Statue sacre al posto dei rifiuti. L’idea sembra funzionare

Le statue, di piccole dimensioni, sono state posizionate a Strazzasiti e al bivio Caculla

Monreale, 19 dicembre 2018 – Nei giorni scorsi alcuni cittadini hanno posizionato al bivio Caculla una statua della Madonna fornita da padre Elisee, parroco della Chiesa di Fiumelato. Un cittadino ha anche donato un rosario che è stato aggiunto all’immagine sacra. Si è conclusa questa prima fase con il posizionamento di un’altra statua a Strazzasiti, dove mancano solo delle opere di decoro per abbellire con piante e fiori l’aiuola appena creata.

La Delegazione Strazzasiti ed alcuni cittadini, continuano quindi a curare i luoghi, contrastando il degrado provocato precedentemente da alcuni cittadini incivili. In particolare è bene ringraziare l’impegno di padre Elisee che ha preso fin da subito a cuore la vicenda e si è impegnato per ridare decoro al luogo procurando anche i mattoni per la posa delle statue così come si vede in foto.


Inoltre, in accordo con l’assessore Cangemi, Delegazione, cittadini e fedeli della parrocchia, si stanno
impegnando per far rimuovere anche alcuni cassonetti al bivio Caculla per la raccolta di indumenti usati, per evitare che questi invoglino gli incivili a lasciare i rifiuti nelle immediate vicinanze.

“Il nostro obiettivo – ha concluso Alessandro Maenza, che dieci anni fa ha fondato il comitato cittadino della periferia – è dare decoro dove prima vi erano discariche. Noi della Delegazione Strazzasiti avevamo lanciato la sfida contro l’inciviltà e visti i risultati ottenuti, possiamo affermare che giorno dopo giorno siamo sempre più ottimisti. Questa è la Vittoria di tutta la comunità.”

Intanto, nonostante questa prima vittoria, la Delegazione non si ferma e si sta già adoperando per far risolvere il problema creatosi all’ecocentro di Fiumelato a causa delle piogge, dove la pavimentazione è diventata fangosa e impercorribile, creando dei disagi per il corretto conferimento dei rifiuti.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.