Blitz nei lidi di Capaci e Isola delle Femmine, multe per oltre 10mila euro

Irregolarità e lavoratori in nero scoperti dai controlli interforze

È stata la Questura di Palermo a coordinare un  servizio interforze volto al contrasto del fenomeno dell’abusivismo commerciale lungo i litorali di Isola delle Femmine e Capaci.

I lidi marinari sono luoghi che nella stagione estiva sono caratterizzati da un’alta concentrazione di persone. 

Gli uomini del Commissariato di Mondello hanno lavorato in collaborazione con militari della Guardia di Finanza, con personale della Polizia Municipale di Capaci, dell’ASP di Palermo e della SIAE. Sono stati sottoposto ad accertamenti di natura amministrativa alcuni stabilimenti balneari di Isola delle Femmine e di  Capaci.

In un lido di Isola delle Femmine in cui venivano somministrati alimenti e bevande, sono state accertate carenze igienico-sanitarie. Al titolare è stato contestato anche il mancato pagamento dei diritti SIAE relativi alla presenza di musica dal vivo ed è stata, inoltre, riscontrata all’interno dell’esercizio la presenza di lavoratori non in regola.

Stesse violazioni amministrative ( carenze igienico-sanitarie, mancato pagamento diritti SIAE) sono state accertate in un lido di Capaci; anche qui vi era, inoltre, presenza di lavoratori non in regola.

  1. Complessivamente sono state elevate ai titolari dei due stabilimenti sanzioni per oltre 10 mila  euro e sono in corso ulteriori verifiche di natura fiscale e tributaria in ordine alle violazioni riscontrate nei due esercizi. 

A far da cornice di sicurezza alle attività, diversi posti di controllo lungo il perimetro e lungo le principali vie di accesso alle zone interessate, da parte dei poliziotti del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo, durante i quali sono state sottoposte a controllo circa 70 persone e più di 30 veicoli.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.