Oggi è 22/08/2019

Cronaca

Foibe, il giorno del ricordo. Le politiche di snazionalizzazione di Mussolini e l’invasione della Jugoslavia

Tra 5mila e 12mila le vittime italiane occultate nelle foibe, 4mila perirono nei campi di concentramento

Pubblicato il 10 febbraio 2019

Foibe, il giorno del ricordo. Le politiche di snazionalizzazione di Mussolini e l’invasione della Jugoslavia

Monreale, 10 febbraio 2019 – Il giorno del ricordo è una solennità civile nazionale italiana celebrata il 10 febbraio di ogni anno. Fu istituito con la Legge n. 92 del 30 marzo del 2004 in memoria delle vittime delle foibe, dell’esodo giuliano-dalmata, delle vicende del confine orientale. Sarebbe stato meglio un ricordo istituzionale più completo ed obiettivo!

Le foibe (cavità carsiche di origine naturale con ingresso a strapiombo) non sono una invenzione storica e non vanno negate né giustificate. È assolutamente vero che vi è stata una grave rimozione, almeno sino agli anni ’90, soprattutto a sinistra. Ed ancora oggi persistono parziali tendenze negazioniste.

Ma il negazionismo più grave, ieri come oggi, riguarda la storia tragica che le ha precedute e accompagnate. Salvini, Meloni ed affini, sul ricordo molto circoscritto delle foibe e dell’esodo hanno costruito e costruiscono campagne elettorali in nome della Patria..!

Per non andare troppo lontano possiamo cominciare col ricordare le politiche di snazionalizzazione da parte del regime fascista nel Venezia Giulia, soprattutto dopo la prima metà degli anni ’20, a scapito delle minoranze slovene e croate. Proibire e negare identità, cultura, lingua era la via maestra… per l’ assimilazione alla italianità e per la “bonifica etnica”.  Ricorda qualcosa anche del nostro presente storico..?

Andiamo avanti, nell’aprile del 1941 le potenze dell’Asse Germania e Italia, con l’apporto di ungheresi e bulgari, invasero la Jugoslavia con 800.000 soldati e migliaia di mezzi corazzati e aerei. Le disposizioni del Generale Mario Roatta (“fucilatene il più possibile”) e del suo più stretto collaboratore, Generale Mario Robotti, furono del tutto simili a quelle impartite dai comandanti tedeschi: azioni di controguerriglia con incendi di case, villaggi, uccisione di ostaggi. Dovevano dimostrare di non essere meno criminali dell’alleato germanico! Secondo Il Manifesto del 5 febbraio 2014, tra l’aprile del 1941 e il settembre del 1943, 340.000 civili slavi vennero uccisi  in operazioni di rappresaglia. Nei campi di concentramento vennero rinchiusi 100.000 civili montenegrini, croati, sloveni colpevoli di essere congiunti, parenti o presunti sodali con i ribelli. Ne morirono circa 20.000 di fame, stenti, epidemie.

La guerra partigiana jugoslava liberò, alla fine, quel paese dagli invasori (la Jugoslavia è stato l’unico paese ad essersi liberato esclusivamente con le sue proprie forze: quelle della resistenza partigiana).

Nel giorno del ricordo dimenticare tutto questo e ricordare solo “l’epurazione di Tito” nelle terre giuliano–dalmate è una delle tante bugie della storia.

Vi furono degli eccessi riprovevoli da parte delle formazioni partigiane alimentati in primo luogo dall’odio contro gli invasori, ma anche dall’odio di classe e da quello etnico.

A questo punto, può essere utile concludere questa riflessione ricordando quanti italiani finirono nelle foibe (e nei campi di concentramento), e chi. Secondo alcune fonti le vittime italiane occultate nelle foibe sono state tra 5000 e 12.000, altre 4000 perirono nei campi di concentramento. Non si trattava solo di fascisti, ma anche di italiani ritenuti a ragione e purtroppo anche a torto, collaborazionisti.

Nel giorno del ricordo, per molti più che dimezzato, penso sia assolutamente utile recuperare alla memoria tutto quanto è accaduto. Leggi qui 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, percolato in piazza Candido, monta la protesta tra i residenti

    Cronaca

    https://www.facebook.com/FiloDirettoweb/videos/734071223715773/ MONREALE - Continuano le lamentele dei cittadini residenti nei plessi vicino a piazzale Candido. Prima legati ai cattivi odori provenienti dall’area in cui stazionano alcuni autocompattatori. Da..

    Continua a Leggere

  • Corleone, la statua di Padre Pio piazzata sulla tomba di Totò Riina

    Cronaca

    CORLEONE - A due anni dalla sua morte Totò Riin..

    Continua a Leggere

  • Sbarcati gli 83 migranti. Luogo sicuro, convenzioni, soccorsi. Il diritto cosa dice?

    Cronaca

     

  • Interdittiva antimafia alla «F. Mirto srl», il prefetto blocca la raccolta rifiuti a Monreale

    Cronaca

    La notizia era nell’aria ma ora arriva l’ufficialità: il Prefetto di Palermo Antonella De Miro ha emanato un’interdittiva antimafia nei confronti della F. Mirto srl. Si tratta della società che gestisce il servizio rifiuti a Monreale, San Giuseppe Jato e San Cipirello. Un provvedimento ch..

    Continua a Leggere

  • “Il Castellaccio negli archivi fotografici del C.A.S”: domenica inaugurazione della mostra

    Cronaca

    MONREALE - In occasione di Alturestival 2019, il Club Alpino Siciliano inaugura la mostra “Il Castellaccio negli archivi fotografici del C.A.S”. L’appuntamento è per il 25 agosto, alle ..


  • Mirto srl: stipendi non pagati e documentazione mancante, il comune di Monreale diffida la società addetta ai rifiuti

    Cronaca

    MONREALE - Si fa complicata la situazione della ditta F. Mirto srl di San Cipirello che a Monreale si occupa del servizio di raccolta e di spazzamento dei rifiuti. Gli operai non hanno ancora ricevuto lo stipendio di luglio e la quattordicesima. ..


  • Aquino come New York, scarpe e bottiglie appese ai cavi elettrici: arriva lo shoefiti

    Cronaca

    MONREALE - Si chiama shoefiti ed è un fenomeno sviluppatosi negl..


  • Da Monreale in trasferta a Mondello per rubare gli zaini dei bagnanti. Arrestati dalla Polizia

    Cronaca

    PALERMO - La polizia di stato ha arrestato i giovanissimi palermitani A.R., 18 anni, e M.P., 19 anni, abitanti a Monreale, considerati responsabili di furto aggravato in concorso. I due ladruncoli, approfittando del fatto che le vittime si fossero allontanate per..


  • Crisi di Governo e coerenza del premier Conte: e ora che succede?

    Cronaca

    “In quest’aula ci sono uomini e donne liberi che non hanno paura del voto. Non tutti, dentro quest’aula sono liberi. Chi è libero non ha paura del voto”, sono le parole pronunciate dal senatore Salvini a un certo punto dell'intervento. Chissà cosa avranno pensato le migliaia di uomini..


  • Incidente mortale in corso dei Mille a Palermo, perde la vita Giovanni Montesano

    Cronaca

    PALERMO - Un incidente mortale si è verificato questa notte a Palermo in Corso dei Mille. A perdere la vita è stato un giovane di 28 anni. Gianluca Montesano, questo il nome della vittima, è deceduto  dopo un tragico schianto mentre si trovava a bordo della sua moto assieme ad un amico. I..


  • Crisi di governo, la palla passa al Quirinale: governo politico o voto subito

    Cronaca

    Così a memoria, nella storia della Repubblica, le crisi di governo sono state tutte di tipo extra parlamentare e solo due parlamentari: nel 1998 e nel 2008, rispettivamente il Governo Prodi I e II. Due governi di chiara collocazione politica e quindi impossibilitati a trovare accordi con part..


  • Conte annuncia le dimissioni, durissimo con Salvini: “Irresponsabile, opportunismo politico”

    Cronaca

    ROMA - Seduta tesissima quella di oggi in Senato: urla, esibizioni di simboli sacri, continue interruzioni. . Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha parlato molto duramente dichiarando che salirà al Quirinale per consegnare le proprie dimissioni al Presi..


  • Stars Be Original: i vantaggi di lavorare nell’animazione turistica di qualità

    Cronaca

    Fare l'animatore nei villaggi turistici è il sogno di moltissimi ragazzi, perché i vantaggi di questa professione sono evidenti a tutti anche se spesso e volentieri si sottovaluta il duro lavoro che c'è dietro. Se si entra a far parte di un'agenzia di animazione seria come


  • Ciaculli, i carabinieri scoprono una piantagione di canapa indiana

    Cronaca

    PALERMO - Una piantagione di canapa indiana in piena regola è stata trovata dai Carabinieri del nucleo radiomobile di Palermo in un terreno a Ciaculli di proprietà di Francesco Tarantino. Rinvenute 18 piante in piena fioritura e grammi 530 d..


  • Grisì, accorpamento delle classi classi prima e terza media inferiore. Assessore Giannetto: “Ci stiamo attivando per trovare una soluzione”

    Cronaca

    GRISÌ (Monreale) - Le classi prima e terza media inferiore della scuola di Grisì verranno accorpate nell’anno scolastico 2019/2020. È l’ufficio scolastico provinciale a dare la notizia che ha allarmato i cittadini della fr..


  • Anomalie al centro di raccolta rifiuti di piazzale Tricoli, multata la società F. Mirto

    Cronaca

    MONREALE – Il legale rappresentante della società F. Mirto srl di San Cipirello è stato ..


  • Trucidati mentre passeggiavano a Ficuzza, ricordati Giuseppe Russo e Filippo Costa

    Cronaca

    CORLEONE - Sono stati uccisi mentre stavano passeggiando. Giuseppe Russo, carabiniere, fu crivellato di colpi dalla mafia a Ficuzza, dove stava trascorrendo ..


  • A Monreale il campeggio vista «munnizza»: nuove frontiere nel campo del turismo

    Cronaca

    MONREALE – Una città che combatte ogni giorno con i rifiuti è Monreale che oggi li trasforma in risorsa. Dopo l’autolavaggio «fai da te» allestito nella fontana dell’Abbeveratoio (