Oggi è 22/08/2019

Eventi

Ricordare tutte le vittime di mafia, un obbligo morale per chi si occupa dell’educazione e della formazione dei ragazzi

“Io con Te = Noi”. La sorella e il figlio del carabiniere Bommarito, ucciso a Monreale dalla mafia, incontrano gli studenti

Pubblicato il 15 gennaio 2019

Ricordare tutte le vittime di mafia, un obbligo morale per chi si occupa dell’educazione e della formazione dei ragazzi

Monreale, 15 gennaio 2019 – Uno dei più importanti doveri civili e morali di una società che suole identificarsi nei principi della Costituzione e della Legalità, non solo come fonti teoriche, a volte un po’ astratte, ma come pratica reale e quotidiana, generalizzata ad ogni contesto sociale, è quello di ricordare alle nuove generazioni tutte le esperienze storiche di contrasto alla criminalità, che hanno segnato, talvolta anche in maniera tragica, il percorso umano ed etico di un’intera epoca. Tra le vicende più sofferte che hanno caratterizzato i nostri vissuti passati e presenti, quelle legate alla lotta alla mafia rappresentano forse la porzione più sofferente della Storia che ci appartiene, in termini di fenomeni incredibilmente crudeli, di delitti efferati, di lotta strenua e incessante, di coraggio, di caparbietà nell’azione anti-mafia, talmente radicata da saper pagare il tributo più alto, quello di tante vite oneste e ligie ad un dovere civico e morale che niente e nessuno è riuscito ad annientare…vite irrimediabilmente cadute, ma costantemente presenti nei ricordi amorevoli dei loro affetti più cari e in quelli vigili di chi vuole comprendere le maglie più fitte e oscure degli eventi, dentro quella Storia tragica che, per certi versi, ci accomuna tutti.


Per tale motivo diventa fondamentale trasmettere valori, far conoscere storie significative, “fare memoria”, perché ricordasi di ricordare tutte le vittime di mafia è ormai, sempre di più, un obbligo morale per chi si occupa dell’educazione e della formazione dei ragazzi, perché solo nel coinvolgimento emotivo all’interno di quell’intreccio tra un “ieri” che si riflette, giorno dopo giorno, in questo “oggi” ancora irrisolto e tormentato, si possono accompagnare le giovani menti verso un mondo più giusto, fatto di conoscenze, di memorie, di cultura, di consapevolezza e di riflessione per poter rinforzare le loro “corazze” contro tutto ciò che può costantemente minare la libertà e l’azione onesta di ogni essere umano.

Lunedì 14 Gennaio, nei locali dell’Aula Magna della D.D. “P. Novelli”, ha avuto luogo uno di quegli incontri che lasciano il segno, uno di quegli incontri che difficilmente si dimenticano: una moltitudine di ragazzini e ragazzi della D.D. P. Novelli, dell’I.C.S. Guglielmo II e del Liceo Basile hanno preso parte, nell’ambito del progetto “Io con Te = Noi”, promosso dall’associazione “Giuseppe Bommarito” contro le mafie Onlus, ad una esperienza molto significativa: l’incontro con la presidente  dell’associazione, Francesca Bommarito, con Salvatore Bommarito, rispettivamente sorella e figlio dell’appuntato dei C.C. barbaramente ucciso dalla mafia insieme al Capitano della Compagnia di Monreale, Mario D’aleo e al collega Pietro Morici e infine con l’attuale Comandante della Compagnia C.C. monrealese, Capitano Guido Volpe.

Dopo i consueti saluti istituzionali da parte dei rappresentanti dell’amministrazione comunale, assessori Giuseppe Cangemi e Serena Potenza, e delle Dirigenti delle Istituzioni Scolastiche intervenute, Dott.ssa Chiara Di Prima e Dott.ssa Cettina Giannino, l’incontro si è svolto in un clima di intenso coinvolgimento emotivo ed empatico tra tutti gli intervenuti. Lo struggente racconto di Salvatore Bommarito, che ha trasmesso ai ragazzi presenti tutto il dolore e lo smarrimento di un bambino di nove anni, che già intuisce la responsabilità di essere il figlio di un Carabiniere, un militare impegnato e appassionato del suo lavoro e le conseguenze atroci di una perdita così devastante. Un racconto vibrante che ha fatto conoscere, ad una platea giovane ma incredibilmente assorta, silenziosa, emozionata, lo sgomento, la desolazione e nel contempo il dovere di crescere in fretta per onorare degnamente la memoria di un padre verso cui si nutre un amore ed un rispetto immensi. La consapevolezza di dover soffocare lacrime e sofferenza per poter dare forza, per potersi fare forza. Parole che partendo dal cuore hanno saputo parlare ai cuori, hanno saputo aprire un varco alla riflessione, quella più intima e sommessa, quella che incita alla conoscenza, alla consapevolezza, all’azione più giusta e più saggia. 

Francesca Bommarito ha ribadito l’importanza di ricordare tutte le vittime della mafia, anche quelle meno conosciute, perché dinnanzi al “male assoluto” è esistito (ed esiste ancora) un mondo di donne e uomini coraggiosi e perbene, un mondo da valorizzare, un mondo che ha voluto e saputo combattere i soprusi, per affermare i valori di libertà e giustizia, per ridare la speranza di un’esistenza più equa e più serena. Un coraggio, un esempio che non possono e non devono disperdersi, che vanno ricordati, interiorizzati e rivissuti come input da comprendere e da cogliere al volo, per generare un modo nuovo di riconnettere i propri vissuti verso la conoscenza, la memoria e la voglia di comprendere come poter prevenire e combattere chi soffoca e vanifica la speranza per un futuro migliore, speranza che trova proprio nella Scuola il suo luogo d’elezione, ove germogliare e dare i frutti più rigogliosi per costruire un domani sempre meno evanescente, perché, come diceva Gesualdo Bufalino: “la mafia sarà vinta da un esercito di maestri elementari”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Corleone, la statua di Padre Pio piazzata sulla tomba di Totò Riina

    Eventi

    CORLEONE - A due anni dalla sua morte Totò Riin..

    Continua a Leggere

  • Sbarcati gli 83 migranti. Luogo sicuro, convenzioni, soccorsi. Il diritto cosa dice?

    Eventi

     

  • Interdittiva antimafia alla «F. Mirto srl», il prefetto blocca la raccolta rifiuti a Monreale

    Eventi

    La notizia era nell’aria ma ora arriva l’ufficialità: il Prefetto di Palermo Antonella De Miro ha emanato un’interdittiva antimafia nei confronti della F. Mirto srl. Si tratta della società che gestisce il servizio rifiuti a Monreale, San Giuseppe Jato e San Cipirello. Un provvedimento ch..

    Continua a Leggere

  • “Il Castellaccio negli archivi fotografici del C.A.S”: domenica inaugurazione della mostra

    Eventi

    MONREALE - In occasione di Alturestival 2019, il Club Alpino Siciliano inaugura la mostra “Il Castellaccio negli archivi fotografici del C.A.S”. L’appuntamento è per il 25 agosto, alle ..


  • Mirto srl: stipendi non pagati e documentazione mancante, il comune di Monreale diffida la società addetta ai rifiuti

    Eventi

    MONREALE - Si fa complicata la situazione della ditta F. Mirto srl di San Cipirello che a Monreale si occupa del servizio di raccolta e di spazzamento dei rifiuti. Gli operai non hanno ancora ricevuto lo stipendio di luglio e la quattordicesima. ..


  • Aquino come New York, scarpe e bottiglie appese ai cavi elettrici: arriva lo shoefiti

    Eventi

    MONREALE - Si chiama shoefiti ed è un fenomeno sviluppatosi negl..


  • Da Monreale in trasferta a Mondello per rubare gli zaini dei bagnanti. Arrestati dalla Polizia

    Eventi

    PALERMO - La polizia di stato ha arrestato i giovanissimi palermitani A.R., 18 anni, e M.P., 19 anni, abitanti a Monreale, considerati responsabili di furto aggravato in concorso. I due ladruncoli, approfittando del fatto che le vittime si fossero allontanate per..


  • Crisi di Governo e coerenza del premier Conte: e ora che succede?

    Eventi

    “In quest’aula ci sono uomini e donne liberi che non hanno paura del voto. Non tutti, dentro quest’aula sono liberi. Chi è libero non ha paura del voto”, sono le parole pronunciate dal senatore Salvini a un certo punto dell'intervento. Chissà cosa avranno pensato le migliaia di uomini..


  • Incidente mortale in corso dei Mille a Palermo, perde la vita Giovanni Montesano

    Eventi

    PALERMO - Un incidente mortale si è verificato questa notte a Palermo in Corso dei Mille. A perdere la vita è stato un giovane di 28 anni. Gianluca Montesano, questo il nome della vittima, è deceduto  dopo un tragico schianto mentre si trovava a bordo della sua moto assieme ad un amico. I..


  • Crisi di governo, la palla passa al Quirinale: governo politico o voto subito

    Eventi

    Così a memoria, nella storia della Repubblica, le crisi di governo sono state tutte di tipo extra parlamentare e solo due parlamentari: nel 1998 e nel 2008, rispettivamente il Governo Prodi I e II. Due governi di chiara collocazione politica e quindi impossibilitati a trovare accordi con part..


  • Conte annuncia le dimissioni, durissimo con Salvini: “Irresponsabile, opportunismo politico”

    Eventi

    ROMA - Seduta tesissima quella di oggi in Senato: urla, esibizioni di simboli sacri, continue interruzioni. . Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha parlato molto duramente dichiarando che salirà al Quirinale per consegnare le proprie dimissioni al Presi..


  • Stars Be Original: i vantaggi di lavorare nell’animazione turistica di qualità

    Eventi

    Fare l'animatore nei villaggi turistici è il sogno di moltissimi ragazzi, perché i vantaggi di questa professione sono evidenti a tutti anche se spesso e volentieri si sottovaluta il duro lavoro che c'è dietro. Se si entra a far parte di un'agenzia di animazione seria come


  • Ciaculli, i carabinieri scoprono una piantagione di canapa indiana

    Eventi

    PALERMO - Una piantagione di canapa indiana in piena regola è stata trovata dai Carabinieri del nucleo radiomobile di Palermo in un terreno a Ciaculli di proprietà di Francesco Tarantino. Rinvenute 18 piante in piena fioritura e grammi 530 d..


  • Grisì, accorpamento delle classi classi prima e terza media inferiore. Assessore Giannetto: “Ci stiamo attivando per trovare una soluzione”

    Eventi

    GRISÌ (Monreale) - Le classi prima e terza media inferiore della scuola di Grisì verranno accorpate nell’anno scolastico 2019/2020. È l’ufficio scolastico provinciale a dare la notizia che ha allarmato i cittadini della fr..


  • Anomalie al centro di raccolta rifiuti di piazzale Tricoli, multata la società F. Mirto

    Eventi

    MONREALE – Il legale rappresentante della società F. Mirto srl di San Cipirello è stato ..


  • Trucidati mentre passeggiavano a Ficuzza, ricordati Giuseppe Russo e Filippo Costa

    Eventi

    CORLEONE - Sono stati uccisi mentre stavano passeggiando. Giuseppe Russo, carabiniere, fu crivellato di colpi dalla mafia a Ficuzza, dove stava trascorrendo ..


  • A Monreale il campeggio vista «munnizza»: nuove frontiere nel campo del turismo

    Eventi

    MONREALE – Una città che combatte ogni giorno con i rifiuti è Monreale che oggi li trasforma in risorsa. Dopo l’autolavaggio «fai da te» allestito nella fontana dell’Abbeveratoio (


  • Grisì, conclusa la festa in onore del Sacro Cuore di Gesù

    Eventi

    [gallery ids="114948,114949,114950,114951,114952,114953,114954,114955"] GRISÌ (Monreale) - Si è appena conclusa una 4 giorni di festa a Grisì, frazione di Monreale. Una festa anche quest’anno molto partecipata che ha avuto il culmine con ..