Oggi è 12/11/2019

Editoriali

“Sono nato sindaco”. Un politico “old school”. Salvino Caputo è un battitore libero, più che il vero leader di una squadra

Un grande comunicatore. I 90 minuti di domenica pomeriggio tutti incentrati nel consacrare una sola immagine, quella di Salvino Caputo

Pubblicato il 2 aprile 2019

“Sono nato sindaco”. Un politico “old school”. Salvino Caputo è un battitore libero, più che il vero leader di una squadra

Monreale, 2 aprile 2019 – “Sono nato sindaco” è forse il messaggio più dirompente, lo slogan di maggiore effetto lanciato nel corso di questa campagna elettorale. Coniato e lanciato da chi ha sempre lavorato sulla comunicazione, ne ha fatto strumento di ogni sua campagna elettorale.

A Salvino Caputo va riconosciuta la capacità comunicativa, e l’apertura della campagna elettorale di domenica è stata programmata minuziosamente in ogni suo aspetto per lanciare un forte messaggio ai presenti, accorsi in una affollata aula consiliare. 

Un messaggio fatto filtrare attraverso l’uso sapiente delle immagini che scorrevano a beneficio dei suoi sostenitori, ma soprattutto dei curiosi e degli elettori ancora incerti su chi preferire, per essere da loro lentamente consumate, metabolizzate. E per dimostrare una sola cosa: che lui, Salvino Caputo, il sindaco lo sa fare, perché l’ha saputo fare in passato. A differenza di chi l’ha poi sostituito al governo della città.

Il filo conduttore dell’evento di apertura della campagna elettorale, l’ennesima, di Salvino Caputo, è stata l’esaltazione della figura del Caputo politico, circondato per l’occasione dai vertici siciliani di Forza Italia, tutti impegnati all’unisono ad esaltarne le capacità amministrative, ma anche a certificare, con la loro presenza, il loro personale appoggio. È stata una prova di forza. Caputo non sarà l’uomo solo alla guida della città, come lo sono stati i sindaci precedenti, ma ha una struttura alle spalle, e avrà aperte le porte dei palazzi regionali e nazionali, quelli che contano, dove andare a chiedere aiuti economici per intervenire a risolvere le numerose emergenze del paese. Un discorso semplice, chiaro, per rafforzare la figura ed esaltare le potenzialità del politico Caputo.

Quello di domenica è stato uno spettacolo, più che un comizio. Le elevate visualizzazioni registrate dalla diretta che (come per tutte le altre presentazioni dei candidati sindaco) abbiamo trasmesso sulla nostra pagina Facebook, hanno confermato la grande attesa suscitata dall’evento. Anche chi non ha voluto, con la sua presenza, contribuire a fare crescere i dati sui partecipanti, è rimasto incollato al computer o allo smartphone per tutta la durata dell’evento.

Tanta la curiosità, perché Caputo rappresenta la vera incognita di questa campagna elettorale. Ma non tanto per la capacità di riempire l’aula consiliare o di ospitarvi i vertivi politici, né per avere al suo seguito tre liste elettorali (la cui consistenza è tutta da dimostrare), ma per il carisma personale che ancora nutre in una fetta della società monrealese. E questo nonostante le vicende giudiziarie che lo hanno coinvolto e la sua distanza dalla politica locale negli ultimi anni.

Perché Caputo appartiene a quella “old school” della politica capace di affrontare una campagna elettorale in ogni situazione, anche quando si trova al centro di una tempesta, capace di arringare le folle e trasformare un comizio in uno spettacolo, un’aula consiliare in uno stadio.

A risaltare, in una strategia comunicativa fatta molto di immagini, la totale assenza di quell’arma, tanto spesso utilizzata in campagna elettorale, che consiste nello screditare gli avversari, e il sindaco uscente in particolare, il cui nome, invece, domenica non è stato mai proferito. Se altri candidati hanno stigmatizzato in queste settimane Capizzi come il sindaco del dissesto, e su questo hanno strappato applausi, la strategia di Caputo è stata invece orientata nell’adombrarne la figura, sminuirne lo spessore politico, come a volerlo consegnare alla storia passata di questa città. 

Un accenno, generico, è stato rivolto a chi ha governato negli anni precedenti. “Sindaci forse anche più capaci di me”, ha dichiarato, ma solo per sottolineare come fossero incapaci di intrecciare quelle relazioni istituzionali necessarie per gestire un paese, soprattutto un paese in dissesto.

A non mancare invece le promesse. Del nuovo PRG che darà impulso all’economia del paese, delle strade asfaltate, dell’investimento in strutture sportive e del progetto della cittadella dello sport di Aquino, dell’abbattimento delle barriere architettoniche per disabili, del complesso monumentale che ospiterà mostre di grande richiamo, della rinascita turistica sotto l’egida dell’UNESCO che non deve rappresentare solamente una targhetta, di una viabilità soggetta prima alla creazione di nuovi parcheggi, dell’arrivo di finanziamenti regionali per intervenire sulle innumerevoli problematiche del paese. La promessa, insomma, che Monreale dal 29 aprile risorgerà e tornerà ai fasti del passato, quando, nonostante fosse anche allora presente lo spauracchio del dissesto, lo si è saputo tenere a debita distanza, e si organizzavano concerti di livello, si interveniva sulle strade, sull’illuminazione, si dava ascolto alle istanze sociali e dei ceti produttivi. 

Il riferimento a un passato piuttosto remoto, distanti anni luce dal presente. Allora era più facile ottenere contributi pubblici e allargare i cordoni della borsa. Oggi la situazione è molto diversa, e Caputo non ha fatto alcun accenno alla sua storia più recente di amministratore del comune di Monreale, quando, al fianco del sindaco Di Matteo, si è scontrato con le difficoltà di portare a termine alcune delle promesse che domenica ha riproposto.

Caputo si è rivelato un oratore ancora capace di percepire gli umori della folla e di sapere scegliere e dosare le risposte da dare. E gli applausi, da stadio, sono arrivati, puntuali.

Ma ha confermato di rimanere un accentratore, più che il leader di una squadra, che non ha saputo o non ha voluto dare spazio, né ha tantomeno permesso di conoscere, chi sono i 72 candidati al consiglio comunale inseriti nelle tre liste che ne sostengono la candidatura, con l’eccezione di alcuni disabili posti in prima fila e dei consiglieri comunali uscenti di Forza Italia.

Perché l’arco temporale di quei 90 minuti di domenica pomeriggio è rimasto tutto incentrato nel consacrare una sola immagine, quella di Salvino Caputo.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Rally: l’equipaggio Ferreri/Polizzi si aggiudica il titolo italiano assoluto TRZ del primo raggruppamento

    Editoriali

    [gallery ids="123683,123684,123685,123686,123687,123688,123689,123690,123691,123692,123693"] Chieri (Torino) - Ancora un importante titolo per l'equipaggio Ferreri/Polizzi della scuderia rally PS Start di Partinico. La coppia formata dal pilota monrealese Francesco Ferreri e dal navigatore nis..

    Continua a Leggere

  • Trofeo Costa Gaia Conad CUP, Monreale premierà le squadre di serie A: Roma, Parma, Sampdoria e Genoa

    Editoriali

    PALERMO - Comincia a dicembre il 33esimo Torneo di Calcio Giovanile Costa Gaia Conad CUP 2019/2020. Tra le società partecipanti anche squadre professioniste di serie A come Roma, Parma, Sampdoria e Genoa.

    Continua a Leggere

  • Il porticciolo Bandita dagli anni d’oro a terra di nessuno. I volontari lo ripuliscono

    Editoriali

    [gallery ids="123643,123642,123641,123640,123639,123638,123637,123636,123627,123626,123621,123619,123617,123625,123623"] PALERMO - Il porticciolo Bandita un tempo, negli antichi anni dell’epoca Liberty palermitana, a cavallo tra il peri..

    Continua a Leggere

  • Maltempo, domani allerta arancione. Scuole chiuse in alcuni comuni

    Editoriali

    PALERMO - Continua l’onda di maltempo sulla Sicilia. Per la giornata di domani, martedì 12 novembre, le scuole di ogni ordine e grado di alcuni comuni rimarranno chiuse. Il maltempo delle prossime ore sarà molto più pesante di quello di o..

    Continua a Leggere

  • Monreale, ok della giunta per la stabilizzazione di 7 lavoratori Asu

    Editoriali

    MONREALE - “Una iniziativa assolutamente lodevole”: così il segretario aziendale della Cisl-Funzione Pubblica, Nicola Giacopelli, definisce l’approvazione da parte della giunta Arcidiacono dell’atto deliberativo che riguarda l’avvio del processo di stabiliz..

    Continua a Leggere

  • Il Bar Mirto una storia lunga quasi 80 anni

    Editoriali

    [gallery ids="123570,123571,123572,123573,123575,123576,123577,123578,123579,123580,123581,123669,123670,123671,123672"] MONREALE - Il Bar Mirto è considerato un'istituzione dalla gente monrealese, soprattutto da chi ha avuto modo di conoscer..

    Continua a Leggere

  • Uragano Mediterraneo sulla Sicilia? Allerta arancione su Palermo

    Editoriali

    Cresce l’allerta maltempo sulla Sicilia e su Palermo, dove da oggi pomeriggio la luminosità è drasticamente diminuita a causa dell’intensificarsi della nuvolosità che sta portando violente precipitazioni e temporali su molte zone del palermitano.

    Continua a Leggere

  • Strage di Nassiriya, Monreale ricorda il Vice Brigadiere Domenico Intravaia

    Editoriali

    [gallery ids="123591,123592,123590,123589"] Era il 12 novembre 2003, l’esercito italiano era impegnato a Nassiriya nella missione di pace “Antica Babilonia”, quando un camion imbottito di esplosivo con un autista kamikaze si fece esplodere all’ingresso del campo militare italiano. Se foss..

    Continua a Leggere

  • Nasce “Il Mosaico” 2.0: “Avanti con gli impegni presi con gli elettori per il bene della città”

    Editoriali

    Il movimento “Il Mosaico”, che attualmente sostiene il sindaco di Monreale Arcidiacono, si riorganizza e fonda le basi per diventare una forza di governo della città più strutturata e incisiva. Una sorta di Mosaico 2.0 è nato ieri nella seconda conferenza organizzativa del movimento che si è..

    Continua a Leggere

  • Parla Vincenzo Geluso: “La mafia è un mucchio di merda e anche chi ci fa affari”

    Editoriali

    "La mafia è un mucchio di merda sempre e lo è chi ci fa affari". Ad affermarlo  Vincenzo Geluso, che fino a giugno indossava la fascia di sindaco del Comune di San Cipirello, sciolto per presunte infiltrazioni mafiose. E' una nota densa di amarezza  quella di Geluso, che ha presenta..

    Continua a Leggere

  • Volley, vince ancora la Primula nel campionato Coppa Palermo di Seconda Divisione

    Editoriali

    MONREALE - Continua a vincere la Primula che nella seconda giornata della Coppa Palermo di Seconda Divisione ha affrontato in trasferta il Volley Palermo imponendosi per 3-1. Tutto facile per le ragazze di coach Augello che hanno vinto il..

    Continua a Leggere

  • Perché dovresti investire in criptovaluta nel 2020

    Editoriali

    Investire in criptovalute è molto importante perché dà la possibilità di entrare a far parte di un mercato finanziario molto delicato e sicuramente, in crescita. Prima di iniziare però lanciarsi in questo delicato settore, è opportuno capire che cosa si ha davanti e quali sono le possibilità ..

    Continua a Leggere

  • Forte maltempo in arrivo a Palermo, vento e pioggia protagonisti

    Editoriali

    La settimana si aprirà con il forte maltempo. Sono queste le previsioni, e i modelli matematici prevedono forti piogge, temporali e vento per le prossime 48 ore sulla città di Palermo. Andiamo, quindi, a vedere nel dettaglio cosa succederà: Nella giornata di domani si attende per lo pi..

    Continua a Leggere

  • Fashion Show, le acconciature di Lo Coco per le 50 modelle in passerella

    Editoriali

    PALERMO - Acciaio e vetro, sensazione di freddo. È questa la scenografia che si presenterà domenica 10 novembre all'interno dell'hangar dell'Audi Zentrum in Via Regione Siciliana. Palemo Moda Fashion Show è la IV edizione della collezi..

    Continua a Leggere

  • Vie Francigene di Sicilia, oltre 3 mila camminatori in tre anni, strutture ricettive triplicate rispetto al 2013

    Editoriali

    Negli ultimi 3 anni sono stati oltre 3mila i pellegrini, con una permanenza media sul territorio di circa 11 giorni, e con 74 strutture ricettive che risultano convenzionate nella rete delle accoglienze, portando a un guadagno di 2 miliardi di euro. Sono questi i dati emersi durante il convegno a Ba..

    Continua a Leggere

  • Monreale, il responsabile dell’ufficio finanziario in procinto di lasciare l’incarico a soli due mesi dalla nomina

    Editoriali

    MONREALE - Sembra che a Monreale, la gestione del settore finanziario dell’ente sia una patata troppo bollente, e le sue poltrone, di conseguenza, poco ambite. Solamente a maggio l’amministrazione Arcidiacono si era insedi..

    Continua a Leggere

  • Campionato Italiano under 17 di Pesistica, medaglia d’argento a Virginia Matranga

    Editoriali

    [gallery ids="123484,123482,123481,123480,123479"] Dopo aver superato brillantemente la fase regionale a Caltanissetta, ed essersi qualificata alle finali di oggi ad Ostia nel Campionato Italiano uunder 17 di Pesistica, Virginia Matranga di Piana degli Albanesi ha tenuto duro con tanta fatica e m..

    Continua a Leggere

  • Corruzione, rinviato a giudizio il deputato dem Giuseppe Lupo e il figlio di un giudice

    Editoriali

    C'è anche il deputato PD Giuseppe Lupo nella lista delle persone finite nel processo per corruzione assieme a Walter Virga, il figlio di un magistrato e amministratore di beni sequestrati alla mafia, nell'ambito di un presunto giro di vantaggi e favori sotto l'ombra della sezione misure di prevenzi..

    Continua a Leggere