Oggi è 17/11/2019

Cronaca
Reddito di cittadinanza. La CGIL sospende il dipendente del CAF, il monrealese Sandro Russo, che replica: “Sono stato raggirato”

Sandro Russo licenziato dal CAF della CGIL. Aveva spiegato come è possibile eludere i paletti del reddito di cittadinanza

Il Dipendente del CAF della CGIL era finito sotto i riflettori per il servizio di “Non è l’Arena” di Giletti. Ha dichiarato sempre di essere stato raggirato dal giornalista in incognito

Pubblicato il 18 marzo 2019

Sandro Russo licenziato dal CAF della CGIL. Aveva spiegato come è possibile eludere i paletti del reddito di cittadinanza

Monreale, 18 marzo 2019 – Si è conclusa con il licenziamento di Sandro Russo la vicenda che ha investito il CAF della CGIL di Palermo.

La decisione è stata assunta dal centro servizi del sindacato che gestisce i Centri di Assistenza Fiscale, dopo l’avvio dell’indagine interna sul comportamento assunto dal proprio dipendente.

Un provvedimento preso già da alcune settimane, che non era trapelato, e di cui siamo venuti a conoscenza solamente oggi.

La notizia confermata da Giuseppe La Loggia, responsabile della società di servizi che gestisce il CAF.

Sandro Russo era finito sotto i riflettori dei media nazionali in seguito al servizio mandato in onda domenica 27 gennaio dalla trasmissione “Non è l’Arena” di Massimo Giletti.

“Sono stato raggirato dal giornalista di La7 che venerdì si era presentato come compagno della CGIL, mandato da un dirigente. Mi ha chiesto, alla luce dei noti fatti di cronaca riportati, di casi di gente che cerca di raggirare la legge, se vi fossero realmente delle falle nella nuova norma. Gli ho quindi spiegato come era possibile eluderla. Per me era un collega che chiedeva informazioni, non un cittadino che mi chiedeva come fare il furbo per eludere la legge ed intascare il reddito”.

Secondo le ricostruzioni del programma di La7, il dipendente del CAF di via Salita Partanna, nella zona di piazza Marina, a Palermo, ripreso dalla telecamera nascosta di un giornalista inviato da Giletti, avrebbe spiegato al suo interlocutore come fare per ottenere, lui e la moglie, il reddito di cittadinanza (VEDI ARTICOLO).

Tra cambi di residenza e false separazioni, a pochi giorni dall'approvazione di una delle manovre centrali di governo, sono entrati già in azione i furbetti del reddito di cittadinanza. Per il resto del servizio seguiteci questa sera, alle 20.30 su La7

Tra cambi di residenza e false separazioni, a pochi giorni dall'approvazione di una delle manovre centrali di governo, sono entrati già in azione i furbetti del reddito di cittadinanza. Non è L'Arena vi aspetta questa sera, alle 20.30 su La7

Publiée par Non è l'Arena sur Dimanche 27 janvier 2019

 

In studio, durante la trasmissione, era presente il Ministro del Lavoro Luigi Di Maio, che aveva annunciato che avrebbe mandato un’ispezione della Guardia di Finanza per valutare se fosse stato commesso un reato da parte del dipendente del CAF.

La CGIL aveva subito preso una posizione.

“Comportamenti personali contrari ai valori della Cgil – dichiaravano i segretari generali di Cgil Sicilia e Cgil Palermo Michele Pagliaro e Enzo Campo – e alle modalità operative che fanno dei nostri servizi ai cittadini dei servizi di eccellenza, non possono e non saranno tollerati soprattutto quando questi vanno contro la legge”.

La CGIL aveva così subito sospeso il dipendente dal servizio. “Una sospensione cautelativa – spiegava ai nostri microfoni Enzo Campo -, in modo da fornirgli il tempo necessario per presentare le controdeduzioni, così come previsto in caso di infrazioni”.

Russo aveva sempre sostenuto la tesi di essere stato raggirato. “Ho sempre lavorato alla luce del sole, come è sempre stata mia abitudine. A Monreale i cittadini me lo riconoscono. Sanno che io lavoro per affermare i loro diritti e non per eludere la legge”. “Sto valutando con i miei legali – aveva dichiarato in seguito al servizio – di sporgere querela per diffamazione nei confronti di La7 e del giornalista”. 

“La società che gestisce i servizi di Centri di Assistenza Fiscale ha deciso di applicare la sanzione massima al dipendente, in seguito al procedimento istruito così come previsto dalla normativa contrattuale” – spiega Michele Pagliaro, segretario generale della CGIL Sicilia.

Non è escluso che Russo possa impugnare il provvedimento a suo carico. Abbiamo cercato di contattarlo per una replica, ma non ha risposto. Rimaniamo comunque sempre disponibili ad accogliere una sua dichiarazione.

Sandro Russo è di Monreale, città nella quale riveste anche il ruolo di consigliere comunale del Partito Democratico. In occasione delle prossime amministrative del 28 aprile è candidato al consiglio comunale, nella lista “Obiettivo Futuro” che sostiene il candidato sindaco Alberto Arcidiacono.

Ricevi tutte le news

MIchele Albano

Mah, io direi che il ministro Di Maio, avrebbe dovuto ringraziare Russo perché aveva scoperto una “falla” nel provvedimento che era stato isto e rivisto da grossi dirigenti e funzionari ministeriali. Si ringraziano così le persone che lavorano “col cervello”?

19 marzo 2019 | 12:16 | Rispondi
MIchele Albano

Al mio precedente commento aggiungo che il Ministro avrebbe dovuto inviare l’ispezione della finanza al suo Ufficio di Gabinetto per verificare il motivo per cui quel provvedimento era stato redatto, creando una “falla” per i furbetti. In Italia, come in tutto il mondo, vale sempre il famoso detto: “FATTA LA LEGGE, TROVATO L’INGANNO”. Dobbiamo congratularci col nostro cittadino che ha “scovato” la falla, segno che ne sa più ed è più in gamba dei Capi di Gabinetto ministeriali.

19 marzo 2019 | 13:10 | Rispondi

Potrebbero interessarti anche:

  • Volley Serie D, partita di esordio della Primula dal doppio volto

    Cronaca

    MONREALE - Nella gara di esordio della Serie D, giocata sabato pomeriggio al Veneziano, è successo proprio di tutto. Ci si aspettava una partita dall’esito incerto con le ragazze monrealesi che al loro primo impegno di campionato hanno fronteggiato la Caos Clan, nata dalla fusione di due club ..

    Continua a Leggere

  • Lo Scirocco sferza Palermo, domani ulteriore peggioramento (IMMAGINI)

    Cronaca

    https://www.facebook.com/FiloDirettoweb/videos/436873520343570/ PALERMO - I forti venti di Scirocco che hanno colpito la città di Palermo hanno causato non pochi problemi.  I mari molto agita..

    Continua a Leggere

  • Nasce il Teatrino Bastardo: uno spazio creativo per i giovani

    Cronaca

    Dal teatro bastardo è nato il "Teatrino Bastardo", ovvero uno spazio creativo e di ricerca rivolto ai ragazzi e alle ragazze dagli 11 ai 13 anni. Lo spazio aspira ad essere un laboratorio permanente di teatro dove i preadolescenti possono, attraverso il linguaggio performativo, sperimentare i lo..

    Continua a Leggere

  • Monreale, Festival delle birre artigianali dal 29 novembre al 1 dicembre

    Cronaca

    MONREALE - Ci siamo è quasi tutto pronto per il Festival delle birre artigianali, dal 29 Novembre al 1 Dicembre in Corso Pietro Novelli a Monreale. La prima edizione del Festival delle birre artigianali racconterà la storia dei sette bi..

    Continua a Leggere

  • Tempo in lieve peggioramento per il fine settimana

    Cronaca

    Secondo le ultime proiezioni meteorologiche ci attende un fine settimana non buono, a causa dell’arrivo di una nuova perturbazione atlantica che porterà piogge e temporali su tutta la città di Palermo. Andiamo a vedere nel dettaglio cosa succederà nelle giornate di sabato e domenica. SABATO ..

    Continua a Leggere

  • Colpo alla mafia di Monreale, condannati Salvatore Lupo, Antonino Sciortino e Sergio Damiani

    Cronaca

    [gallery ids="124194,124196,124195"] Colpo alla mafia di Monreale. Il giudice per l’udienza preliminare di Palermo ha condannato a 21 anni complessivi Salvatore Lupo, Antonino Sciortino e Sergio Damiani. La pena più pesante è andata a Sciortino al quale il gup ha inflitto 10 anni, 6 anni per ..

    Continua a Leggere

  • La “ricetta” per il randagismo accende lo scontro a Monreale tra Costantini e Taibi

    Cronaca

    MONREALE – La questione randagismo infiamma il freddo autunno monrealese. A vedersi contrapposti sono l’assessore comunale Nocola Taibi e il consigliere comunale Ciquestelle, Fabio Costantini in veste di presidente della II Commissione Bilancio. Una polemica che nasce da una ricetta, quella che ..

    Continua a Leggere

  • Palermo Pride suona 2019, due date simbolo dedicate ai diritti di tutti e alla comunità Lgbt

    Cronaca

    Due date simbolo aprono e chiudono una manifestazione dedicata ai diritti di tutti e alla comunità Lgbt: dal 20 novembre, Transgender Day of Remembrance, al primo dicembre, Giornata mondiale contro l'Aids, in diversi luoghi della città è organizzato il Palermo Pride Suona 2019. In collaborazio..

    Continua a Leggere

  • Corleone, in arrivo 840mila euro per lavori urgenti in 14 strade del territorio

    Cronaca

    CORLEONE - La Protezione civile stanzia 840mila euro per lavori urgenti in 14 strade del territorio di Corleone. Il provvedimento fa parte di un più ampio intervento deciso dopo gli eventi meteorologici eccezionali che, da ottobre del 2018, hann..

    Continua a Leggere

  • I tronchi degli alberi abbattuti diventano panchine per bambini

    Cronaca

    MONREALE - Continuano le operazioni di pulizia del territorio da parte degli operai impegnati in diversi progetti di pubblica utilità, promossi dall’amministra..

    Continua a Leggere

  • A Casa Cultura presentazione del libro “Itinerario gastronomico arabo-normanno”

    Cronaca

    MONREALE - Oggi pomeriggio alle ore 18.00 presso Casa Cultura Santa Caterina ci sarà la presentazione del libro di Carlo Di Franco “Itinerario gastronomico arabo-normanno”. Interverranno, oltre all..

    Continua a Leggere

  • Corleone, giovane di 19 anni muore in incidente stradale

    Cronaca

    CORLEONE - Ha perso la vita Giuseppe Di Lorenzo, un giovane di 19 anni, nel corso di un incidente stradale avvenuto sulla statale 118, nei pressi di Corleone. Il giovane, al rientro da una festa di laurea, viaggiava a bord..

    Continua a Leggere

  • Monreale: un arresto per droga, in auto scovati 300 panetti di hashish

    Cronaca

    MONREALE - 30 chilogrammi di hashish suddivisi in 300 panetti da 100 grammi ciascuno. È il risultato dell’operazione dei carabinieri di Monreale, che hanno tratto in arresto 34enne napoletano. All’interno della sua auto, mentre circolava in ..

    Continua a Leggere

  • Mafia e scommesse: 16 condanne e 5 assoluzioni, risarcimenti al Comune di Partinico e a diverse associazioni

    Cronaca

    [gallery ids="124107,124108,124109,124110,124111,124112,124113,124114,124115,124116,124117"]   PALERMO - È stata emessa ieri la prima sentenza di condanna nei confronti di 16 soggetti coinvolti nel business illegale delle scommesse. Le accuse, mosse d..

    Continua a Leggere

  • Incendio sulla Vincenzo Florio, fissata l’udienza preliminare

    Cronaca

    A 10 anni di distanza dal terribile incendio che coinvolse la nave della Tirrenia, Vincenzo Florio, avvenuto nella notte tra il 28 e il 29 maggio 2009 al largo di Palermo, è stata fissata per il prossimo 6 febbraio alle ore 9:30 l’udienza preliminare su questo caso. Il traghetto stava effettua..

    Continua a Leggere

  • Municipio blu a Monreale contro il Diabete (FOTO)

    Cronaca

    [gallery ids="124090,124092,124094"] Anche Monreale aderisce all’appuntamento della Giornata Mondiale sul diabete e per questo il Palazzo di Città del Comune di Monreale per l’occasione si è tinto di Blu. Un gesto che va al di là del simbolico, una luce blu che si aggiunge ai numerosi Com..

    Continua a Leggere

  • Schianto frontale in via Olio di lino, una donna in prognosi riservata

    Cronaca

    Un incidente frontale si è verificato questo pomeriggio tra Monreale e Palermo, in via Olio di lino. In seguito allo schianto sono rimaste gravemente ferite due donne alla guida delle due vetture. A impattare frontalmente sono state una Skoda e una Seicento. A riportare ferite più gravi è s..

    Continua a Leggere

  • Al Commissariato di Partinico un agente “ludopatico” inseguito dai creditori

    Cronaca

    Pieno di debiti e assillato dai creditori a causa del vizio del gioco. È la descrizione che fanno i pm di Pietro Tocco l'agente della Polizia di Stato di Partinico, ormai in pensione, arrestato assieme ad altri operatori di polizia nell’ambito dell’inchiesta con la quale si ipotizzano reati di ..

    Continua a Leggere