Oggi è 21/11/2019

Politica

Oltre la crisi di governo, si gioca un’altra partita

La crisi di governo è una partita di potere, ma anche un vasto gioco di poltrone

Pubblicato il 18 agosto 2019

Oltre la crisi di governo, si gioca un’altra partita

Una crisi di governo graduale, in cui uno dei due partiti della coalizione di governo chiede, non ufficialmente, il rimpasto e la sostituzione di alcuni ministri del partito alleato. Poi dalla volontà di un rimpasto si è passati alla mozione di sfiducia al Premier.

Fatto anomalo, potrebbe sembrare, perché tutto parte da chi di quel governo ne fa parte, con tanto di ministri, sottosegretari, viceministri, uffici di gabinetto e collaboratori fiduciari.
A un certo punto l’annuncio del ritiro dei ministri, salvo poi fare marcia indietro: rimane la mozione di sfiducia e i ministri rimangono al loro posto.

Letta così potrebbe sembrare una forma di schizofrenia, d’incoerenza o addirittura d’incartamento di una strategia politica. Come ad esempio sembra emergere dalle dichiarazioni del numero due del partito che ha presentato la mozione di sfiducia al premier: un leader che sceglie in solitaria, è responsabile di ciò che verrà.

Nel frattempo, fatto di non poco conto perché sviluppatosi in contemporanea della crisi di governo e alla richiesta di andare al voto subito, i sondaggi elettorali vedevano una crescita progressiva di chi prima chiedeva il rimpasto, poi il ritiro dei propri ministri e dopo la mozione di sfiducia.
Ma nelle ultime ore un fatto nuovo: la linea politica intransigente sull’immigrazione nelle ultime ore si è ammorbidita nel momento in cui ha ceduto facendo sbarcare 27 immigrati minorenni della nave Open arms.

Il tutto nel nome di una collaborazione nei confronti del partito di cui si manifestava la disapprovazione verso il lavoro dei ministri che lo rappresentano e dello stesso premier cui oggi è indirizzata la mozione di sfiducia.

Tutto questo, tuttavia, ha un senso se non perdiamo di vista un fatto ineludibile: la crisi di governo è una partita di potere, ma anche un vasto gioco di poltrone.

Infatti, al governo toccano alcune nomine importanti: Leonardo, il gruppo della difesa, oggi guidato da Alessandro Profumo; Eni, l’azienda petrolifera oggi guidata da Claudio Descalzi; Poste italiane, oggi guidata da Matteo Del Fante; l’Anac, l’Autorità contro la corruzione; l’Inps con la distribuzione dei posti; Sace, società che assicura gli scambi con l’estero è uno snodo importante; Terna; Enav. E ancora Ansaldo Energia, Sogei (la società che gestisce l’uscita dal nucleare) e due agenzie particolarmente sensibili: quella per le comunicazioni (Agcom) e il garante per la privacy.

Un insieme che forse rende chiaro cosa potevano significare quei sondaggi per un partito in crescita esponenziale: immaginiamo la differenza della capacità di incidere che potrebbe avere un partito che passa dal 17% a quasi il 40% in governo nuovo di zecca, di cui ha il merito maggiore per il conseguimento della vittoria? 

Chi non avrebbe chiesto elezioni subito?
Ma se queste elezioni non arrivano e quel partito della sfiducia rischia di trovarsi fuori?

Chi allora non avrebbe cambiato finanche la propria linea politica sull’immigrazione?o

Forse, allora, è lecito pensare che non è vero quando si dice che si chiede il voto perché non si è attaccati alle poltrone?

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • La bella e triste storia di Miah, un venditore di rose

    Politica

    Facebook è il luogo dove ciascuno mette in mostra ciò che è realmente: la sua cultura, l'ignoranza, la sensibilità, la cattiveria, l’originalità, le stereotipie Facebook è un mondo particolare, nella sua essenza eterea e virtuale. Un mondo dove la gente si incontra e incrocia le pr..

    Continua a Leggere

  • “Sotto le stelle di Roma”, a Casa Cultura presentato il libro su Franco Franchi

    Politica

    [gallery ids="125211,125212,125213,125214,125215,125216,125217,125218,125219,125220,125221,125222,125223,125224,125225,125226,125227,125228,125229,125232"] MONREALE - Si è svolta ieri mattina, presso i locali di Casa Cultura Santa Caterina, l..

    Continua a Leggere

  • Palermo accoglie la Msc Seaview per la prima volta, può accogliere fino a 5.429 persone

    Politica

    PALERMO - Martedì è salpata dal porto di Civitavecchia (Roma) alla volta di Palermo la nuova unità di  (Msc Seaview). Giunta ieri a Palermo, subito dopo l’ormeggio, si è svolta la cerimonia di primo attracco alla presenza del p..

    Continua a Leggere

  • Esperti a disposizione delle amministrazioni locali del Palermitano per consulenza diretta e supporto per l’accesso ai fondi europei

    Politica

    PALERMO - È stato attivato nei giorni scorsi presso la Prefettura di Palermo il servizio di “help desk” previsto nell’ambito del progetto denominato “Supporto ai Comuni nello scouting dei fondi europei e gestione dei progetti attraverso ..

    Continua a Leggere

  • I mosaicisti monrealesi si mettono in mostra in Polonia alla TT WARSAW

    Politica

    L’assessorato al Turismo di Monreale da oggi è presente ad una delle più importanti e prestigiose fiere del settore turistico in Polonia, la TT WARSAW, che si svolgerà per la 27esima volta nei giorni 21-23 novembre nel palazzo-simbolo di Varsavia, il monumentale Palazzo della Cultura ..

    Continua a Leggere

  • Diritti dei bambini, flash mob in piazza degli alunni della Guglielmo II

    Politica

    [gallery ids="125082,125083,125084,125085,125086,125087,125088,125089,125090"] Oggi si celebra la giornata mondiale dei diritti dei bambini che ha visto protagonisti, sin dalle 10 del mattino, i piccoli alunni dell’infanzia e primaria della scuola I.C.S. Guglielmo II. I bambini hanno percors..

    Continua a Leggere

  • Aids e sifilide tornano a fare paura, aumentano le infezioni in Sicilia tra i giovani

    Politica

    In Sicilia tornano a fare paura i virus dell'Hiv, la sifilide e altre malattie sessualmente trasmissibili. L'allarme riguarda soprattutto i giovani tanto l'Asp ha avviato una campagna di sensibilizzazione che prevede tra le altre iniziative screening gratuiti e info..

    Continua a Leggere

  • Capo Gallo continua a “sgretolarsi”, necessario un intervento di messa in sicurezza

    Politica

    PALERMO - Capo Gallo è ormai conosciuta come la riserva naturale più bella della Sicilia, dopo quella dello Zingaro, dove ogni anno, soprattutto d’estate, milioni di turisti corrono a farvi un bagno. Però i milioni di turisti non sanno ch..

    Continua a Leggere

  • Accessori per impianti elettrici: dalle fascette di plastica alle etichettatrici per cavi

    Politica

    L’impianto elettrico è fondamentale per portare elettricità in un appartamento, in un ufficio e in una qualsiasi struttura. Serve per garantire tanto l’illuminazione quanto il funzionamento di dispositivi elettronici ed elettrodomestici. Le basi per realizzare un buon impianto..

    Continua a Leggere

  • Giornata Mondiale della Filosofia, a Monreale il convegno “La filosofia e i diritti di cittadinanza globale”

    Politica

    MONREALE - Nella giornata di domani 21 novembre, presso l’Aula Consiliare Biagio Giordano, alle ore 09,30, in ottemperanza alla Giornata Mondiale della Filosofia, evento creato dall’UNESCO che di norma si celebra il terzo gio..

    Continua a Leggere

  • Monreale: Violenza sulle donne: “quando è codice rosso”. Focus sulle donne straniere

    Politica

    MONREALE - Il 25 novembre è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne stabilita dall’assemblea generale delle Nazioni Unite il 17 dicembre del 1999, con la risoluzio..

    Continua a Leggere

  • Nuova interdittiva antimafia per la ditta Mirto, riunione d’urgenza in Sala Rossa

    Politica

    MONREALE - Una nuova interdittiva antimafia è stata emessa dalla Prefettura di Palermo nei confronti della ditta Mirto SRL di San Cipirello, la società impegnata a svolgere il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti per il comune di Monr..

    Continua a Leggere

  • Maxi confisca al boss Guttadauro, società e libretti intestati a prestanome

    Politica

    Confiscati i beni di Giuseppe Guttadauro, ex medico dell'ospedale Civico di Palermo ritenuto essere il vertice del mandamento mafioso di Palermo-Brancaccio. Questa mattina i carabinieri del ROS, su disposizione della Procura della Repubblica di Palermo - Direzione Distrettuale Antimafia, hanno es..

    Continua a Leggere

  • Monreale vola in Europa con un ufficio per attrarre fondi e per la progettazione europea

    Politica

    Monreale vuole avvicinarsi all’Europa e si prepara a dare avvio ad un nuovo organo che potrebbe creare concrete occasioni di sviluppo economico, culturale e sociale e di scambio grazie all’istituzione dell’Ufficio Europa. L’idea nasce dal lavoro del movimento “..

    Continua a Leggere

  • Running Sicily Coppa Conad, la Marathon Monreale vince il trofeo

    Politica

    I podisti monrealesi portano a casa la vittoria, per la prima volta la Marathon Monreale vince il Running Sicily- Coppa Conad. La premiazione si svolgerà il 13 dicembre alle 17,30 a Villa Savoia, un grande spettacolo sportivo per Monreale. Al secondo posto del podio la Universitas, mentre al terzo ..

    Continua a Leggere

  • Concorso infermieri, esteso ai neo laureati in Scienze infermieristiche

    Politica

    PALERMO - Sarà riaperto il concorso per reclutare nuovi infermieri in Sicilia in modo da consentire la partecipazione anche dei neo laureati in Scienze infermieristiche. L’ha annunciato l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, inter..

    Continua a Leggere

  • Su Palermo torna il sole, temperature in aumento

    Politica

    PALERMO - Dopo giornate ventose e con pioggia sulla città di Palermo tornerà a splendere il sole. Infatti, da domani sul Mediterraneo occidentale si formerà una zona di Alta Pressione che tenderà a portare tempo stabile e soleggiato. Un po’..

    Continua a Leggere

  • I mafiosi? “Uomini del disonore”, soldi da “spaccaossa” e reddito di cittadinanza (VIDEO)

    Politica

    Alla mafia di Brancaccio non solo i proventi di pizzo e droga ma anche i soldi delle truffe degli "Spaccaossa" e addirittura del reddito di cittadinanza.  A finire nelle maglie della squadra mobile di Palermo sono stati questa mattina Michele Marino, 50 anni, Stefano Marino, 47 anni, Nicolò..

    Continua a Leggere