici di aver raggiunto questo obiettivo – aggiunge Maria Clara Crapisi, vice sindaco con delega alla Pubblica istruzione – a piccoli passi cerchiamo di tornare alla normalità. I laboratori sono fondamentali ai fini educativi, per la crescita dei ragazzi. Abbiamo accertato la sicurezza dei locali, anche con il responsabile della sicurezza della scuola”.

Quel tragico sabato 3 novembre in paese lo ricordano tutti. Ci fu anche una vittima, il pediatra Giuseppe Liotta che, nonostante l’allerta rossa, si stava recando da Palermo all’Ospedale dei Bianchi. La scuola media è stata presa in pieno dalla furia dell’alluvione. Acqua e fango hanno invaso tutto ciò che si trovava al pianterreno (aule, uffici amministrativi, palestra, corridoio, servizi igienici) e parte dell’area esterna che si trova dietro la scuola. Il giorno successivo, le tre commissarie straordinarie che guidavano il Comune hanno deciso di chiudere la scuola fino al 7 novembre. Il 9 hanno firmato un’ordinanza per una serie di lavori urgentissimi per scongiurare il pericolo di nuovi allagamenti. 

Solo dopo le vacanze natalizie gli studenti hanno potuto fare rientro nel loro istituto, ma furono riaperti solo il piano terra e il primo piano del corpo B, quello che si trova a monte, mentre il corpo A (a valle) rimase chiuso. Il primo piano di questa ala adesso è nuovamente fruibile grazie alla revoca parziale dell’ordinanza, mentre il pianterreno è quello per cui si attende l’avvio dei lavori. Va detto che il 30 agosto, dopo le prime abbondanti piogge, i tecnici hanno effettuato un sopralluogo e verificato il normale deflusso del torrente in contrada Caputo, che era stato responsabile degli allagamenti alla scuola media. 

Il via libera nei laboratori non è l’unica novità in arrivo. “Vorrei riportare gli uffici nella loro sede – spiega il professore Di Salvo – e quindi spostarli dal plesso Santa Maria, dove sono stati ubicati dopo l’alluvione. Ho già chiesto di intervenire per la pulizia degli ambienti. Dalla prossima settimana credo che potremo nuovamente trasferire uffici e presidenza nella sede della scuola secondaria di primo grado di via Don Giovanni Colletto”.

Dopo il 3 novembre, l’istituto era rimasto senza connessione Internet, cosa che significa rallentare le attività didattiche (ad esempio per l’utilizzo delle lavagne interattive multimediali) o anche la semplicissima compilazione dei registri elettronici. Ma anche qui qualcosa si muove. Lunedì pomeriggio i tecnici hanno ripristinato parte del sistema. Manca solo un ultimo passaggio per connettersi alla fibra e avere quindi una connessione più veloce ed efficiente rispetto a quella che c’è per il momento. Ma sembra che tutto dovrebbe essere risolto nel giro di pochissimo tempo.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Condoni edili a tecnici esterni? Per Giacopelli (Cisl) la proposta di Vittorino è “frettolosa e superficiale”

    Corleone

    Sulla proposta avanzata dal consigliere comunale Mimmo Vittorino (Popolari per Monreale) di affidare a tecnici esterni la definizione delle pratiche di condono edilizio, interviene il segretario aziendale della Cisl-Funzione Pubblica, Nicola Giacopelli, che si dichiar..

    Continua a Leggere

  • Monreale, 25.000 € contro il randagismo: rifugio comunale e affidamento della cattura e gestione dei cani ad associazione animalista

    Corleone

    MONREALE - Realizzazione di un rifugio comunale temporaneo (che possa essere anche adibito ad ambulatorio veterinario) mediante l'adeguamento di un immobile di proprietà del Comune, successivo affidamento ad associazione animalista del servizio di cattura dei cani vaganti..


  • Il Governo regionale chiede lo stato di calamità anche per Grisì

    Corleone

    Grisì (Monreale) - Le alluvioni del settembre scorso avevano causato gravi danni alla frazione monrealese di Grisì: strade invase dall'acqua e dal fango, danni enormi al settore agricolo. L'amministrazione comunale si era subito attivata per chiedere alla regione lo stato di calamità. Notizia di ..


  • Monreale: “Dateci l’acqua, vogliamo pagarla, non ci penalizzate per i pochi coinquilini morosi”

    Corleone

    MONREALE - “L’erogazione dell’acqua ci è stata ridotta al minimo”. “Spesso la pressione è talmente bassa che non arriva in casa”. “Non possiamo rimanere senza acqua per colpa di alcuni condòmini morosi”. “I miei genitori sono..


  • E’ il nostro oro verde, domenica la Sagra dell’Olio del Parco ad Altofonte

    Corleone

    La sagra dell’Olio del Parco ad Altofonte domenica 17 novembre 2019. In programma degustazioni delle tradizionali "vastedde" con l’olio, visite guidate ai frantoi del territorio e mercatini artigianali. Un evento realizzato grazie alla Pro Loco di Altofonte e il comune. Altofonte è una citta..


  • I Giardini Normanni, tra ryad, agdal, Genoardo

    Corleone

    MONREALE - Si terrà questa mattina, nell’aula consiliare di Monreale, alle ore 10,30, una tavola rotonda sul tema dei “Giardini Normanni”. Tra storia e attualità, un viaggio alla ricerca di quanto rimane dei parchi che caratterizzavano..


  • Condoni edilizi in attesa, i Comuni potranno affidare le pratiche ai Liberi professionisti

    Corleone

    MONREALE - Per smaltire le richieste di condono edilizio giacenti, i Comuni della Sicilia potranno affidare le pratiche ai liberi professionisti. Lo prevede la delibera 383/2019 della Regione Siciliana. La Giunta regionale ha approvato ..


  • Furto all’Università di Palermo, sangue ovunque, indaga la Polizia

    Corleone

    PALERMO - 


  • Bufera sul Commissariato di Partinico: 12 indagati tra poliziotti, vigilantes e civili (I NOMI)

    Corleone

    PARTINICO - E' bufera al Commissariato di Partinico dove risultano indagati 6 poliziotti, assieme ad altre tre persone e tre guardie giurate. Le accuse variano da porto d’armi concessi in cambio di denaro, refurtiva trafugata, denunce fatte ritirare e aggiustate, irregolarità persino in un a..


  • Monreale, la chiamata dal centro per l’impiego non arriva, ma loro si attivano e puliscono la città

    Corleone

    [gallery ids="123827,123828,123829,123830,123831,123832,123833,123834,123835,123836,123837,123838,123839,123840,123841,123842,123843,123844,123845,123846,123847,123848,123849"] MONREALE - A distanza di una settimana sono tornati per le strade ..


  • I giochi e le scommesse della mafia, scatta il sequestro a imprenditore di Partinico

    Corleone

    La Polizia di Stato ha eseguito un sequestro un’impresa individuale con sede in Partinico, attiva nel settore della ristorazione, di un’autovettura di lusso e di 6 rapporti finanziari, per un valore complessivo di circa 400 mila euro. Il provvedimento è stato eseguito dagli agenti della..


  • PalerMobilità, la nuova app per acquistare i biglietti di bus, tram e strisce blu

    Corleone

    PALERMO - Dopo vari tentativi, poi falliti nel corso degli anni, l’Amat e il comune di Palermo ci riprovano creando una nuova app che permetterà di acquistare i biglietti dei bus, dei tram e i biglietti per i parcheggi a pagamento. Tutto qu..


  • Rally: l’equipaggio Ferreri/Polizzi si aggiudica il titolo italiano assoluto TRZ del primo raggruppamento

    Corleone

    [gallery ids="123683,123684,123685,123686,123687,123688,123689,123690,123691,123692,123693"] Chieri (Torino) - Ancora un importante titolo per l'equipaggio Ferreri/Polizzi della scuderia rally PS Start di Partinico. La coppia formata dal pilota monrealese Francesco Ferreri e dal navigatore nis..


  • Trofeo Costa Gaia Conad CUP, Monreale premierà le squadre di serie A: Roma, Parma, Sampdoria e Genoa

    Corleone

    PALERMO - Comincia a dicembre il 33esimo Torneo di Calcio Giovanile Costa Gaia Conad CUP 2019/2020. Tra le società partecipanti anche squadre professioniste di serie A come Roma, Parma, Sampdoria e Genoa.


  • Il porticciolo Bandita dagli anni d’oro a terra di nessuno. I volontari lo ripuliscono

    Corleone

    [gallery ids="123643,123642,123641,123640,123639,123638,123637,123636,123627,123626,123621,123619,123617,123625,123623"] PALERMO - Il porticciolo Bandita un tempo, negli antichi anni dell’epoca Liberty palermitana, a cavallo tra il peri..


  • Maltempo, domani allerta arancione. Scuole chiuse in alcuni comuni

    Corleone

    PALERMO - Continua l’onda di maltempo sulla Sicilia. Per la giornata di domani, martedì 12 novembre, le scuole di ogni ordine e grado di alcuni comuni rimarranno chiuse. Il maltempo delle prossime ore sarà molto più pesante di quello di o..


  • Monreale, ok della giunta per la stabilizzazione di 7 lavoratori Asu

    Corleone

    MONREALE - “Una iniziativa assolutamente lodevole”: così il segretario aziendale della Cisl-Funzione Pubblica, Nicola Giacopelli, definisce l’approvazione da parte della giunta Arcidiacono dell’atto deliberativo che riguarda l’avvio del processo di stabiliz..


  • Il Bar Mirto una storia lunga quasi 80 anni

    Corleone

    [gallery ids="123570,123571,123572,123573,123575,123576,123577,123578,123579,123580,123581,123669,123670,123671,123672"] MONREALE - Il Bar Mirto è considerato un'istituzione dalla gente monrealese, soprattutto da chi ha avuto modo di conoscer..