Incidente Alcamo est, non ce l’ha fatta il piccolo Antonio Provenzano

Il piccolo ha lottato per 12 giorni. Oggi pomeriggio il suo cuore ha smesso di battere

PARTINICO – Nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale Villa Sofia di Palermo, ha lottato per 12 giorni il piccolo Antonio Provenzano. Oggi il suo cuore ha smesso di battere. 

Il bambino di 9 anni era rimasto gravemente ferito nell’incidente sull’autostrada Palermo-Mazara. Nel terribile schianto, avvenuto dieci giorni fa all’altezza di Alcamo, aveva già perso la vita il fratellino Francesco, di 14 anni.

Antonio era ricoverato in condizioni disperate nel reparto di Neurorianimazione di Villa Sofia, dove le speranze sono sempre rimaste appese ad un filo.

A guidare l’auto il padre Fabio Provenzano, 34 anni, che si trova ricoverato anche lui al Villa Sofia in coma farmacologico ed ancora in prognosi riservata. L’uomo è stato trovato positivo al test tossicologico, e questo vuol dire che quando era alla guida era ancora sotto l’effetto di stupefacenti. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.