“Capitan Coniglio”, Salvini in picchiata sui social. “Buffone”, “falso”, “traditore”

Luca Morisi, social media manager di Salvini, conferma il calo degli apprezzamenti. Fioccano i commenti negativi

Chi di social ferisce, di social perisce. Gli effetti della scelta di Salvini di aprire la crisi non stanno dando forse gli effetti sperati dall’ormai ex ministro dell’interno, e i risultati si vedono nell’immediato proprio sulle piattaforme social, essenziali per la costruzione del suo innegabilmente ampio consenso.

Capitan Coniglio” lo hanno ribattezzato gli utenti, affibbiandogli anche “buffone”, “falso”, “incoerente” e “traditore”. Le durissime parole pronunciate in Senato dall’ex premier Conte hanno avuto una forte eco e hanno tratteggiato un’immagine di Matteo Salvini molto diversa da quella che lui è abituato a trasmettere.

Nonostante i sondaggi diano la lega intorno al 38%, il consenso social del leader del carroccio è in picchiata. E a confermarlo è lo stesso Luca Morisi, social media manager di Salvini nonché responsabile del funzionamento della “Bestia”, la complessa macchina social che ha creato i consensi del ministro con post populisti e approssimativi. “Siamo calati nei social, Conte è in crescita” ha affermato il “genietto”, come lo ha ribattezzato Repubblica.

Migliaia i commenti degli utenti che lo invitano a togliersi dalla circolazione, elettori che si sono sentiti traditi e che avevano creduto in lui. Amaramente pentiti della scelta fatta, ora insultano l’ex ministro accusandolo di incoerenza, eccesso di protagonismo, incapace di rinunciare al ruolo di “prima donna”.

Sorprendentemente i commenti negativi sono di gran lunga più numerosi di quelli degli irriducibili sostenitori, che proprio della pagina Facebook di Salvini avevano fatto la loro roccaforte in cui prendere di mira e insultare i contestatori.

1 Commento
  1. Anonimo scrive

    Io non lo voterei mai ma non e lui il traditore

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.