Oggi è 16/09/2019

In Evidenza

Caputo: “Monreale si è fermata al 2004. Conosciamo i problemi ma sappiamo come risolverli”

Tassisti, commercianti, ausiliari del traffico, dissesto, Unesco, degrado. Il comizio di Caputo un duro attacco a Capizzi

Pubblicato il 7 aprile 2019

Caputo: “Monreale si è fermata al 2004. Conosciamo i problemi ma sappiamo come risolverli”

Monreale, 7 aprile 2019 – “Questo comizio è un dialogo aperto con la città, per la rinascita della città”. Con queste parole il consigliere comunale Giuseppe Guzzo ha aperto ieri pomeriggio il comizio di Salvino Caputo, candidato sindaco del comune di Monreale.

Con lui sul palco anche Sebastiano Raciti, dirigente di Fratelli d’Italia, gli assessori designati, Mario Milone, Filippo Di Fazio, Serena De Razza, e il consigliere comunale Antonella Giuliano.

“Guardandovi numerosi ricordo il primo comizio del 1994 che mi incoronò sindaco di Monreale. Ricordo che quelli furono gli anni migliori di Monreale”. Ha cominciato così Salvino Caputo il suo duro attacco all’attuale amministrazione e alle inefficienze del comune.

In prima fila, tra gli ascoltatori, alcuni portatori di handicap, ai quali si è rivolto con riferimento alla presenza delle barriere architettoniche che limitano in paese la mobilità per i disabili.

“Il sindaco ha fallito e non merita di essere rieletto. Sindaco, hai privato queste persone di vivere la loro città”.

Un riferimento anche al mancato parcheggio che avrebbe permesso una viabilità ordinata con piazze chiuse. “Abbiamo pagato 1.250.000 di penale per un parcheggio non realizzato a causa dell’egoismo di qualcuno. Ma abbiamo già parlato e trovato la disponibilità di imprenditori e operatori economici per creare un parcheggio comunale”. 

Un riferimento anche agli ausiliari del traffico in attesa di essere richiamati dalla società che gestisce le aree di sosta del comune: “Dal 29 aprile potrà fare le valigie. Non possiamo vedere lavorare i palermitani a Monreale, mentre i nostri concittadini stanno a passeggiare. Daremo loro dignità”.

Un passaggio è stato rivolto anche al disagio lamentato dai tassisti monrealesi nei confronti della concorrenza dei colleghi palermitani. “Da domani prima verranno i tassisti di Monreale e poi gli altri”.

Quindi un attacco alla politica fiscale di Capizzi: “Da sindaco non avrei aumentato del 20% la tassa sul suolo pubblico, ma avrei trovato il modo per consentire dei risparmi per agevolare i commercianti che vivono la crisi, e che a causa della maggiore pressione fiscale devono licenziare invece di assumere”. Sempre rivolto ai commercianti: “Non vi sarà alcuna chiusura delle strade, né una ZTL senza prima realizzare il nuovo parcheggio comunale”.

“Da sindaco non avrei permesso il degrado di questa città. Strade rotte, rifiuti, marciapiedi non percorribili. L’attuale sindaco di Monreale è una persona inadeguata a guidare la città. Serve un sindaco presente, appassionato, che stia più nel palazzo comunale che in altri posti. Che non eviti i cittadini ma che li ascolti, entri nelle loro case per vedere i disagi e trovare rimedi”.

Sul tema dei finanziamenti pubblici Caputo ha sottolineato come “tutti i comuni dell’isola ottengono finanziamenti per l’illuminazione. A Monreale non c’è programmazione, non ci sono progetti, non c’è amore per la città”.

Ripreso poi il tema dell’area sportiva mai realizzata ad Aquino nonostante il contributo milionario arrivato grazie all’intervento dell’allora presidente del Senato Renato Schifani: “Chiederò al Senato di nominare una commissione d’inchiesta per capire perché Monreale è stata privata di una moderna struttura”

Caputo ha poi replicato il ricordo della Monreale che aveva lasciato nel 2004, sotto la sua guida. “Monreale si è fermata al 2004. Sono passati 15 anni. L’ultima scuola costruita nel 2004, così la palestra comunale, le case popolari, le strade asfaltate. Il complesso monumentale, i grandi eventi portano un nome e un periodo. Da quindici anni l’orologio della città si è fermato per colpa di chi ha guidato la città dopo di me”.

Quindi rivolto al sindaco uscente, del quale non ha mai pronunciato il nome: “Sindaco non hai fatto crescere la città, e ora ti ricandidi. Io al posto tuo mi sarei ritirato e avrei lasciato spazio ad altri”.

No poteva mancare il riferimento alle politiche turistiche adottate dall’amministrazione. 

“L’Unesco è solo una targa. Monreale è rimasta lontana da quei finanziamenti che sono arrivati a Palermo e a Cefalù. Accogliamo i turisti attraverso Via Torres, nel degrado, tra i rifiuti. Non abbiamo i gabinetti pubblici. Il complesso monumentale chiuso quasi tutto l’anno. Circa 400 € incassati in un anno. Porteremo grandi mostre e grandi eventi. A Monreale porteremo la grande cultura”.

Infine il forte legame con le istituzionali regionali e nazionali, presentato come lo strumento necessario per entrare nei palazzi che contano. 

“Il dissesto non è un problema. Per molti è stato un alibi per non fare nulla. Il Professore Gaetano Armao, vicepresidente della regione siciliana, mi ha detto che non ha mai visto il sindaco di Monreale presentarsi da lui per chiedere aiuto o soluzioni, quando invece la regione sta aiutando altri comuni per uscire dal dissesto. Quello di Monreale non si è mai visto”.

 “Conosciamo i problemi ma sappiamo come risolverli. Con noi c’è il governo della regione, che ha dimostrato la sua vicinanza alla mia candidatura, finalizzata a risolvere i problemi della città. Da amministratori entreremo dalla porta principale”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Vietata la circolazione alle bici elettriche, multe e sequestri a Palermo

    In Evidenza

    PALERMO - Nelle strade pubbliche è viatata la circolazione di qualsiasi mezzo che non sia non assicurato o non omologato. È il caso delle biciclette elettriche, assimilabili a veri e propri scooter. A Palermo qualcosa si muove tanto che sono stati potenziati i controlli sulle biciclette elettr..

    Continua a Leggere

  • Droga “Made in Partinico”, così la città si riscopre regno delle piantagioni

    In Evidenza

    Partinico è una delle aree della Sicilia in cui si ha la più alta percentuale di piantagioni di droga. A confermarlo sono le numerose operazioni di carabinieri, polizia e guardia di Finanza che hanno permesso di scoprire diversi appezzamenti coltivati a Cannabis e togliere alla criminalità proven..

    Continua a Leggere

  • “I bambini non si toccano”, le associazioni monrealesi alla manifestazione in piazza Verdi

    In Evidenza

    PALERMO - Dopo la manifestazione di solidarietà per i bambini di Bibbiano, svoltasi a Monreale il 29 agosto scorso, sabato dinanzi al Teatro Massimo diverse associazioni si sono riunite per sensibilizzare l'o..

    Continua a Leggere

  • “Settimana Internazionale di Musica Sacra di Monreale”: dal 2 al 6 ottobre un fitto cartellone

    In Evidenza

    MONREALE - Al via la 61esima edizione della “Settimana Internazionale di Musica Sacra di Monreale”. Il programma non è stato ancora presentato pubblicamente, ma è ormai ufficiale. Dal 2 al 6 ottobre Monreale..


  • Partinico, operazione antidroga: sequestrati 220 chili di marijuana, tre arresti

    In Evidenza

    PARTINICO - 220 chili complessivi di droga, ma anche tutto il materiale necessario per l’irrigazione, la coltivazione e l’essiccazione della marijuana. Una piantagione in piena regola con oltre 280 arbusti è stata trovata dalla Guardia di Finan..


  • Mirto SRL, a novembre udienza per l’assunzione dei 12 lavoratori mai inseriti nell’organico delle ditta dei rifiuti

    In Evidenza

    MONREALE - Sono ancora tempi di attesa per i 12 ex dipendenti dell’ATO Alto Belice Ambiente che attendono da anni di essere inseriti nell’organico della Mirto SRL di San Cipirello, la società che da gennaio 2017 fornisce per il comune di Monreale il s..


  • Capaci, sequestro di persona: tre uomini arrestati dai Carabinieri

    In Evidenza

    CAPACI - I Carabinieri della Stazione di Capaci hanno posto agli arresti domiciliari tre palermitani – un 42enne, un 27enne e un 25enne –, in seguito alle indagini coordinate dalla Procura di Palermo. Ai tre viene contestato il sequestro d..


  • “Muddichi ri pani” e “Ballando sulle punte”: Tracce nel Vento presenta due libri di poesie

    In Evidenza

    [gallery ids="117473,117474,117475,117476,117477,117478,117479,117480,117481,117482,117483,117484,117485,117486,117487,117488,117489,117490,117491,117492,117493,117494,117495,117496,117497,117498,117499,117500,117501,117502,117503,117504,117505,117506"] MONRE..


  • Street food (di qualità) e musica classica: si conclude con grandi numeri la “Monreale Food Feast”

    In Evidenza

    [gallery ids="117460,117461,117462,117463,117464,117465,117466,117467,117452"] MONREALE - Non può che essere positivo il bilancio del "Monreale Food Feast", la tre giorni dedicata al mondo del cibo di strada siciliano e non, ospitata per le v..


  • Incidente nella notte, auto si ribalta in via Antonio Veneziano

    In Evidenza

    MONREALE - Ancora un incidente, nella notte una Smart si è ribaltata dopo aver urtato un'altra vettura. Alla guida una donna che fortunatamente ha riportato solo qualche graffio. La donna di circa 30 ..


  • Nelle vie Pio la Torre e Salvatore Candido “Letture erranti di Antonio Veneziano”

    In Evidenza

    [gallery ids="117434,117433,117435,117432,117431,117429,117428,117427,117426"] MONREALE - Dopo il successo di "Monreale Food e Feast" che ha riempito le vie di Monreale, da via Pietro Novelli alle piazze principali, continuano gli eventi inser..


  • A Casa Cultura presentato il libro di Ester Rizzo “Le Ricamatrici”

    In Evidenza

    MONREALE - Nella splendida cornice di Casa Cultura Santa Caterina ieri pomeriggio é stato presentato il libro di Ester Rizzo “Le Ricamatrici”.  L’evento culturale fa parte del calendario dell’estate monrealese ed è  stato..


  • Monreale, oggi ancora Food Feast e il concerto dell’orchestra Sinfonica Siciliana

    In Evidenza

    MONREALE - Anche ieri ha fatto registrare il tutto esaurito il "Monreale Food Fest", la kermesse gastronomica che ha portato in città, per tre giorni, il migliore cibo da strada siciliano e monrealese.

    Anche ieri un fiume di visitatori ha preso d'assalto gli stand ..


  • Zona traffico limitato, fioccano le multe in piazza Guglielmo

    In Evidenza

    MONREALE- Pizzicati mentre transitavano con l'auto da piazza Guglielmo, per i trasgressori sono fioccate le multe. Al varco gli automobilisti sono stati fermati dai Carabinieri che hanno elevato una decina di contravvenzioni. Questa ..


  • “Intrecci di filo”, la mostra di artigianato dell’associazione CreArt al circolo di cultura Italia

    In Evidenza

    [gallery ids="117381,117382,117383,117384"] MONREALE - Il circolo di cultura Italia ospita da ieri la mostra di artigianato "Intrecci di filo", organizzata dall'associazione "CreArt Eventi" di Monreale e dal presidente del circolo Claudio Burgio. "Un'opera ..


  • Da via Pio La Torre rimossi due vasi ornamentali e spostati in via Roma. Pupella: “Stiamo riorganizzando l’arredo urbano”

    In Evidenza

    MONREALE - Giovedì mattina alcuni operai hanno spostato due va..


  • Bonus prima casa anche su più unità, la sentenza della Cassazione

    In Evidenza

    Un recente intervento della Cassazione (Ordinanza n. 17015/2019), a seguito di un ricorso da parte di un contribuente avverso la Commissione Tributaria regionale del Piemonte, interviene nel merito dell’


  • Grisì, l’amministrazione si attiva per richiedere lo stato di calamità. Arcidiacono: “La settimana prossima farò richiesta alla Regione”

    In Evidenza

    MONREALE - Dopo l'inondazione delle strade di Grisì, risalente a qualche giorno fa, è diventata ancora più evidente la necessità di interventi urgenti per evitare che disagi di questo tipo si ripresentino nuovamente. In seguito alle forti piogge, infatti, l'a..