Oggi è 23/10/2019

Chiesa

Precarietà sociale, mafia, senso della vita, ma anche un riferimento all’immigrazione e all’Europa nel messaggio di Mons. Michele Pennisi

L’Arcivescovo di Monreale: “Tutti i membri della Chiesa monrealese possano realizzare la propria vocazione alla santità”

Pubblicato il 3 dicembre 2018

Precarietà sociale, mafia, senso della vita, ma anche un riferimento all’immigrazione e all’Europa nel messaggio di Mons. Michele Pennisi

Monreale, 3 dicembre 2018 – “Milioni di poveri continuano a morire di fame, gli immigrati approdano sulle nostre coste a cui non danno risposte adeguate le vecchie e stanche nazioni europee che sembrano aver dimenticato la pietà e l’amore”, ed ancora “la nostra bella e martoriata Isola dove la crisi economica mette in difficoltà tante famiglie, dove tanti hanno perso il lavoro, dove la piovra della mafia continua la sua presenza nefasta, dove tanti giovani sono costretti a emigrare in cerca di un futuro migliore”.

Sono tanti i temi concreti toccati da Mons. Michele Pennisi, Arcivescovo di Monreale, in occasione della prima domenica di Avvento, che segna l’inizio del nuovo anno liturgico. Una lettera rivolta ai fedeli, affinché tutti “possano realizzare la propria vocazione alla santità”, che riportiamo integralmente.

Fratelli carissimi, 

con la prima domenica di Avvento inizia il nuovo anno liturgico, che la Provvidenza ci dona perché da esso possiamo trarre tutti i benefici per la nostra vita spirituale, rispondendo alla chiamata di Dio alla santità. 

In questa domenica sono ammessi al cammino di iniziazione cristiana undici catecumeni, che hanno espresso il desiderio di diventare figli di Dio e membri della Chiesa Cattolica e vi invito ad accompagnarli con la preghiera. 

L’Avvento, mentre ci prepara a celebrare il Natale nel quale facciamo memoria della venuta di Gesù, unico salvatore del mondo, ci aiuta a coltivare il clima dell’attesa della salvezza, apportatrice di consolazione, di felicità piena e duratura. 

Il nostro tempo, con un futuro incerto, pieno di inquietudine di fronte alla diffusa precarietà sociale, ha bisogno di Cristo perché porti a compimento le tante attese di giustizia, di amore, di pace. Ne hanno bisogno i milioni di poveri che continuano a morire di fame, gli immigrati che approdano sulle nostre coste a cui non danno risposte adeguate le vecchie e stanche nazioni europee che sembrano aver dimenticato la pietà e l’amore, la nostra bella e martoriata Isola dove la crisi economica mette in difficoltà tante famiglie, dove tanti hanno perso il lavoro, dove la piovra della mafia continua la sua presenza nefasta, dove tanti giovani sono costretti a emigrare in cerca di un futuro migliore. 

La venuta di Cristo richiede una vigilanza continua e gioiosa. L’Avvento è tempo di gioia perché ogni venuta di Cristo è dono di grazia , ma è anche tempo d’impegno che ci spinge a vivere il presente con responsabilità. 

Di fronte alla certezza di dover comparire davanti al Signore, che ci giudicherà sull’amore , non possiamo vivere una vita affannosa e banale fatta di dissipazioni che distraggono e di evasioni che alienano, di azioni sterili e di discussioni inutili. 

La preghiera che scaturisce dalla meditazione orante della parola di Dio, la carità operosa, e il desiderio di conversione sincera devono essere i pilastri della nostra spiritualità durante le quattro settimane di preparazione al Natale del Signore. A tal proposito invito le comunità ecclesiali e i singoli fedeli a meditare l’Esortazione apostolica di Papa Francesco Gaudete et exsultate (GE), che tratta della «chiamata universale alla santità nel mondo contemporaneo» come fonte di gioia. «Per un cristiano non è possibile pensare alla propria missione sulla terra senza concepirla come un cammino di santità». I santi non sono solo «quelli già beatificati e canonizzati», ma il «popolo» di Dio, cioè ognuno di noi, che può vivere la santità come un itinerario fatto di «piccoli gesti» quotidiani. Il Papa invita a considerare la «santità “della porta accanto”, di quelli che vivono vicino a noi e sono un riflesso della presenza di Dio». La santità è alla portata di tutti, fa parte della 

normalità della vita cristiana ed è un cammino che si realizza comunitariamente, insieme agli altri e gli altri possono contribuire alla causa della nostra santificazione con comportamenti ed atteggiamenti che indirizzano verso il bene. 

Dopo aver terminato la Visita pastorale ed incontrato nei vari vicariati i Presbiteri e i Consigli Pastorali Parrocchiali, ho colto per la nostra Chiesa diocesana la necessità di dare priorità all’evangelizzazione e al percorso catechistico di ispirazione catecumenale, alla pastorale familiare e giovanile. Invito pertanto tutti quanti a fare un discernimento evangelico sulla situazione della nostra pastorale ordinaria e, alla luce delle Esortazioni apostoliche Evangelii Gaudium e Amoris Laetitiae del documento finale del Sinodo dei vescovisul tema «I giovani, la fede e il discernimento vocazionale», a suggerire delle proposte concrete. 

Le esperienze pastorali hanno un’ efficacia evangelizzatrice ed educativa se, inserite in una pastorale organica, mettono al centro il confronto della nostra vita e quella delle nostre comunità con l’ascolto della Parola di Dio. 

Con questo spirito ci metteremo in ascolto gli uni degli altri per discernere quello che il Signore sta chiedendo alla nostra Chiesa. 

Siamo chiamati ad essere segno di una Chiesa sinodale, in ascolto e in cammino, in vista di una conversione pastorale. Solo in questo modo possiamo prepararci a celebrare il Sinodo diocesano. 

Vi invito ad unirvi alla mia preghiera al «Pastore grande delle pecore» (Eb 13,20) affinché tutti i membri della Chiesa monrealese, avendo come modelli le figure di santità della nostra Arcidiocesi, possano realizzare la propria vocazione alla santità, cioè alla felicità piena, mettersi al servizio gli uni degli altri nell’ amore di Gesù Cristo, per essere testimoni lieti e coraggiosi della bella notizia della salvezza. 

Monreale, 2 dicembre 2018 

Prima Domenica di Avvento 

Vi benedico di cuore 

Michele Pennisi Arcivescovo 

pastedGraphic.png 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Il Ficus Magnolie del Belvedere Comunale, colpito da una grave infezione, ma presenta ancora segni vitali

    Chiesa

    MONREALE Uno dei Ficus Magnolie del belvedere comunale è in pericolo. La pianta è stata attaccata all’interno del tronco e nell’apparato radicale da conformazioni fungine che da un paio di mesi stann..

    Continua a Leggere

  • Vitalizi, Marano e Foti (M5s): “In Sicilia tagli inferiori alle altre regioni”

    Chiesa

    PALERMO - Non è stata presa ancora alcuna decisione sui provvedimenti in merito ai vitalizi degli ex deputati, con il rischio che lo Stato decida di prendere provvedimenti nei confronti della Sicilia con un mancato trasferimento di fondi. Sul ta..

    Continua a Leggere

  • Spaccio di hashish tra i condomìni dello ZEN 2: le foto degli arrestati

    Chiesa

    [gallery ids="121594,121593,121592,121591,121590,121589,121588,121587,121586,121585"] PALERMO - Sono 10 gli uomini arrestati nella notte dalla compagnia dei Carabinieri di Palermo San Lorenzo nell’

    Continua a Leggere

  • Dal Pagliarelli a Monreale: detenuti al servizio del comune per il loro reinserimento sociale

    Chiesa

    PALERMO - Detenuti al servizio dei comuni. Questa forma di riscatto sociale potrebbe prendere il via a breve anche a Monreale, dove i detenuti verrebbero impiegati a svolgere attività riparative  a favore della collettività.  L’iniziativa p..

    Continua a Leggere

  • La casa distrutta dall’incendio, raccolti 11 mila euro per Pietro e Margherita

    Chiesa

    Ammonta a 11 mila euro la somma raccolta per la famiglia monrealese che ha perso la casa in seguito al grave incendio di m..


  • Operazione “Take and go”, sgominata banda dedita allo spaccio allo Zen 2: 7 gli arrestati (I NOMI)

    Chiesa

    [gallery ids="121571,121572,121573,121574"] PALERMO - Lo spaccio della droga avveniva in presenza di cittadini e anche di bambini. Lo Zen 2 è stato questa notte al centro di un’operazione, denominata “Take and go”, condotta ..


  • Getta i rifiuti davanti un’abitazione e va via: ecco un furbetto del sacchetto (VIDEO)

    Chiesa

    MONREALE – Cammina assieme al cagnolino e con molta disinvoltura abbandona il sacco colmo di rifiuti davanti a un’abitazione. Le immagini parlano chiaro e riprendono un ragazzo intento a passeggiare per una delle vie di Monreale durante la notte del 20 ottobre. VEDI VIDEO IN FONDO ALL'AR..


  • Monreale, 519 utenze idriche morose, interi condomini da anni non pagano l’acqua

    Chiesa

    MONREALE - 89 condomini, 80 attività commerciali e 350 privati. Ammontano a 519 le utenze idriche morose nei confronti del comune di Monreale. Numeri enormi, che corrisponde a diverse centinaia di euro di debiti maturati. Interi condomini non pa..


  • Monreale, cimitero a Piano Renda: “Un appello a Marco Intravaia, si intesti una battaglia in difesa della Memoria”

    Chiesa

    MONREALE - "Le corse contro il tempo nella pubblica amministrazione le ho notate solo quando si sono palesati interessi privati. Mai ho visto corse contro il tempo per riparare una buca, per recuperare u..


  • Degrado e rifiuti ad Aquino, i residenti: “Ora l’amministrazione ci ascolti”

    Chiesa

    MONREALE - "Aquino è abbandonata. Vengono qui solo durante la campagna elettorale, poi spariscono". Protestano a gran voce i residenti della frazione monrealese, che si sentono abbandonati a se stessi. Ad Aquino, infatti, vige ormai il  degrado. La sporcizia è ormai diventata una normalità.&..


  • Finestra rotta e condensa per i piccoli alunni dell’aula dell’ex Casa Santa

    Chiesa

    MONREALE - "I genitori dei bambini che frequentano le aule dell'ex Casa Santa non sono contenti di come si trovano le classi dei propri figli". Più di qualcuno, nei giorni scorsi, ha sollevato delle preoccupazioni al consigliere dei "Popola..


  • Controlli nei locali abusivi della movida palermitana, denunciati due gestori

    Chiesa

    La Polizia di Stato ha eseguito diversi controlli nei locali della movida palermitana che, in assenza di licenza, si trasformano in vere e proprie discoteche, attirando giovani ed andando ben oltre la capienza consentita dalla legge. I poliziotti hanno denunciato i titolari di 2 locali che erano spr..


  • Corleone, 26 mila euro per la campagna informativa sulla raccolta differenziata

    Chiesa

    CORLEONE - Distribuzione di materiale informativo per fare chiarezza sulle modalità e sul calendario della raccolta differenziata. Incontri divulgativi nelle scuole, con i cittadini e gli amministratori locali. Formazione con personale esperto. ..


  • Ritrovati 8 cuccioli in piena campagna. Si cerca uno stallo temporaneo VIDEO

    Chiesa

    [video width="640" height="352" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2019/10/VID-20191019-WA0017.mp4"][/video] MONREALE - Ritrovati otto cuccioli a Poggio San Francesco. Non è il primo episodio che avviene in settimana.&..


  • Monreale, agente di polizia municipale rinviato a giudizio: avrebbe falsificato autorizzazioni

    Chiesa

    MONREALE - È stata rinviata a giudizio G. P., l’agente di Polizia Municipale in forza presso il Comando di Monreale, imputata per i reati previsti dagli articoli 81 e 477 del codice penale. Secondo l’accusa, l’agente


  • Pool accertamento fiscale, Vittorino (Popolari per Monreale): “Prolungare a 30 le ore dei dipendenti, si rischia di non raggiungere l’obiettivo”

    Chiesa

    MONREALE - "Abbiamo concluso gli accertamenti relativi al 2014 e stiamo lavorando sul 2015”, ha dichiarato a Filodiretto in


  • Controlli dei carabinieri a Monreale, un arresto e una denuncia

    Chiesa

    MONREALE - Due arresti e 6 segnalazioni per detenzione di stupefacente destinato all’uso personale è il risultato dell’operazione di controllo del territorio eseguito dai Carabinieri della compagnia di Monreale, indirizzata ..


  • Trinacria tour fa tappa a Piana degli Albanesi

    Chiesa

    PIANA DEGLI ALBANESI - Il Trinacria tour dei motociclisti rotariani (AMRI) nella sua decima edizione fa tappa a Piana degli Albanesi. Presenti oltre 50 moto con più di 100 partecipanti provenienti da varie regioni d'Italia. Ad accogliere i motociclisti nella meravigliosa Piazza Vittorio Emanuele..