Palermo vs Foggia 0 – 0, il pareggio sta stretto e continuano i problemi societari della squadra

A fine gara Stellone ha criticato aspramente alcune frange di tifosi che hanno fischiato durante il gioco, dichiarando che la situazione impone l’aiuto da parte della tifoseria

Palermo, 5 febbraio 2019 – Il Palermo si presenta davanti ad un publico molto esiguo, fatto ormai diventato consuetudine da un paio di stagioni. L’unica giustificazione che si possa dare riguarda i problemi societari che la squadra sta attraversando: è un periodo molto buio, le notizie arrivano e vengono smentite un secondo dopo. Questo non rasserena l’ambiente ed aumenta la sfiducia dei sostenitori.

Stellone si presenta alla 22esima giornata di campionato cadetto con assenze importanti, mancano i soliti Nestorosky e Moreo in attacco e Rajkovic e Aleesami in difesa. La formazione è composta dall’estremo difensore Brignoli con Bellusci, Szyminski, Rispoli e Salvi, a centrocampo Jajalo, Hass e Murawsky. In attacco il trio Trajkosky, Falletti e Puscas a fare da boa.

Il primo tempo scivola con il possesso palla a favore dei rosa, tirano in porta ma sempre in maniera sterile. Le assenze pesano tanto, anche perché Puscas non riesce ad essere incisivo; lodevole un suo colpo di testa a girare, ma il portiere del Foggia sfodera una grande prestazione.

Nel secondo tempo il Palermo inizia con lo stesso piglio, me negli ultimi minuti finali, complice la stanchezza, il Foggia rischia di vincere una gara fin qui dominata dai rosa. Il pareggio sta molto stretto al Palermo, rimanendo la seconda forza del campionato cadetto nonostante la situazione societaria sempre in bilico.

A fine gara Stellone ha criticato aspramente alcune frange di tifosi che hanno fischiato durante il gioco, dichiarando che la situazione impone l’aiuto da parte della tifoseria. Bellusci avrebbe dovuto essere intervistato a fine partita ma non si è presentato per un crollo emotivo.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.