Livorno vs Palermo 2-2. I Rosanero si allontanano dalla promozione diretta

La gara contro il Livorno è stata molto nervosa, diversi gli ammoniti

Palermo, 28 aprile 2019 – Il Palermo continua a complicarsi la vita. Dopo il pareggio contro il Padova, si ripete lo stesso copione anche contro il Livorno.  Adesso i rosa non sono più padroni del proprio destino. Si attende stasera il verdetto della gara Brescia -Lecce, per capire che spazi di manovra ci sono per arrivare alla promozione diretta.

La gara contro il Livorno è stata come da  previsione molto nervosa, diversi gli ammoniti. Il solito Bellusci non è mancato all’appuntamento del giallo, ma questa volta è andato oltre facendosi espellere. Ancora una volta mancherà anche alla prossima partita in casa contro lo Spezia.

Il gol del vantaggio arriva al 41′ minuto, con un rigore dubbio per atterramento di Falletti in area di rigore, è arrivato il gol messo a segno da Nestorosky e il tredicesimo. Nel secondo tempo c’è stato un altro caso più clamoroso, ma l’arbitro non ha fischiato il secondo rigore. 

Il Palermo targato Delio Rossi è schierato con un classico 3-4-2-1 con Brignoli in porta e Rajkovic insieme a Bellusci, Aleesami e Rispoli a destra, a centro campo Jajalo insieme a Murawsky, un ottimo Fiordilino e Falletti con Moreo e Nestorosky. 

Il primo tempo finisce con il vantaggio del Palermo. Si va alla ripresa con un Livorno che affida le possibilità di rilancio ad una vecchia conoscenza del Palermo, il vecchio Alino Diamanti. Il calciatore che prova sempre a tirare da distanze importanti, sperando di sorprendere Brignoli che ama spesso stare fuori dai pali. Al 73′ minuto ci riesce con un gran tiro dalla distanza che beffa Brignoli e il Livorno si porta in parità.

Il Livorno continua a martellare in area di rigore e al 82′ minuto con il nuovo entrato Livornese Raicevic sigla il gol del momentaneo vantaggio. Delio Rossi corre ai ripari, al 83′ minuto manda fuori Fiordilino che ha ben disputato un ottima gara per Trajkosky che al 89′ minuto agguanta il pareggio. 

Un gara finita in parità che non accontenta nessuno, il Palermo in chiave promozione diretta e il Livorno per la salvezza dal baratro della retrocessione.

Il primo maggio alle 12,30 si gioca un’altra gara delicatissima per i rosa contro la Spezia al Barbera. La speranza è l’ultima a morire ma come abbiamo già detto il proprio destino non è più nelle mani del Palermo, si rimane in attesa del verdetto di stasera con Brescia -Lecce. 

Intanto giovedì è previsto il passaggio di consegna alla nuova proprietà, la Arkus network ha creato una società veicolo per l’acquisizione immediata. 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.