Da Monreale in Cina. Una pigna di Nicolò Giuliano donata da Musumeci al presidente cinese

La pigna è simbolo di prosperità e di fortuna. È stata realizzata dall’artista monrealese Nicolò Giuliano

Monreale, 24 marzo 2019 – Un pezzo di Monreale farà bella mostra di sé nella residenza del Presidente cinese Xi Jinping.

Una pigna realizzata dal maestro Nicolò Giuliano è stata scelta dal presidente della regione siciliana, Nello Musumeci, tra i doni offerti al presidente in visita a Palermo.

“Si tratta di una pigna di 30 cm di altezza – spiega l’artista – di colore rosso rubino, con sfumature di terracotta simili all’oro, un colore molto gradito ai cinesi, che da loro simboleggia la fortuna ed è molto utilizzato nei loro abiti tradizionali”.

La pigna, nella cultura siciliana, è sempre stata simbolo di prosperità e di fortuna.

“Già nel lontano 1600 veniva prodotta in Sicilia – racconta Giuliano -. Le pigne in ceramica venivano donate alle donne in segno di prosperità e poste alle due estremità dei balconi, lungo le ringhiere o le balconate. In alcuni casi erano aperte e vi veniva posta una pianta all’interno”.

Secondo la leggenda, le giovani spose che esponevano le pigne nei balconi in pochi giorni rimanevano incinte.

“Le spediamo anche a Bangkok o in Austria, ne viene apprezzata la forma ma anche il significato”.

Adesso, per gli artigiani monrealesi, potrebbe aprirsi anche il mercato cinese.

L’oggetto è stato consegnato all’interno di un astuccio realizzato in velluto.

La richiesta all’artista monrealese era arrivata dallo stesso presidente Musumeci, che gradiva l’idea di regalare al Presidente cinese oggetti tipici ed espressione della cultura siciliana.

In un primo tempo si era pensato alla testa di moro, ma per il suo significato (secondo la leggenda rappresenta la testa dal servo arabo decapitata da una nobildonna siciliana) venne scartata per il significato che poteva venire travisato.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.