Oggi è 25/01/2020

Cultura

Amarsi è un dono. I rischi della sessualità mordi e fuggi e il dialogo genitori/figli

Libertà sessuale, educazione all’affettività. Il corpo non è scisso dalla dimensione spirituale

Pubblicato il 10 giugno 2019

Amarsi è un dono. I rischi della sessualità mordi e fuggi e il dialogo genitori/figli

MONREALE – Ho pubblicato sulla mia pagina Fb alcuni pensieri e il direttore di Filo Diretto mi ha invitata a pubblicarle sul loro giornale on line. Non si tratta di un articolo in senso stretto ma tutto ciò che spontaneamente è uscito fuori dai miei pensieri e ciò che può diventare spunto per una riflessione trasversale e transgenerazionale credo sia sempre utile. Allo scritto originario ho fatto alcune modifiche e aggiunzioni e l’ho condiviso con voi lettori.

Riflettevo sulla sessualità e sono tornata un po’ indietro con i pensieri, un po’ tanto….

Nessuno dei miei genitori mi ha educata a comprendere nulla sull’argomento. Mio padre cambiava canale quando c’erano scene di baci appassionati, figuriamoci il resto. La mia mamma invece, intorno agli undici anni mi ha chiesto di prenderle un volume dell’enciclopedia, lettera M. Ho letto la definizione di Mestruazioni e da quella scientifica e esaustiva descrizione io avrei dovuto essere edotta sulla sfera della sessualità femminile.

Naturalmente sono ironica quando affermo questo, non ci ho capito nulla di giorni fertili, ovaio etc… etc… Ho imparato il necessario, per non apparire deficiente, dai discorsi delle mie compagne che erano più grandi di me, dalle battute delle cugine e da “Cioè” il mitico giornalino delle adolescenti degli anni 80/90. Avevo comunque una grande confusione che derivava dai sensi di colpa, dall’eccessiva chiusura della mia famiglia a tali argomenti e credevo che pure un bacio “non a stampo” era qualcosa di semipeccaminoso.

Poi quando sono diventata mamma dei miei due bambini, nulla mi è sembrato più facile che spiegare loro con naturalezza le leggi della nostra natura biologica, le trasformazioni fisiche e le indicazioni per vivere con consapevolezza il proprio corpo. Tutto ciò che è innaturale, forzato, morboso arriva ai figli e li rende insicuri e fragili, in ogni ambito della vita. La sessualità vissuta in armonia con la natura fa parte del ciclo della vita, non è sporca, mai, se vissuta con rispetto, se condivisa dal sentimento, se non è assimilabile alla prostituzione e al degrado morale. 

Amarsi è un dono e non si può sporcare questa dimensione mascherandola come peccato. Peccato è la violenza, peccato è la pedofilia, peccato è ogni aberrazione e devianza che deturpa la sessualità vissuta con rispetto e amore reciproco. Parlate sempre ai vostri figli. Io, nonostante ho due maschi, non ho mai sentito la necessità di trincerarmi dietro silenzi imbarazzanti e loro mi hanno sempre parlato senza veli. 

Terrei a precisare che noi non siamo amici e anche questo è stato sempre chiaro ai miei figli, sono un genitore che deve e vuole esserci in ogni ambito della vita ma che rispetta e vuole rispetto per un ambito che pertiene ad una sfera intima e personale e va vissuto non in una dimensione fatta di esibizionismo e voyeurismo ma nella stanza calda del proprio cuore. 

Oggi il sesso si vive, spesso, scisso dal sentimento, i ragazzi sempre più in una età quasi a ridosso dell’infanzia cominciano ad avere una vita sessualmente attiva. Questa accelerazione comporta gravi rischi in diversi campi, vista l’inesperienza dei giovanissimi, in primis quello delle malattie veneree delle quali si parla molto poco e di quelle ugualmente trasmissibili con i rapporti sessuali come l’epatite C e l’Aids. 

Distruggere l’esistenza di esseri umani in erba per una bravata credo sia assurdo. 

Siamo nel ventunesimo secolo ma l’informazione non è mai abbastanza, ancora ci stupiamo di quanti siano i casi di gravidanze in età adolescenziale, gestazioni che lasciano il segno nella vita di ragazzi che vorrebbero svegliarsi da un brutto sogno per non affrontare un problema che è davvero più grande di loro, e sappiamo bene, non generalizzando, che comunque si affronti il proseguo della storia, non se ne esce indenni. Noi adulti abbiamo il compito di dialogare a 360 gradi con i ragazzi perché le loro convinzioni diventano verità incontrastate e incontrovertibili se accettate per sentirsi grandi, per provare nuove esperienze senza avere la contezza dei pericoli che ciò che sembra innocuo può comportare. 

Oltre alle patologie legate a una sessualità incosciente è indubbio che sia utile affrontare altri temi legati alla sessualità mordi e fuggi. Quante volte oramai, i media ci raccontano di giovani che tentano il suicidio per immagini “rubate” alla loro vita privata che corrono sui social e uccidono più di armi letali, di altri che nei locali notturni vengono drogati e violentati per una serata fatta da emozioni forti. 

Il rapporto amoroso non può ridursi a questo. Educare all’affettività è qualcosa che sembra oramai obsoleto come il rispetto del proprio corpo e dei limiti che la libertà stessa impone. La libertà sessuale non diventi nella mente dei giovanissimi, così come degli adulti, un imperativo che dica “io posso fare tutto ciò che mi piace”. I giovani, oggi, hanno la fortuna di poter scegliere la loro dimensione in ogni ambito della vita senza i tabù che un tempo hanno enormemente condizionato le generazioni precedenti e mi riferisco soprattutto ai pregiudizi che hanno dovuto subire soprattutto le donne. 

Cambiare partenr, per una donna era già avere addosso un’etichetta di una poco di buono, così come separarsi dal marito era sinonimo di donna leggera. Tanti antiquati e assurdi pregiudizi sono caduti ma è opportuno che si valuti e si rifletta cosa sia bene per l’essere umano che essendo “essere” non può assumere mai la forma della res oggettuale. Non dobbiamo perdere di vista che il corpo non è scisso dalla dimensione spirituale, ciò che sentiamo arriva prima o poi dritto al cuore e il cuore è il motore che muove l’essere umano. Questa espressa è, soltanto, la mia opinione e il mio vissuto…. Ognuno di voi, come è giusto e sacrosanto, può avere idee differenti sull’argomento.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, aumentano le soste blu, cresce il malcontento tra residenti e commercianti

    Cultura

    Aumenta il numero dei parcheggi a pagamento a Monreale e monta la protesta tra commercianti e residenti. Con una delibera il Comune di Monreale ha deciso l'aumento del numero delle aree di sosta blu, cioè a pagamento, lungo via Venero. Secondo quanto deciso dagli organi comunali, le nuove zone..

    Continua a Leggere

  • Vitalizi all’ARS: violato il principio di uguaglianza e ragionevolezza, il Consiglio dei Ministri impugna la legge della Regione siciliana

    Cultura

    ROMA - Il Consiglio dei Ministri ha impugnato la legge della Regione siciliana sugli assegni vitalizi. Ancora una volta la mannaia è caduta su un provvedimento approvato dall’Assemblea regionale siciliana.

    Continua a Leggere

  • Monreale, due uomini cadono dal balcone mentre trasportano un mobile

    Cultura

    Tragedia a Villaciambra, frazione di Monreale, questo pomeriggio dove due uomini sono caduti da un balcone. Secondo le prime ricostruzioni, i due stavano trasportando un mobile dal secondo piano verso l'esterno ma sono caduti, forse a causa del cedimento della ringhiera. La casa sar..

    Continua a Leggere

  • “Prendi ciò che vuoi”, in Sala Novelli l’evento per le famiglie bisognose

    Cultura

    MONREALE - L’associazione “Casa delle Gioie” anche quest’anno torna a proporre “Prendi ciò che vuoi”. L' evento si svolgerà sabato 25 gennaio, dalle 10,30 alle 12,30, in sala Novelli nel complesso Guglielmo ed è rivolto a tutte le ..

    Continua a Leggere

  • “Echi di Memoria e semi di coscienza”, il recital delle scuole monrealesi a Casa Cultura

    Cultura

    MONREALE - Andrà in scena a Casa Cultura un recital di poesie, lettere e canzoni. L’evento si terrà lunedì 27 gennaio alle ore 9 . Invece, il giorno dopo sarà proiettato il film "La Vita è bella". Per le due giornate sono stati coinvolti i..

    Continua a Leggere

  • Ad agosto il maxi incendio, ora a Monreale piovono fondi per 4 milioni di euro

    Cultura

    A Monreale arrivano 4 milioni di euro per i lavori di messa in sicurezza del versante del Monte Caputo interessato dal violento incendio che nel mese di agosto del 2019 ha devastato alberi, macchia mediterranea e un'abitazione. (


  • InformaGiovani potenzia lo staff, cerca due figure per la sede di Palermo

    Cultura

    PALERMO - L’associazione InformaGiovani, ente di coordinamento di un network europeo di organizzazioni giovanili che si occupano di volontariato e mobilità internazionale, educazione non formale ed informazione giovanile, sta selezionando due ..


  • Giornata della Memoria, gli alunni del Basile incontrano la scrittrice Elita Romano

    Cultura

    [gallery ids="132460,132459,132458,132457,132453,132454,132456,132451,132450"] MONREALE - Si è tenuto oggi nel liceo Basile-D’Aleo l’incontro tra gli alunni delle classi VC L.S, VA, IVA e IIA L.C. e la scrittrice agrigentina Elita Romano,..


  • Mario Caputo all’ARS, la prossima settimana la Commissione Verifica dei Poteri dell’ARS dovrebbe prendere atto della sentenza

    Cultura

    PALERMO - Monreale avrà a breve un nuovo rappresentante all’Assemblea Regionale Siciliana. L’avvocato Mario Caputo


  • Violenza sulle donne, a Monreale collaborazione tra Centro “Donna” e Carabinieri

    Cultura

    MONREALE - Si è svolto ieri pomeriggio, nei locali del centro d’ascolto “Donna”, nella sede della Caritas Diocesana di Monreale, l’incontro tra l’avvocato Rosaria Messina, responsabile legale del centro, la psicologa Teresa Pupella, l’assistente sociale Angela Ganci e i..


  • Altofonte, anziano imbavagliato e rapinato in piena notte da due banditi

    Cultura

    ALTOFONTE - Un anziano sarebbe stato sorpreso nel sonno, legato a una sedia e rapinato. E' accaduto ad Altofonte in Contrada Piano Maglio, nelle campagne tra Monreale e la città del Parco.  E' stata una notte di terrore per un anziano di..


  • Mario Caputo entra all’ARS, prenderà il posto di Antonino Rizzotto

    Cultura

    PALERMO - L’avvocato monrealese Mario Caputo entrerà all’ARS. Prenderà il posto del collega di partito Antonino Rizzotto. La Corte d‘Appello di Palermo, presidente Antonio Novara, ha accolto il ricorso presentato dallo stesso Caputo Mario Caputo, difeso ..


  • Schianto tra Altofonte e Giacalone, un uomo trasportato al Civico

    Cultura

    Un uomo è stato trasportato all'ospedale Civico di Palermo ieri mattina dopo che la sua Fiat Punto si è andata a schiantare contro un guard rail della Palermo-Sciacca.  L'incidente è avvenuto lungo lo scorrimento veloce tra gli svincoli di Giacalone (Monreale) e Altofonte.  L'auto..


  • Serie A: le previsioni delle retrocessioni

    Cultura

    Come ogni anno, anche in Serie A si accendono due autentiche sfide nella sfida. Al fianco della competizione per lo Scudetto, infatti, vi sono la sfida alla zona Champions League/Europa League e soprattutto la lotta salvezza, dove alcune delle squadre sono destinate a..


  • La Sicilia è ufficialmente in esercizio provvisorio, bloccata per mesi la programmazione finanziaria

    Cultura

    PALERMO - La Sicilia è ufficialmente in esercizio provvisorio e lo resterà per quattro mesi. Una procedura che è ormai diventata standard perché sono anni, indipendentemente dal governo in carica, che si fa ricorso a questa pratica, che di fa..


  • Cinque anni fa scompariva Sarina Ingrassia, a Monreale la sua casa era sempre aperta

    Cultura

    [gallery ids="132143,132144,132145,132146,132147,132148"] MONREALE - A cinque anni dalla scomparsa di Sarina Ingrassia, i soci e gli affezionati dell'associazione "Il Quartiere" da lei fondata ormai quasi mezz..


  • Esposti e truffe all’ospedale Civico, arrestato primario e 2 sanitari, così si saltava il turno

    Cultura

    Questa mattina i Carabinieri del Nas hanno eseguito quattro ordinanze di misure cautelari agli arresti domiciliari per un medico dirigente dell'Unità complessa di Neurochirurgia del Civico di Palermo, due infermieri dello stesso reparto e per un agente di commercio. I quattro sono accusati a vario ..


  • “Il giuramento” di Fava, gli alunni del liceo scientifico “E.Basile” incontrano l’autore

    Cultura

    [gallery ids="132105,132104,132103,132140"] MONREALE- Il liceo scientifico “Emanuele Basile” ha incontrato lo scrittore e deputato regionale Claudio Fava per commentare il libro “Il giuramento”, esprimendo il proprio punto di vist..