Oggi è 21/09/2019

Cronaca
Presto il referendum per l'autonomia

«Si i Murriali?». «No, sugnu Chiuppitanu». Ecco il comune di Pioppo. Storia e disservizi alla base del progetto

6.584 cittadini per 5.600 ettari di territorio che includerà le borgate di Giacalone, Poggio San Francesco, Realcelsi, Barone, Strazzasiti, una porzione di Fiumelato ma anche numerose aree boschive come Carpineto, Aglisotto, Strasatto, Monte Gradara, Pizzuta e Casaboli. Non ne faranno parte le zone di contrada Lenzitte e della Favara

Pubblicato il 19 febbraio 2019

«Si i Murriali?». «No, sugnu Chiuppitanu». Ecco il comune di Pioppo. Storia e disservizi alla base del progetto

– «Si i Murriali?»
– «No, sugnu Chiuppitanu». 

In una semplice domanda e dentro una semplice risposta risiedono le numerose ragioni che stanno spingendo una comunità, ormai da molti anni, a rivendicare la non appartenenza ad un territorio e la propria identificazione in un posto ben più ristretto, delineato: il comune di Pioppo.

Monrealesi VS Pioppesi

I Chiuppitani sono Chiuppitani, non sono Monrealesi. «Non c’è una differenza sostanziale tra monrealesi e pioppesi – spiegano dal Comitato Pro Autonomia – ma c’è un senso di appartenenza ad una comunità. Storicamente Pioppo si è sempre distinta da Monreale». L’abitato di Pioppo sorse in seguito all’insediamento, in quella che oggi è l’attuale frazione, di una comunità di origini carinesi. «Attorno ad un convento Benedettino si insediò piano piano una piccola comunità – spiegano – Pioppo nasce come un’entità a sé stante che mai ha avuto un collegamento con Monreale».

Pioppo comune autonomo? Lo dice la storia

Anche la storia darebbe ragione ai pioppesi. «Quando Garibaldi passò da Monreale, in cui combatté la famosa battaglia di Lenzitti – raccontano – i pioppesi accorsero per supportare le squadre garibaldine, i monrealesi, invece, si racconta, non diedero alcun aiuto». Un aneddoto, secondo il Comitato, che la dice lunga sulle differenze che caratterizzano monrealesi e pioppesi. 

Con il trascorrere del tempo il senso di estraniamento della comunità della frazione si è ancor di più amplificato. «Se gli amministratori avessero avuto attenzione alle periferie – aggiungono dal comitato -, e se avessero fatto sentire Pioppo parte di un comune ben amministrato, i pioppesi non avrebbero sentito questo senso di distanza da Monreale». 

Ora i tempi sono maturi e Pioppo sta per intraprendere di nuovo l’iter burocratico per prendersi quanto in questi anni l’amministrazione centrale monrealese non ha saputo tenersi stretto ma che, anzi, ha violentato e illuso con promesse elettoral-marinaresche. Il Comitato Pro autonomia di Pioppo naviga deciso verso il referendum. 

Il progetto del futuro comune di Pioppo è già quasi pronto. Sarà un comune verde il quale, secondo quanto progettato dal comitato promotore, punterà sulle risorse naturali già presenti nel territorio, sullo sviluppo dell’economia a partire dalla madre terra, da tutto ciò che essa può offrire, tutto in un contesto di sostenibilità e rispetto.

Il fiume Sant’Elia, principale affluente del fiume Oreto e fino ad oggi utilizzato come una fogna, sarà messo al centro dell’attenzione dai futuri amministratori del paese. Dove oggi vige l’abbandono e il degrado potrebbe sorgere un parco, un’area protetta che potrebbe offrire diverse opportunità di sviluppo locale. Il territorio di Pioppo sarà particolarmente ricco di risorse idriche. Numerose sono infatti le sorgenti che passeranno sotto l’egida del nuovo comune. Per scelta, comunque, è stata lasciata fuori dal progetto la sorgente Boarra, che si trova nei pressi di via Spartiviolo e che approvvigiona il centro urbano di Monreale. 

Il progetto punterà prima di tutto sul patrimonio architettonico e culturale del territorio, testimonianza dell’economia di un tempo. Il nuovo comune indirizzerà le proprie politiche sulla valorizzazione di settori che potrebbero rivelarsi trainanti: l’agricoltura e la zootecnia. «Le vecchie amministrazione monrealesi sono da sempre insensibili su queste tematiche», dicono i promotori.

Rispetto al progetto originario ci saranno delle modifiche in termini di estensione. Da 8.100 ettari, infatti, l’area di Pioppo si riduce a 5.600 ettari. Non faranno parte del nuovo comune le zone di contrada Lenzitte e della Favara. Il Comitato Pro Autonomia ha deciso di eliminare la zona interessata dalla richiesta di riordinamento dei confini con il comune di San Giuseppe Jato. Il comune di Pioppo confinerà, oltre che con Monreale, con Partinico, Borgetto, Giardinello, Altofonte e Piana degli Albanesi, San Giuseppe Jato e San Cipirello. 
Dentro i limiti del nuovo ente rientrano la zona urbana dell’attuale frazione, le borgate di Giacalone e Poggio San Francesco, Realcelsi, Barone, Strazzasiti, una porzione di Fiumelato ma anche numerose aree boschive come Carpineto, Aglisotto, Strasatto, Monte Gradara, Pizzuta e Casaboli.

Il territorio del comune di Pioppo interessato dai nuovi limiti ingloberà alcune strade importanti. Strade provinciali ma anche la SS Palermo-Sciacca, strada di importanza regionale. 

i prossimi passi e l’iter burocratico per il referendum

Il redigendo progetto è, dunque, quasi pronto. Al momento il comitato è impegnato nella redazione di un’analisi economico-finanziaria. Il progetto sarà presentato nei prossimi giorni alla popolazione nel corso di specifici incontri ed assemblee cittadine con tutte le realtà presenti nel territorio.
Una volta redatto con il piano finanziario e sottoscritto da un terzo degli elettori residenti nel territorio da scorporare il progetto verrà trasmesso al comune di Monreale e affisso All’albo pretorio. Nei 30 giorni successivi i cittadini potranno presentare osservazioni. Nei successivi 60 giorni il progetto, corredato da eventuali osservazioni, sarà sottoposto al Consiglio comunale monrealese, che dovrà esprimere il proprio parere che comunque non è vincolante. 

Dopo l’espressione del Consiglio comunale il progetto verrà trasmesso all’Assessorato agli Enti Locali che dovrà indire la consultazione referendaria a cui parteciperanno solo i residenti del territorio da scorporare nel caso in cui non venisse riconosciuto nel territorio oggetto del progetto un interesse qualificato per l’intera popolazione. Nel caso in cui il diritto al voto dovesse essere riconosciuto all’intera popolazione del comune di Monreale, i risultati del referendum, ai fini del quorum strutturale, saranno distintamente raccolti e valutati con riguardo all’ambito della frazione di cui si chiede il distacco e con riguardo al restante ambito territoriale. 
Il referendum, in questo caso, sarà valido se si recherà al voto la metà più uno degli aventi diritto al voto in almeno uno dei due ambiti. Nel caso in cui si raggiungesse il quorum in entrambi gli ambiti, si valuterebbe il risultato complessivo.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Vedere la tv dove vuoi: ecco le soluzioni per auto e camper

    Cronaca

    La vacanza in camper è sinonimo di avventura, viaggio, paesaggi visti in corsa, familiarità, divertimento. Il camper ti dà la possibilità di avere una casa mobile, di spostarti come preferisci e di organizzare la vacanza come vuoi. Montagna, mare, città d’arte o tutte queste cose insieme. Per..

    Continua a Leggere

  • Ieri a Monreale la gara ciclistica intitolata a Felice Gimondi e al medico Isidoro Giangreco

    Cronaca

    Una serata di sport ieri sera per le vie di Monreale dove è andata in scena la gara ciclistica intitolata a Felice Gimondi, leggenda del ciclismo italiano. Un’occasione per ricordare anche il medico monrealese Isidoro Giangreco, grande appassionate del mondo delle due ruote, scomparso a causa di ..

    Continua a Leggere

  • I Love Monreale, dopo il red carpet di piazza Vittorio Emanuele folla di gente per I 4 Gusti

    Cronaca

    [gallery ids="118388,118386,118385"] MONREALE - Dopo il red carpet di piazza Vittorio Emanuele, calcato dalle Miss e dai Mister di I Love Monreale che hanno portato in passerella le collezioni autunno inverno made in Italy di alcune delle bout..

    Continua a Leggere

  • Processo PANTA REI: 3 secoli di carcere per 32 mafiosi di Borgo Vecchio, Villabate e Bagheria

    Cronaca

    [gallery ids="118143,118144,118145,118146,118147,118148,118149,118150,118151,118152,118153,118154,118155,118156,118157,118158,118159,118160,118161,118162,118163,118164,118165,118166,118167,118168,118169,118170,118171,118172,118173,118174"] PALERMO - I giudici di Appello hanno emesso un sentenza p..

    Continua a Leggere

  • Milano capitale della moda: Salvo Lo Coco al “Milano Fashion week”

    Cronaca

    [gallery ids="118372,118373"] Sono questi i tre elementi che messi insieme, daranno una delle settimane più importanti dell’anno; la presentazione delle collezioni dei brand più prestigiosi nazionali ed internazionali della primavera-estate 2020. Una settimana,..

    Continua a Leggere

  • Spettacolo, moda e bellezza: piena la piazza vestita a festa per I Love Monreale (LE FOTO DEI MODELLI)

    Cronaca

    [gallery ids="118188,118189,118190,118191,118192,118193,118194,118195,118196,118197,118198,118199,118200,118201,118202,118203,118204,118205,118206,118207,118208,118209,118210,118211,118212,118213,118214,118215,118216,118217,118218,118219,118220,118221,118222,118223,118224,118225,118226,118227,118228..

    Continua a Leggere

  • Monreale, da oggi al Circolo di Cultura Italia la Mostra Pittorica Personale dell’artista Katia Cirrincione

    Cronaca

    MONREALE - Alle ore 18,00 di oggi, presso il Circolo di Cultura Italia a Monreale, il presidente Claudio Burgio e il consigliere comunale Santina Alduina inaugureranno la Mostra Pittorica Personale dell’artista Katia Ci..


  • Scomparsa Mons. Bommarito, Arcidiacono: “Lascia un’eredità indelebile nella formazione umana delle generazioni degli anni ’60

    Cronaca

    Molto cordoglio tra tanti monrealesi per la scomparsa di Mons. Luigi Bommarito, un uomo che ha contribuito alla loro formazione. Il Sindaco Arcidiacono a nome dell’amministrazione Comunale, del Consiglio Comunale e della cittadinanza esprime il proprio cordoglio alla famiglia Bommarito. "Apprez..


  • Ratto in via Roma in pieno giorno, ucciso con una scopa. Panico fra i passanti

    Cronaca

    [video width="640" height="352" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2019/09/ratto1.mp4"][/video] MONREALE - Scompiglio questa mattina in via Roma, a ridosso dell'area pedonale, dove a partire già da ieri sera commercianti e passanti han..


  • Don Gino Bommarito, aperta a Terrasini la camera ardente

    Cronaca

    TERRASINI - Aperta questa mattina la camera ardente presso la chiesa degli Agonizzanti di Terrasini per l’ultimo saluto a Mons. Luigi Bommarito. Per tutta la giornata previsto un lungo afflusso di gente. Di Mons. Bommarito in tanti, tra colo..


  • Monreale. Vuoi diventare scrutatore o presidente di seggio elettorale? Aperti i termini per presentare la domanda

    Cronaca

    MONREALE - Tutti gli elettori ed elettrici del Comune di Monreale, che desiderano l’iscrizione nell’albo unico comunale delle persone idonee all’ufficio di scrutatore di seggio elettorale, dovranno presentare domanda al Sindaco del Comune d..


  • Italia Viva? Silvio Russo: “No, appartengo e rimango nel Pd”. E a Monreale i democratici si riorganizzano

    Cronaca

    MONREALE - C’è chi resta nel PD, c’è chi va via e chi invece è in attesa di capire se seguire Matteo Renzi nel suo nuovo partito Italia Viva. Sono in tutto 30 i deputati e i senatori necessari al rottamatore per formare due gruppi autonomi..


  • Acquedotto Consortile Biviere: il sindaco Arcidiacono nomina Maria Grazia D’Amico componente del CDA

    Cronaca

    MONREALE - Avviato anche a Monreale lo Spoil System. Il sindaco, Alberto Arcidiacono, sta cominciando a mettere mano agli incarichi di sottogoverno. A partire da quelle dei CDA degli enti partecipati dal comune, saranno una qu..


  • A Monreale il Catasto degli incendi e il “Salotto”, OK del consiglio alle due proposte del M5S

    Cronaca

    Catasto degli incendi e "Salotto monrealese", il Consiglio Comunale approva all'unanimità le due proposte presentate dal presidente della Commissione Bilancio, il consigliere del M5s Fabio Costantini.

    Ogni anno, il territori..


  • Ignazio Davì: “La mia un’appartenenza ormai “storica” al Partito Democratico, ma a Monreale impegnato con il Movimento Il Mosaico”

    Cronaca

    Riceviamo e pubblichiamo: Gentilissimo Direttore, in riferimento al Suo articolo "Divorzio in casa Pd. Ma Davì, Giannetto e Russo restano fedeli ai dem" mi preme chiarire la mia posizione per onestà intellettuale e per evitare fraintendimenti in riferimento all'assenza di dichi..


  • È morto monsignor Luigi Bommarito, aveva 93 anni

    Cronaca

    TERRASINI - È morto monsignor Luigi Bommarito, ex Arcivescovo di Catania. Nato l’1 giugno 1926 a Terrasini in provincia di Palermo, aveva 93 anni. Come detto, è stato Arcivescovo di Catania dal 1° giugno 1988 al 7 giugno 2002 quando si ritirò per raggiunti limiti di età tornando nella sua cit..


  • Gli ex amministrativi ATO Pa2 devono essere assunti dalla Srr, la Regione accelera

    Cronaca

    Una raffica di incontri con le Srr per verificare il rispetto della normativa in tema di personale, di gestione del servizio e di impianti. Ora la Regione vuole accelerare nel percorso per l’attivazione delle


  • In piazza Guglielmo lo spettacolo di ballo della scuola World Latin

    Cronaca

    MONREALE - Stasera spettacolo in piazza Guglielmo, dalle 21 in poi gli allievi della scuola di ballo ASD World Latin dei maestri gemelli Mirko e Sharon Cardì, con la collaborazione del maestro di danza classica e moderna Fanara, si esibiranno a ..