Oggi è 17/11/2018

Cronaca

Angelo Moscarelli: “Roccamena, un comune in rovina”

Roccamena è l’unico comune della provincia di Palermo riconosciuto a rischio di spopolamento

Pubblicato il 31 ottobre 2018

Angelo Moscarelli: “Roccamena, un comune in rovina”

Roccamena, 31 ottobre 2018 –  Roccamena è l’unico comune della provincia di Palermo riconosciuto a rischio di spopolamento, ma a vedere le vicende politico-amministrative degli ultimi anni sembra un comune in rovina.

L’amministrazione comunale in carica sta ormai completando il mandato, che scadrà nel prossimo maggio 2019, sempre che non ci sia una conclusione anticipata della sindacatura di Tommaso Ciaccio, ormai costellata da polemiche, come dimostrano le cronache degli ultimi mesi.

Al comune si respira un clima di tensione: Ciaccio è difatti a processo per oltraggio ad un Carabiniere e sta subendo l’ispezione dell’Assessorato agli enti locali della Regione siciliana per essersi “autonominato” a capo dell’ufficio tecnico, (da verificare se possiede i requisiti professionali), peraltro avendo estromesso dal ruolo il vincitore del concorso a suo tempo appositamente indetto. Un aspetto sul quale l’inviato della Regione sarà chiamato a verificare il rispetto della normativa di riferimento.

Il comune si trova attualmente privo del segretario comunale, il terzo che si era avvicendato dal 2014 al 2018, così come si sono avvicendati ben tre responsabili dell’ufficio tecnico prima che il sindaco, come detto, prendesse in mano direttamente l’area tecnica comunale. Anche l’unico vigile urbano di ruolo presente è stato inviato in comando al comune di Monreale, con la conseguente scopertura del servizio per lungo tempo. Sono quindi alcuni anni che la struttura amministrativa non riesce a trovare un’organizzazione stabile, con tutto ciò che ne è derivato.

“Non solo non è stato rispettato il programma elettorale – spiega il consigliere comunale indipendente Angelo Moscarelli – ma si sono susseguiti diversi eventi dannosi per la comunità roccamenese, che hanno pregiudicato ogni possibilità di sviluppo, di riqualificazione, che potesse contrastare il fenomeno, ormai inarrestabile, dello spopolamento”. 

La prospettiva nei prossimi dieci-venti anni è quella del paese fantasma, anche se le potenzialità, legate ai beni ambientali e culturali, sembrano essere possedute da questo territorio. Per questo l’inerzia e, per certi versi, gli errori dell’amministrazione sembrano gravi.

Nel settore dell’ambiente si sono manifestate specifiche criticità: ben due sequestri giudiziari di aree comunali per abbandono di rifiuti urbani nel caso dell’ex mattatoio comunale e per deposito abusivo di materiali edili di risulta contenenti amianto provenienti da un cantiere edile.

Non si hanno notizie sull’entrata in esercizio definitiva del depuratore, così come l’isola ecologica che alcuni anni fa fu realizzata, appare oggi in stato di abbandono e degrado. Il servizio della raccolta differenziata è peggiorato nell’ultimo mese, visto che si segnalano disservizi in aumento e abbandoni di rifiuti lungo le strade principali del paese. Degrado che si aggiunge a degrado.

Infatti, nonostante quest’anno si celebri il 50° anniversario del sisma del Belice, il centro urbano si presenta fortemente compromesso dalla presenza, accanto agli edifici ricostruiti, di numerosi ruderi relativi agli edifici abbandonati dopo gli eventi sismici del 1968, con la conseguenza che il rischio è più grave oggi che allora, e oltre che sotto il profilo della sicurezza anche da quello dell’igiene e del decoro urbano, dato che questi edifici in rovina sono ricettacolo di rifiuti, insetti e animali indesiderati, come ratti e piccioni. Per non parlare poi del fenomeno del randagismo, con alcuni episodi di aggressione a bambini, di cui uno scampato per miracolo ad un grave epilogo. Persino nella piazza centrale, dove sorge l’unica chiesa, si assiste ad uno spettacolo desolante, con un’area che è divenuta deposito di sfabbricidi derivanti dalla demolizione di un edificio pericolante.

L’altra chiesa, che fino a qualche tempo fa era agibile, è stata chiusa perché interamente costruita in pannelli di amianto, che dovrebbero essere rimossi con urgenza in quanto fortemente degradati. 

“I servizi di cui la comunità roccamenese può fruire sono via via sempre più carenti – spiega Moscarelli -, non c’è più lo sportello bancario, non esiste alcuna stazione di rifornimento di carburante, non ci sono spazi per i giovani, non esiste una biblioteca. Il museo comunale, che pure contiene reperti archeologici di pregio, è da diversi anni inagibile per il crollo della copertura. Anche l’edificio che ospita gli uffici municipali pare interessato da un forte stato di degrado, per copiose infiltrazioni di acque meteoriche. Per non parlare del cimitero comunale, che si è ormai da tempo esaurito, comportando la requisizione di alcuni loculi e cappelle private, oltre ad essere stato teatro, nella scorsa estate, di un improvviso crollo, che ne ha comportato la dichiarazione di temporanea inagibilità. 

Se l’amministrazione in carica non riesce a garantire neppure l’ordinaria amministrazione, è facile capire che non possono esistere lavori pubblici in corso di realizzazione, né si ha notizia di alcun finanziamento ottenuto. Del resto, alcuni piccoli lavori, come la sistemazione di una piazzetta con giochi per bambini e casetta dell’acqua, si sono arenati da anni, anche a causa di irregolarità sanzionate dal nucleo dell’ispettorato del lavoro. L’amministrazione sembra essersi invece concentrata sul progetto SPRAR che accoglie circa 40 persone e nell’accensione di un mutuo a carico dei cittadini, per un importo di 310.000 euro, finalizzato alla realizzazione di un campo di pallavolo all’aperto, che appare un inutile e costoso duplicato del campo polifunzionale già presente all’interno della palestra del complesso scolastico.

E a proposito di edilizia scolastica è apparso a tutti incomprensibile il mancato utilizzo, sino ad oggi, del plesso adeguato sismicamente i cui lavori sono stati collaudati da alcuni anni. 

Ma ciò che più lascia perplessi è la mancanza di iniziative dell’amministrazione comunale volte a rilanciare un paese che, pur presentando delle buone potenzialità all’interno del suo territorio, rischia davvero di scomparire, dato che ai giovani non viene offerta alcuna opportunità, come invece si potrebbe dare se si avviasse un programma di riqualificazione e di marketing territoriale, mettendo a frutto i beni ambientali e culturali, tra cui si annoverano il sito archeologico della montagna di Maranfusa ed il lago artificiale Francese (già Garcia), uno dei più grandi d’Europa. Mentre al visitatore, oggi, Roccamena appare come un paese tristemente avviato alla rovina”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Corleone, vi abitava Riina. Adesso la strada intitolata a Cesare Terranova, il magistrato che indagò sui corleonesi

    Cronaca

    Corleone, 16 novembre 2018 - Da sabato 17 novembre via Scorsone cambia nome e diventa via Cesare Terranova. Scelta emblematica, a ben vedere: proprio in via Terranova abitava, infatti, il boss Totò Riina e vi abita tutt'ora la sua famiglia. Cesare Terranova, giudice istruttore a..

    Continua a Leggere

  • Carmine, rimossi i paletti abusivi. I residenti divisi tra favorevoli e non

    Cronaca

    Monreale, 16 novembre 2018 - Sono cominciati oggi i lavori per rimuovere i paletti ai bordi delle s..

    Continua a Leggere

  • Ospedale Ingrassia. Il dott. Sergio Fasullo nuovo primario della Cardiologia

    Cronaca

    Palermo, 16 novembre 2018 - L’unità operativa di Cardiologia dell’ospedale Ingrassia di Palermo ha un nuovo primario. Il 19 ottobre ha preso servizio il dott. Sergio Fasullo, responsabile della terapia intensiva cardiologica “O.Barberi”, che ha contribuito in questi anni all’eccellenza..

    Continua a Leggere

  • Rendiconto 2017, una corsa contro il tempo: i precari rischiano di restare per altri 2 mesi senza il nuovo contratto. “Alla base un problema tecnico”

    Cronaca

    Monreale, 16 novembre 2018 - Sarà una corsa contro il tempo, nelle mani dei Revisori dei conti. Il Rendiconto di Gestione 2017 ha urgenza di essere approvato entro lunedì 19 novembre. Il giorno successivo il sindaco Piero Capizzi e il segretario generale del comune, la dott.ssa Domenica Ficano, vo..

    Continua a Leggere

  • “La Politica con la P maiuscola? Non retribuita e di breve periodo. Il potere tende a corrodere chi lo esercita”

    Cronaca

    [gallery ids="82909,82910,82911,82912"] Monreale, 16 novembre 2018 - Ieri, giovedì 15 novembre, il presidente nazionale dell'Azione Cattolica, Matteo Truffelli, ha presentato il suo libro “la P maiuscola, fare politica sotto le parti”. In quest'occasione l'Azione Cattolica ha dato il ..

    Continua a Leggere

  • “Ricominciamo da qui”, Monreale tra le tappe delle “Giornate dell’Economia del Mezzogiorno”

    Cronaca

    Monreale, 15 novembre 2018 - Si terrà a Monreale il 23 novembre una delle "Giornate dell'Economia del Mezzogiorno", una serie di eventi che si svolgeranno in varie località e che avranno come temi lo sviluppo economico e l'occupazione. Nella giornata del 23 novembre, dal titolo "Ricomin..


  • Via Aldo Moro si risveglia sommersa dai rifiuti. Residenti stanchi chiedono interventi incisivi

    Cronaca

    [gallery ids="82850,82849,82847"] Monreale, 15 novembre 2018 -"In via Aldo Moro ci sono residenti onesti che, come noi, fanno la differenziata e siamo stanchi di vedere questo tutti i giorni". Una mancanza di rispetto per il prossimo, per il proprio vicino di casa, ma anche per i nostri stessi fi..


  • Approvazione del rendiconto 2017, manca la relazione dei Revisori dei conti. FI: “Di cosa dobbiamo discutere senza un documento tanto importante?”

    Cronaca

    Monreale, 15 novembre 2018 - "Ancora una volta assistiamo all’ennesima mortificazione del consiglio comunale come organo rappresentativo dell’interesse dei cittadini. Ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, sottolineiamo come questa amministrazione sia inadeguata ed incapace nel portare avanti..


  • Monreale, approvazione rendiconto 2017. Romanotto (Lega): “Manca la relazione del Collegio dei revisori. Il documento non si potrà votare”

    Cronaca

    Monreale, 15 novembre 2018 - Questa sera il consiglio comunale è chiamata ad approvare il rendiconto 2017. Un unico punto all’ordine del giorno, intorno al quale si prevede un ampio e acceso dibattito. Ma già prima di avviare la seduta è il consigliere comunale della Lega, Giuseppe Romanotto..


  • Monreale, saldo TARI 2018. Come e quando pagare le rate

    Cronaca

    Monreale, 15 novembre 2018 - Sono stati messi in distribuzione i modelli fiscali F24 per effettuare il pagamento delle rate a saldo TARI2018. Il pagamento va effettuato entro il 31 dicembre 2018, ma potrà essere suddiviso anche in due rate. La prima va pagata entro il 30 ..


  • Centro per l’impiego, Capizzi: “Da oggi c’è l’ok all’agibilità dei locali”

    Cronaca

    È stato definito stamane l'iter amministrativo per l’agibilità dei locali di via Venero che ospiteranno il nuovo Centro per l’Impiego. Lo rende noto il sindaco di Monreale Piero Capizzi che ha trasmesso al Dipartimento regionale dell’Assessorato al Lavoro il certificato di agibilità dell’..


  • Aquino, case popolari. Cornicioni pericolanti e muri consumati da muffa e umidità

    Cronaca

    Monreale, 15 novembre 2018 — Non c’è requie per i residenti di via Santa Liberata, nella frazione di Aquino. Oltre al già trattato problema delle tubature idriche, le condizioni generali degli edifici non sono meno preoccupanti.


  • Strazzasiti: “Strada a rischio frana. Il comune intervenga”

    Cronaca

    [gallery ids="82780,82781,82782,82783,82784,82785,82786,82787,82788,82789,82790,82791,82792"] Monreale, 15 novembre 2018 - “Via esterna Strazzasiti è una strada di competenza comunale” - dichiarano i residenti della contrada monrealese, che chiedono che venga fatto un intervento per ripristi..


  • Rivoluzione nel sistema di gestione dei rifiuti. Via le SRR. Salvataggio per tutto il personale, anche amministrativi e tecnici

    Cronaca

    Palermo, 15 novembre 2018 - Si tratta di una vera e propria rivoluzione del sistema di gestione dei rifiuti in Sicilia. Di fronte all’emergenza sanitaria, legata alla saturazione delle discariche, e ai costi di conferimento, e quindi alle tasse elevate, l’Assemblea Regionale Siciliana sta lavora..


  • Truffelli a Monreale per parlare di politica

    Cronaca

    Monreale, 14 novembre 2018 - L'Azione Cattolica "Beata Pina Suriano" di Monreale, presenterà il libro "La P maiuscola. Fare politica sotto le parti" di Matteo Truffelli (docente universitario e Presidente nazionale dell'Azione Cattolica Italiana). L'evento si svolgerà il 15 novembre alle 17 nel Pa..


  • Aquino, case popolari senza gas. Intervengono gli operai COM.EST.

    Cronaca

    [video width="640" height="352" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2018/11/WhatsApp-Video-2018-11-14-at-13.26.16.mp4"][/video] Monreale, 14 novembre 2018 - Ancora disagi per i residenti delle case popolari di Aquino. Da ieri sera, infatti, le famiglie dei 4 padiglioni si s..


  • Assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare. Ecco come richiederla

    Cronaca

    Monreale, 14 novembre 2018 - Il Distretto Socio Sanitario 42 provvederà agli interventi ammissibili per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare. A darne notizia è il Comune di Monreale.  Gli interessati possono rappresentare la propria situazione pres..


  • Via Olio di Lino riapre al transito, terminati i lavori di ripristino del manto stradale

    Cronaca

    Palermo, 14 novembre 2018 - Da questa sera sarà di nuovo possibile transitare in via Olio di Lino. I lavori di ripristino della strada termineranno nel pomeriggio, dopo più di una settimana di disagi per i residenti e per chi quotidianamente utilizza questo tratto. Una settimana impegnativa, co..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com