Arcidiacono: “Dalla chiusura del centro storico parte il rilancio economico, turistico e culturale della città”

“Decisione presa a termine di un incontro convocato dalla mia amministrazione con un numero nutrito di soci, nel corso del quale concordati tempi e piano di attuazione per la chiusura definitiva”

MONREALE – “Il modo in cui è stata introdotta l’isola pedonale a Monreale città normanna dove sorgono il monumentale Duomo e il Complesso Guglielmo II, siti inseriti nel patrimonio Unesco, è il frutto di una intesa raggiunta con l’Associazione Commercianti di Monreale a seguito di incontri e confronti”. In una nota stampa, il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono risponde alle dichiarazioni, pubblicate oggi su queste colonne, di alcuni commercianti monrealesi che esprimevano forti perplessità sulla scelta dell’amministrazione.

“Questa decisione – continua il primo cittadino – è emersa proprio a termine di un incontro convocato dalla mia amministrazione con un numero nutrito di soci, nel corso del quale erano stati concordati tempi e piano di attuazione per la chiusura definitiva. La riunione era stata organizzata al fine di evitare di prendere decisioni estemporanee e dannose per le categorie commerciali e per i cittadini”.

LEGGI ANCHE: 

L’ACM incontra il sindaco. Filippo Tusa: “Sei l’ultima speranza, altri 5 anni così non sono sostenibili”

Costantini (M5S): Pedonalizzare piazza Guglielmo II, piazzetta Vaglica e corso Pietro Novelli, servizio navetta per gli 8 parcheggi

Monreale, da oggi istituita l’isola pedonale in centro

Monreale, chiusura delle piazza. Intravaia: “Scelta coraggiosa e lungimirante”

Isola pedonale a Monreale, i commercianti del centro storico: “Decisioni estemporanee, dannose per le categorie ed i cittadini”

“Dalla chiusura del centro storico parte il rilancio economico, turistico e culturale della città. Dispiace notare – ha concluso il sindaco Arcidiacono – come certe notizie apparse su alcuni organi di stampa, siano anonime in contrasto con l’atteggiamento della mia amministrazione che si è assunta la piena responsabilità di attuare questa decisione con l’obiettivo principale di porre Monreale nella normalità”.

Nella nota, l’amministrazione comunale invita i “pochi dissidenti anonimi” a far conoscere le loro perplessità.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.