Oggi è 20/01/2020

Politica

Operazione “Artemisia”, Lagalla: “Le mie azioni istituzionali ispirate a criteri di correttezza e rispetto della legge”

Claudio Fava: “Preoccupa il modo esibito e impunito con cui pezzi del sistema politico si erano messi al servizio di un disegno criminale”

Pubblicato il 21 marzo 2019

Operazione “Artemisia”, Lagalla: “Le mie azioni istituzionali ispirate a criteri di correttezza e rispetto della legge”

Palermo, 21 marzo 2019 – La politica nella bufera a seguito dell’operazione “Artemisia”, messa a segno dai Carabinieri del Comando Provinciale di Trapani contro un vasto sistema corruttivo guidato da una loggia segreta in grado di condizionare la politica. Sono 27 gli ordini di arresto chiesti dalla procura in esecuzione di una misura cautelare emessa dal Gip di Trapani, mentre altre 10 persone sono indagate a piede libero per reati contro la pubblica amministrazione, contro l’amministrazione della giustizia nonché associazione a delinquere segreta.

Sono 27 gli ordini di arresto chiesti dalla procura in esecuzione di una misura cautelare emessa dal Gip di Trapani, mentre altre 10 persone sono indagate a piede libero. Tra gli arrestati, l’ex deputato regionale di Castelvetrano di FI Giovanni Lo Sciuto, 56 anni, nella scorsa legislatura vicepresidente della Commissione Lavoro e componente dell’Antimafia regionale. Coinvolti anche altri politici che insieme a professionisti e massoni avrebbero fatto parte di una vera e propria loggia segreta. Ai domiciliari anche l’ex sindaco di Castelvetrano Felice Errante, l’ex deputato e assessore regionale Francesco Cascio e il candidato Luciano Perricone.

Scoperto nell’ambito dell’operazione “Artemisia” un vasto sistema corruttivo negli enti locali, quali il comune di Castelvetrano e l’Inps di Trapani. Secondo le indagini dei Carabinieri “Lo Sciuto ed i suoi sodali, dopo aver governato tramite il sindaco Felice Errante ed il vice Sindaco Chiofalo dal 2012 al 2017, raggiungevano un accordo con l’ex rivale politico Luciano Perricone, finalizzato – si legge negli atti – alla elezione del predetto alla carica di Sindaco in occasione delle elezioni del 2017 (non tenutesi, in considerazione del sopravvenuto commissariamento del Comune)”.

Destinatario di un’informazione di garanzia l’ex rettore dell’Università di Palermo Roberto Lagalla (oggi assessore regionale all’Istruzione). “Prendo atto – ha dichiarato Lagalla – che, nell’ambito di un’indagine per reati associativi ed altre ipotesi di reato, tra le quali corruzione e appartenenza alla massoneria, che non mi vedono in alcun modo coinvolto, la procura della Repubblica di Trapani mi ha dato comunicazione di un solo addebito relativo alla fattispecie di abuso d’ufficio. La contestazione, risalente a fatti del 2015, riguarderebbe la mia precedente funzione di rettore dell’Università di Palermo. Al momento – ha aggiunto – non sono in possesso di sufficienti elementi conoscitivi e documentali, né di personale memoria, tali da consentirmi una qualsiasi ricostruzione della presunta violazione dei doveri d’ufficio. Restando, ovviamente, a completa disposizione della magistratura, mi sorregge la serena coscienza di avere sempre ispirato le mie azioni istituzionali a criteri di correttezza e rispetto della legge, nell’esclusivo interesse della cosa pubblica. Per tale ragione e nella certezza che la circostanza potrà essere ampiamente chiarita nel corso dell’attività istruttoria, mi dichiaro assolutamente sereno e fiducioso nella rapida soluzione della vicenda”.

Il presidente della Commissione regionale antimafia Claudio Fava ha detto che “poco importa che la parola ‘mafia’ non compaia negli atti dei magistrati di Trapani: ciò che preoccupa è il modo esibito e impunito con cui pezzi del sistema politico si erano messi al servizio di un disegno criminale disposto a comprare, violare e corrompere tutto e tutti. A Castelvetrano non ci sono solo le ultime confuse tracce di Matteo Messina Denaro; c’è anche il laboratorio di un nuovo, spregiudicato sistema di potere che, all’ombra di una loggia massonica, aveva mescolato carriere, protezioni, appalti, assunzioni, promesse, licenze”. Fava si dichiara contrario allo svolgimento delle prossime elezioni a Castelvetrano: “tornare al voto a Castelvetrano – Comune sciolto per mafia – in queste condizioni di incertezza democratica, con un candidato sindaco appena arrestato e una lunga ombra sugli atti e i fatti delle passate amministrazioni, forse è un rischio da evitare – ha avvertito Fava – troppi sono gli episodi in Sicilia dove politica e affari si intrecciano per autosostenersi. Non si può lasciare alla sola magistratura e alle forze dell’ordine il compito di intervenire”.

Ricevi tutte le news

Fio'

Favorire pochi a discapito di altri sembra a loro qualcosa di insignificante

24 marzo 2019 | 13:37 | Rispondi

Potrebbero interessarti anche:

  • Nuovo cimitero di Monreale: la consulta di Pioppo contraria, perplessità per l’impatto ambientale

    Politica

    MONREALE - Tra i 5.000 e i 6.000 loculi, una cappella, servizi igienici. È quanto previsto dal progetto di fattibilità presentato al comune di Monreale da Agorà, un consorzio di imprese, sul futuro cimitero monrealese.

    Continua a Leggere

  • Nonna Melina compie 102 anni, il segreto? Cibo sano e tanto amore ((FOTO)

    Politica

    [gallery ids="131684,131685,131686"] Grande festa a Corleone per la signora Emanuela Campanella conosciuta da tutti comw “Nonna Melina”. La signora ha compiuto 102 anni, circondata dall’affetto della sua bella famiglia numerosa. Ad omaggiarla con un mazzo di fiori anche il vice sindaco de..

    Continua a Leggere

  • Multa dai 60 ai 300 euro per chi getta i mozziconi di sigarette, il comune diventi da esempio alla Sicilia

    Politica

    MONREALEForse perché sono piccoli la gente crede che siano innocui, ma è uno dei rifiuti più inquinanti al mondo, sto parlando dei mozziconi di sigarette. Contengono 4000 sostanze tossiche e se buttati a terra inquinano quals..

    Continua a Leggere

  • Scuola, Open day il 21 gennaio alla Veneziano-Novelli

    Politica

    MONREALE - Il 21 gennaio alla Veneziano-Novelli si svolgerà l'Open day. In occasione di questo ormai tradizionale appuntamento i partecipanti potranno visitare i locali scolastici e vivere attivamente quanto la scuola offra in termini di percors..

    Continua a Leggere

  • Strage Portella della Ginestra, morta Concetta Moschetto una tra gli ultimi sopravvissuti

    Politica

    PIANA DEGLI ALBANESI - Era sopravvissuta alla strage di Portella della Ginestra. È morta Concetta Moschetto, la donna di Piana degli Albanesi era reduce di una delle pagine più nere del Novecento italiano: la prima strage dell'Italia repub..

    Continua a Leggere

  • Messa in sicurezza del torrente Corleone, in arrivo 300 mila euro

    Politica

    CORLEONE - L’Ufficio del Genio civile di Palermo ha impegnato 300 mila euro per un intervento urgente sul torrente Corleone, che attraversa il centro abitato. La somma servirà a mettere in sicurezza una parte dell’argine destro del corso d..

    Continua a Leggere

  • A Casa Cultura “Viaggio musicale lungo le vie diverse del mondo”

    Politica

    MONREALE - “Viaggio musicale lungo le vie diverse del mondo..

    Continua a Leggere

  • “LA NOTTE DEI LICEI CLASSICI”, e il Liceo “Basile-D’Aleo” di Monreale magicamente si trasforma in un eccellente teatro (FOTO)

    Politica

    [gallery ids="131588,131589,131590,131591,131592,131593,131594,131595,131596,131597,131598,131599,131600,131601,131602,131604"] MONREALE - Parlare male della scuola italiana è un luogo comune, un facile esercizio la cui pratica è, purtroppo,..

    Continua a Leggere

  • Monta la protesta in via Adragna, “la strada della vergogna”

    Politica

    MONREALE - Una situazione “drammatica” è quella che vivono ormai da anni i residenti di via Adragna, una strada che a definirla tale ci vuole davvero coraggio. https://www.facebook.com/FiloDirettoweb/videos/16432134150850..

    Continua a Leggere

  • Paura a San Martino delle Scale, branco di cani aggredisce un gruppo di passanti

    Politica

    Attimi di paura questa mattina a San Martino delle Scale dove un gruppo di cani ha aggredito un gruppo di persone. La vicenda si è consumata in contrada Rinazzo. Una gruppo di persone che passava dalla zona si è visto attaccare da un gruppo di cani randagi che sono soliti stazionare nella zona ..

    Continua a Leggere

  • Ispezione al Comune di Partinico, rischio scioglimento per possibili infiltrazioni

    Politica

    Il Comune di Partinico è a rischio scioglimento. L'ultima parola l'avrà la Commissione ispettiva inviata dal Ministro dell'interno per accertare se effettivamente l'attività amministrativa dell'ente sia stata condizionata. Partinico è attualmente amministrata da una Commissione che si è inse..

    Continua a Leggere

  • “Sei un maledetto vecchio …”, la Polizia chiude casa di riposo a una monrealese

    Politica

    Aveva perpetrato una serie di azioni vessatorie e mortificanti nei confronti, in particolare, di un anziano degente, peraltro sofferente e disabile. E così è stata chiusa dalla Polizia di Stato, in seguito ad un’ordinanza emessa dal Comune di Palermo, la struttura denominata “AN..

    Continua a Leggere

  • Scompare un ragazzo a Palermo, trovato morto sotto il ponte Oreto

    Politica

    Era scomparso da casa da 24 ore ed è stato trovato morto questo pomeriggio sotto il ponte Oreto. Il corpo senza vita d A.P., 30 anni, è stato trovato senza vita. Da ieri mattina era scomparso dalla sua casa nel quartiere Oreto, a Palermo. Il corpo del giovane, che probabilmente si è gettat..

    Continua a Leggere

  • Monreale, incidente sulla circonvallazione: torna a casa il giovane di 17 anni

    Politica

    MONREALE - Sta bene G. M., il ragazzo di 17 anni rimasto vittima ieri sera di un brutto incidente sulla circonvallazione di Monreale. Il giovane, originario di Pioppo, viaggiava a bordo di un ciclomotore quando si è scontrato contro una vettura...

    Continua a Leggere

  • Derattizzazione alla media Morvillo, domani scuola chiusa

    Politica

    MONREALE - Domani verrà chiusa la scuola media dell’I.C.S. “Francesca Morvillo” di via Biagio Giordano 10. È stata emessa nella tarda mattinata  di oggi l’ordinanza sindacale. La chiusura ..

    Continua a Leggere

  • Dolore ad Altofonte per l’ultimo addio a Marco La Barbera

    Politica

    [gallery ids="131424,131425,131426,131427,131428,131429,131430"] ALTOFONTE - Una chiesa stracolma di persone ha atteso questo pomeriggio l’arrivo del feretro di Marco La Barbera, il giovane di 31 anni rimasto

    Continua a Leggere

  • Cacciano nella riserva della Pizzuta, denunciati quattro cacciatori

    Politica

    PIANA DEGLI ALBANESI E SANTA CRISTINA GELA - I Carabinieri delle stazioni si Santa Cristina e Piana degli Albanesi, con il supporto di personale del Corpo Forestale Regionale hanno eseguito diversi servizi finalizzati al contrasto del fenomeno del bracconaggio ed al cont..

    Continua a Leggere

  • Traffico illecito di rifiuti nel Palermitano, 13 misure cautelari e 146 indagati

    Politica

    Con le accuse di traffico illecito di rifiuti, emissione di fatture false e occultamento di documentazione contabile, il gip del tribunale di Palermo ha emesso altre 13 misure cautelari, obbligo di firma e interdittive, a carico di altri imprenditori del settore e raccoglitori di ferro, i cosiddetti..

    Continua a Leggere