Arrestato Salvatore Provenzano di Partinico nell’operazione antidroga «Blanco»

L’uomo non è il fratello Fabio Provenzano

PARTINICO – Fabio Provenzano, 34 anni, che dieci giorni fa si è schiantato con l’auto lungo l’autostrada Palermo-Mazara del Vallo, all’altezza di Alcamo, è risultato positivo alla cocaina. In tasca aveva anche una modica quantità dello stupefacente. Nell’incidente è morto il figlio dell’uomo, Francesco, 13 anni, mentre è ancora ricoverato in gravi condizioni l’altro figlio Antonino, 9 anni. L’accusa di omicidio stradale per Provenzano adesso si aggrava a causa del fatto commesso sotto effetto di droga.

C’è Salvatore Provenzano, di Partinico, tra gli arrestati dell’operazione antidroga «Blanco» di questa mattina a Palermo. L’uomo non è il fratello Fabio Provenzano, 34 anni, che dieci giorni fa si è schiantato con l’auto lungo l’autostrada Palermo-Mazara del Vallo, all’altezza di Alcamo, è risultato positivo alla cocaina. Le agenzie di stampa avevano riportato quindi una notizia errata. Fabio Provenzano e Salvatore Provenzano non sono parenti. 

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.