Al circolo Italia arriva il primo caffè letterario di Monreale

I caffè letterari devono diventare luoghi di comunicazione e scambi culturali, seppur con strumenti e linguaggi moderni

Monreale, 18 aprile 2019 – Si è svolta ieri, al Circolo Italia, l’inaugurazione del primo caffè letterario di Monreale. “Questa iniziativa ha il compito di far conoscere ai ragazzi una storia che va al di là di quella studiata nei libri”, così presenta l’evento il professor Burgio.

L’idea è di trasferire la cultura della legalità, che le scuole già vivono grazie al progetto del Parlamento della Legalità Internazionale. I caffè letterari devono diventare luoghi di comunicazione e scambi culturali, seppur con strumenti e linguaggi moderni.

I temi trattati saranno l’armonia, l’accoglienza, la solidarietà, l’uguaglianza, la fratellanza, l’amore, la gioia e la speranza. Questi argomenti saranno affrontati dai ragazzi dell’Istituto Francesca Morvillo e Antonio Veneziano e “ognuno potrà proporre varie idee accostandole a quelle proposte da noi”. La finalità del progetto è proprio quella di stimolare i giovani all’ascolto e al rispetto per chi sta esponendo un’opinione che può essere differente dalla nostra.

 Salvatore Sardisco, vicepresidente del Parlamento della Legalità, ha affermato che “la buona azione deve cominciare dai bambini, sta a loro cominciare a cambiare il futuro”. Nicolò Mannino, presidente del Parlamento della Legalità, ha poi spiegato il significato del logo utilizzato per il caffè letterario: si tratta di una tazza di caffè creata con un libro, interpretabile con la frase “bevi una tazza di cultura”.

Ad aver accolto l’iniziativa del caffè letterario sono stati il bar Modica e il bar Savoia, che collaboreranno con i ragazzi per questa nuova esperienza sociale e culturale.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.