Quando la musica fa la differenza: MayDay, 12 ore di concerti per sostenere l’antirazzismo

I proventi dei biglietti serviranno a supportare la Mare Ionio e i “Tornei Mondiali Antirazzisti”. Sul palco anche Daniele Silvestri

Palermo, 20 maggio 2019 – Sabato 25 maggio, presso il Castello a Mare, in via Filippo Patti, si terrà il MayDay: 12 ore di musica, arte e spettacoli dedicate a tutti coloro che credono e lottano per un mondo senza barriere.

L’iniziativa, organizzata dalle associazioni Mediterraneo Antirazzista Palermo e Mediterranea Saving Humans, vedrà sul palco artisti d’eccezione: la presentazione sarà affidata a Stefano Piazza, e suoneranno Daniele Silvestri, Brunori Sas, i Punkreas, Samuel dei Subsonico, Zulù dei 99 Posse, Diodato, Shakalab, Johnny Marsiglia & Big Joe, Cor Veleno, Davide Shorty, Alessio Bondì, Enzo Savastano, Renzo Rubino, Cacao Metal, Darko, Felix de Almeida, Ivan Granatino, Sandro Joyeux, Chino Mortero, la Piccola Orchestra Tavola Tonda, Igor Scalisi Palminteri, Angelo Sicurella, TetraHeaDrop, Agnello, Chiara Effe, Ilaria Graziano & Francesco Forni.

Gli artisti si esibiranno a titolo gratuito e proventi dei biglietti saranno devoluti per sostenere la Mare Ionio, attraverso progetti per il salvataggio in mare, e l’iniziativa culturale e sportiva “Tornei Mondiali antirazzisti” indetta nel 2007 da Mediterraneo Antirazzista e che quest’anno si svolgerà a Riace. È possibile acquistare i biglietti presso le associazioni aderenti all’iniziativa (12 €) o direttamente al botteghino del concerto (15 €).

“Vogliamo portare simbolicamente Mediterranea nei quartieri della città e coinvolgere un numero molto nutrito di ragazzi delle periferie palermitane che hanno trovato in Mediterraneo Antirazzista una possibilità di conoscenza e scambio culturale – ha dichiarato Massimo Castiglia, uno dei fondatori di Mediterraneo Antirazzista e presidente della I circoscrizione di Palermo -. Fulcro di questa iniziativa è il tema del viaggio, con tutte le possibilità che esso di dà, ma anche rianimare luoghi destinati al declino”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.