Circolo di cultura Italia: inizia la stagione culturale con una serata all’insegna di arte e musica

Il tema di ieri è stato quello dell’inclusione sociale e della valorizzazione del siciliano e del napoletano

MONREALE – Ieri sera, presso il circolo Italia di Monreale, si è tenuta una serata di musica e arte a cura dell’associazione “Con.Vi.Vi. l’Autismo”, che ha fatto da overture alla stagione culturale del circolo.

Una fruttuosa collaborazione tra artisti monrealesi e non. Il tema di ieri è stato quello dell’inclusione sociale e della valorizzazione delle principali lingue dei meridione: il siciliano ed il napoletano, utilizzate nel canto dalla giovane Nicol Alduina, che ha cantato “Cocciu d’amuri” dei Tinturia e “Cu ‘mme” di Roberto Murolo e Mia Martini.

È stata poi la volta di Antonella Vinciguerra, che ha scritto e interpretato in lingua siciliana due novelle, rispettivamente “Gli altri siamo noi” e “Cu canusci cumanna”; successivamente Mariagrazie Scognamiglio, nata a Napoli e monrealese di adozione, ha recitato il celebre brano “‘A livella” di Totò, che tratta delle differenze sociali.

Le gemelle Sara e Chiara Grimaudo si sono esibite con un repertorio di brani per pianoforte e un brano inedito composto dalla stessa Sara dal titolo “Vissuto di un’anima”.

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente del circolo Claudio Burgio, dalla presidente di “Con.Vi.Vi. l’autismo Loredana Chiamone e dalla vice presidente e consigliera comunale Santina Alduina. In rappresentanza dell’amministrazione comunale erano presenti l’assessore Pupella e l’assessore Battaglia.

Nel corso della serata è intervenuta la dirigente Beatrice Moneti, che ha collaborato con l’associazione “Con.Vi.Vi. l’autismo” per tre anni in un progetto estivo che si svolge nel plesso scolastico di Aquino. Sono stati inoltre presentati i nuovi giovani soci del circolo, che andranno ad arricchire le fila dei sostenitori.

Foto di Antonello Baldoni.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.