Degrado e abbandono alla Ciambra, il quartiere più antico di Monreale

“I turisti passeggiano per l’antico quartiere della Ciambra scattando le foto ai rifiuti sparsi per le vie”

Monreale, 26 ottobre 2018 – “I turisti vengono a scattare le foto al Palazzo Cutò turandosi il naso”. “Passeggiano per l’antico quartiere della Ciambra scattando le foto ai rifiuti sparsi per le vie”. 

Le denunce arrivano dai residenti del più antico quartiere di Monreale, la Ciambra, che amano e adornano.

Piante che pendono dai balconi, vasi ovunque, cassette della frutta trasformate in piccoli orti domestici. Ma anche tanti sacchetti dei rifiuti, depositati da alcuni residenti agli angoli delle stradine.

La domenica mattina tante bottiglie di birra, bicchieri, lattine, mozziconi di sigaretta abbandonati la sera prima dai tanti ragazzi che assalgono a frotte il quartiere. C’è chi se la prende con i vasi e le cassette degli ortaggi, o con le grondaie.

Più volte ce ne siamo occupati. Perché è una storia che si ripete. Da anni. Così come, da anni, la mattina alcuni residenti si occupano di dare decoro al loro quartiere.

“La sera, durante i weekend, fino a tarda notte c’è confusione. Dormire è impossibile” lamentano gli abitanti della Ciambra, che richiedono una maggiore presenza da parte del comune e un maggiore controllo degli organi di polizia.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.