Roccamena, colpo di scena. A due mesi dalle elezioni si dimette il vicesindaco Domenico Foto

“Ho lasciato per motivi personali”, spiega l’ex vicesindaco che conferma: “Non mi candiderò”

Roccamena, 25 febbraio 2019 – La suspence sale a Roccamena, piccolo comune dell’entroterra palermitano.

A due mesi dalle prossime elezioni comunali del 28 aprile, arriva un fulmine a ciel sereno che scuote la campagna elettorale. 

Difatti, il Vice Sindaco Domenico Foto, assessore con importanti deleghe come quella ai rifiuti e all’istruzione, ha rassegnato le sue dimissioni, segnando le distanze con l’amministrazione guidata dal giugno 2014 dal Sindaco Tommaso Ciaccio.

Il fatto appare clamoroso perché non si era avuta notizia, sino ad oggi, di alcun dissidio politico, essendo stata anzi la componente riconducibile al Vice Sindaco Foto assai vicina a quella del Sindaco Ciaccio.

Del gruppo politico del Vice Sindaco, difatti, fanno parte il Presidente del Consiglio Comunale, dott.ssa Antonella Cammarata, e il consigliere comunale Luca Marino. Ora non è chiara la posizione che assumerano i suddetti consiglieri in vista delle prossime elezioni. Saranno a fianco del Vice Sindaco o del Sindaco?

Sui perché di questa improvvisa rottura ancora non si sa nulla di ufficiale. Contattato, Domenico Foto spiega che la sua scelta è legata unicamente a motivazioni personali e non politiche. 

Su un ulteriore sostegno al sindaco Ciaccio invece glissa: “Sostengo quello che ha fatto Ciaccio fino ad oggi. Da domani sono un normale e libero cittadino”. E conferma che non ha alcuna intenzione di candidarsi in occasione delle prossime consultazioni elettorali

Un piccolo giallo che potrebbe essere riconducibile al modo di gestire i rapporti politici da parte del Sindaco Ciaccio che Foto non avrebbe più condiviso. Un comportamento da molti visto come accentratore e a volte non rispettoso degli accordi con le altre componenti politiche della sua stessa maggioranza. 

A tal riguardo, si ricorda l’improvvisa revoca dell’assessore Lorenzo Lena, che pur esprimeva un largo consenso tributato dagli elettori, per sostituirlo con un altro di propria stretta fiducia, peraltro non roccamenese, l’arch. Damiano Civiletto poi nominato a capo dell’Ufficio tecnico dal giugno del 2016 al gennaio 2017. 

Ma vanno ricordate anche le dimissioni dal ruolo di capogruppo consiliare di maggioranza del consigliere Antonino Madonia, eppure inizialmente vicinissimo al Sindaco Ciaccio, a capo della componente civica dei cosiddetti “forconi”. Componente, questa, che sembra in parte aver preso le distanze dal primo cittadino.

Tra i retroscena, che avrebbero influito nella decisione del Vice Sindaco, anche il ritorno in campo di un ex sindaco, Giuseppe Palmeri, che avrebbe assunto il ruolo di regista della coalizione che si candiderà a proseguire l’esperienza amministrativa del sindaco uscente.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.