Brucia cavi per ricavare il rame, arrestato un 46enne a Belmonte Mezzagno

Il materiale è stato sequestrato dai carabinieri

I carabinieri di Belmonte Mezzagno hanno arrestato Rosario Ambrogio, di 46 anni, poiché ritenuto responsabile del reato di combustione illecita di rifiuti.

I militari hanno sorpreso l’uomo nei pressi di una campagna intento a bruciare dei cavi elettrici, al fine di ricavarne il rame. Il materiale è stato sequestrato.

L’uomo è stato posto ai domiciliari in attesa del processo per direttissima. Il giudice ha deciso per lui l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.