Delio Rossi il nuovo allenatore del Palermo

Rossi torna a Palermo, nel 2009 sostituì Walter Zenga

Palermo, 24 aprile 2019 – Da oggi il nuovo allenatore del Palermo è Delio Rossi che a Palermo ha lasciato un grande ricordo.  Nella sala stampa del Barbera non promette la luna, ma cercherà di ottimizzare il lavoro di Stellone, con qualche aggiustamento già nella prossima partita contro il Livorno, sabato prossimo alle 15.

Delio Rossi ha un curriculum di tutto rispetto, il contratto è a termine fino a giugno con opzione in caso di raggiungimento nella  massima serie. 

Il 23 novembre 2009 viene scelto per sostituire Walter Zenga sulla panchina del Palermo. Porta con sé il suo staff. Il Presidente Maurizio Zamparini lo reputa fin dall’inizio il miglior allenatore che abbia mai avuto.

Esordisce sulla panchina rosanero il 26 novembre nel quarto turno di coppa Italia contro la Reggina (4-1). Dopo la sconfitta alla sua prima in campionato con i rosanero. Con il suo arrivo la squadra ottiene risultati convincenti, facendo registrare un buon possesso palla e buona organizzazione in fase offensiva e difensiva. La squadra resta per diverse giornate al 4º posto, ma nel finale del campionato è scavalcata dalla Sampdoria. La stagione, comunque positiva, si conclude con un 5º posto a 65 punti che vale la qualificazione all’Europa League. Con Rossi la squadra ha conseguito in media 1,92 punti a partita (48 punti in 25 partite), un passo che, proiettato su tutto il campionato, sarebbe valso il 3º posto.

Alla fine della stagione 2009/2010, in un’intervista esclusiva al Corriere dello sport dichiara di allenare già una grande squadra. Viene quindi confermato per la stagione 2010-2011.

A partire dalla stagione 2011-2012 è il responsabile dell’intero settore tecnico del Palermo, con l’obiettivo primario di permettere un rapido ingresso dei giovani in prima squadra.

Il 28 febbraio 2011, dopo la sconfitta interna per 7-0 contro l’Udinese è esonerato dalla guida tecnica del Palermo, e sostituito con Serse cosmi  il rapporto con Zamparini era già logoro da tempo. In termini statistici Rossi è stato l’allenatore più vincente nella storia del Palermo, con il record di 65 punti, quello delle 18 vittorie e delle 9 sconfitte e quello 59 reti realizzate, con un quinto posto a due punti dalla qualificazione in Champions League.Lascia la squadra all’ottavo posto in campionato e con la semifinale di Coppa Italia  da disputare, dopo aver subito l’eliminazione dall’Europa league  nella fase a gironi. È riuscito inoltre a creare un ottimo rapporto con la tifoseria.

Il 3 aprile 2011 è stato richiamato al Palermo in sostituzione di Cosmi, esonerato a poche ore dalla sconfitta in trasferta nel derby contro il Catania (4-0). L’esser richiamato è una prima volta per l’allenatore romagnolo in Serie A. Il secondo debutto sulla panchina del Palermo coincide con il pareggio casalingo per 2-2 contro il Cesena. 

Il 1º giugno 2011 Delio Rossi lascia il Palermo con la risoluzione consensuale del contratto. Interrompendo il rapporto di lavoro con la società di Zamparini, dopo che quest’ultimo gli aveva proposto un ulteriore anno di contratto (visto che Rossi era in scadenza). Le divergenze fra le parti riguardavano l’aspetto tecnico-tattico, quello economico e anche quello caratteriale. Lascia così la squadra rosanero dopo aver chiuso la stagione all’ottavo posto in campionato e dopo aver raggiunto la finale di Coppa Italia. Alla squadra del Palermo non accadeva da 32 anni.

Rossi è stato fra gli allenatori ad effettuare meno sostituzioni. Buon lavoro mister Rossi e speriamo in un epilogo positivo. 

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.