Palermo vs Salernitana  1-2 

I rosa rimangono a 37 punti a + 5 punti dalle seconde

Stadio Renzo Barbera (Palermo), 19 gennaio 2019 – Il Palermo stecca la prima di ritorno e si ferma la serie positiva che ha permesso di raggiungere quota 37 e titolo di campione d’inverno. Stellone a fine partita ha dichiarato che questa sconfitta ci può stare ma la testa e già a Cremona.

Il Palermo si presenta con Brignoli in porta e una difesa rivoluzionata con Szyminski, Rajkovic e Accardi ,sulle ali Rispoli e Hass, a centrocampo Chochev, Jajalo e Trajkosky e Falletti a supporto di Moreo.

Il Palermo parte bene con il solito piglio convincente e con un’ottima pressione e ritmo alto. Il gol al 17° minuto arriva da un calcio di punizione calciato male ma recuperato da 

Hass che lo mette in mezzo all’area. Jajalo lesto ci mette la zampata e insacca il gol del vantaggio.

Il Palermo continua a macinare gioco e la sensazione è che il raddoppio sia nell’aria.  Rispoli con un contropiede dopo una cavalcata non vede il compagno a fianco, e tutto solo prova il tiro in corsa divorandosi il raddoppio.

Un Palermo sprecone nel primo tempo, e al 41° minuto arriva il pareggio dei granata. Grazie ad un errore di Rajkovic il brasiliano Anderson insacca la palla del pareggio.

Nella ripresa la Salernitana prende coraggio, grazie ad un Palermo meno in palla nonostante i cambi effettuati da Stellone. Rajkovic viene sostituito per infortunio con Pirello al 49° minuto, Hass lascia al 60° per Puscas e all’84° fuori Accardi per Salvi. Ma è un altro Palermo perché soffre la pressione degli avversari, e la beffa arriva nei minuti di recupero su un contropiede che lascia qualche dubbio di fuorigioco. Casasola insacca e la Salernitana porta a casa i tre punti. 

Una gara che lascia l’amaro in bocca per le occasioni sprecate. Sul tavolo degli imputati spicca Rispoli, reo di troppo egoismo che avrebbe cambiato il senso della gara.

Continuando probabilmente la striscia positiva per la corsa alla massima serie, i rosa rimangono a 37 punti a + 5 punti dalle seconde. Aspettando i risultati di Brescia e Pescara a quota 32 con la possibilità di accorciare le distanze. 

La prossima sarà a Cremona giorno 26 alle 15,00.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.