Maxi concorso al Ministero dell’Ambiente: 251 posti a tempo indeterminato, ecco tutti i profili richiesti

La domanda di ammissione deve essere inviata entro quarantacinque giorni dalla pubblicazione del bando

È uscito il nuovo maxi concorso del ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, in un anno che sembra essere promettente in termini di assunzioni statali. 251 posti a tempo indeterminato, di cui 55 funzionari con competenze nel settore dell’ingegneria per l’ambiente e il territorio, energetica e nucleare, gestionale e civile; 35 funzionari con competenze nell’ambito dell’economia e della fiscalità ambientale; 25 funzionari con competenze nel settore della pianificazione territoriale, urbanistica ed ambientale, nonché nell’architettura del paesaggio; 22 funzionari con competenze nel settore delle scienze biologiche e biologia marina; 11 funzionari con competenze nel settore delle scienze chimiche; 30 funzionari con competenze nel settore delle scienze geologiche e geofisiche; 60 funzionari con competenze nel settore delle scienze naturali, ambientali, agrarie e forestali; 13 funzionari con competenze nel settore delle scienze statistiche, informatica e società dell’informazione.

Il bando di concorso è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 4 serie speciale concorsi ed esami n.63 del 9 agosto 2019. Il concorso pubblico, per titoli ed esami, è rivolto al personale non dirigenziale da inquadrare nell’Area III, posizione economica F1, al ministero del’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, sede unica di Roma.

La domanda di ammissione, com’è ormai comune, deve essere compilata ed inviata esclusivamente per via telematica, dopo la compilazione del modulo online attraverso il sistema “Step-One 2019”. L’invio deve essere eseguito entro e non oltre il quarantacinquesimo giorno dalla pubblicazione del bando.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.