Rimborso per la discarica Zabbia, Costantini sbugiarda Capizzi: “Merito del M5S”

L’operazione di messa in sicurezza della discarica, a differenza di quanto dichiarato da Capizzi, non era nel programma elettorale del Sindaco

Monreale, 10 marzo 2019 – Appena tre giorni fa, con una nota, il Comune di Monreale ha reso noto l’imminente rimborso della somma di circa 415.000 €, proveniente dal Governo Nazionale. Questa somma era stata anticipata dal Comune per la messa in sicurezza dell’ex discarica di Zabbia, e Capizzi si è detto chiaramente compiaciuto per aver raggiunto un ulteriore obiettivo del suo programma elettorale.

Ma quest’ultima nota è risultata stonata al candidato Sindaco di Monreale per il M5s Fabio Costantini, che ha storto il naso e ha pubblicato un video di risposta alle dichiarazioni di Capizzi.

“È arrivato un rimborso dal Governo Nazionale di 415.000 € per spese sostenute dal governo di Monreale per la messa in sicurezza della discarica di Zabbia – dichiara Costantini nel video -. La discarica era stata segnalata all’Unione Europea per essere messa in sicurezza ed evitare che venissero applicate sanzioni che ammontavano a circa 400.000 € l’anno. Il Sindaco Capizzi ha dichiarato che ha conseguito, mediate la messa in sicurezza, uno dei suoi punti del programma elettorale. Non è vero. Il suo programma non includeva questo punto”.

Ma non è tutto. Oltre a non essere nel programma di Capizzi, l’operazione di messa in sicurezza dell’area non sarebbe neanche merito suo, secondo quanto dice Costantini: “L’operazione è stata possibile grazie al M5s che ha fatto un’operazione di ‘fiato sul collo’ mediante la quale, attraverso un accesso sul sito con un Deputato della Repubblica e un accesso agli atti dell’intero carteggio della discarica e delle operazioni che stavano conducendo i dipendenti del Comune, siamo riusciti a spingere l’amministrazione con la pressione a procedere alla messa in sicurezza della discarica. Siamo riusciti ad attingere a un mutuo con soldi che sono in giacenza e che non venivano sfruttati, e oggi abbiamo la soddisfazione di avere, da un punto di vista ambientale, un sito sicuro. E abbiamo inoltre un risarcimento dal parte del Governo Nazionale per tutte le operazioni di messa in sicurezza. L’operazione ‘fiato sul collo’ ha avuto il suo successo e noi siamo fieri di aver fatto questo per la città di Monreale”.

Costantini non ha remore a definire il M5s “l’unica vera opposizione” all’attuale amministrazione, e adesso entra in gioco anche una questione di merito su un’operazione che certamente ha portato benefici alla cittadinanza.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.