Oggi è 21/02/2019

Oltre le mura

Roccamena. A quattro anni dalla nuova amministrazione l’opposizione fa le pulci al sindaco Ciaccio

Un fallimento. Per i consiglieri Moscarelli e Napoli l’amministrazione Ciaccio non avrebbe rispettato le promesse elettorali

Pubblicato il 11 ottobre 2018

Roccamena. A quattro anni dalla nuova amministrazione l’opposizione fa le pulci al sindaco Ciaccio

Roccamena, 11 ottobre 2018 – Sono passati quattro anni da quando Tommaso Ciaccio (lista  NOI PER ROCCAMENA) è stato eletto sindaco del comune di Roccamena. Un tempo sufficiente per chiedere conto dei risultati conseguiti a beneficio della città e dei cittadini. Pochi, quasi nulli, secondo i consiglieri di opposizione Angelo Moscarelli (lista Roccamena nel Cuore) e Luciano Antonino Napoli (lista Noi per Roccamena), adesso consiglieri indipendenti, che hanno messo sotto la lente di ingrandimento i singoli punti inseriti nel programma elettorale di Ciaccio.

“Il Sindaco – dichiarano i consiglieri – da tre anni non presenta la relazione annuale sullo stato di realizzazione del suo programma. Tocca a noi consiglieri verificare punto per punto quanto realizzato dal Sindaco in quattro anni di legislatura”.

Sui vari temi, che riportiamo di seguito, i consiglieri hanno posto al primo cittadino in consiglio comunale delle interrogazioni.

SOCIALE, INTEGRAZIONE E FAMIGLIA.

  1. “A seguito della Petizione presentata al Comune di Roccamena, si interverrà presso gli enti preposti, affinché venga effettuato uno studio del territorio, per verificare se e quali sono le cause che determinano un numero abbastanza elevato, proporzionalmente alla popolazione, di decessi per malattie tumorali”.

In merito al punto è stata presentata una specifica interrogazione dei consiglieri di opposizione (Prot. n. 1842 del 10/03/2016) sullo stato di attuazione del punto.

Risposta del Sindaco (nota Prot. n 3194 del 10/05/2018). Leggo testuali parole: “In riscontro alla vs. nota prot. n. 1842 del 10/03/2016 si specifica che non sono stati attivati procedimenti richiamati nell’interrogazione”.

”Possiamo concludere che il Sindaco non ha fatto nulla sul punto”, concludono i consiglieri. 

SVILUPPO TURISTICO E CULTURA.

  1. “l’Amministrazione si pone come obiettivo la valorizzazione dei siti archeologici, del Ponte Calatrasi, del sito Monte Maranfusa, già inseriti in un circuito tutistico-culturale, che abbraccia tutti i comuni della Valle del Belice”.

In merito al sito Monte Maranfusa è stata presentata una interrogazione (Prot. n. 1041 del 08/02/2018), alla quale il sindaco ha risposto (nota Prot. n. 1735 del 07/03/2018): “Il sito Maranfusa è gestito dalla Sovraintendenza del Ministero dei Beni culturali, il comune non ha competenze in materia”.

“Non si comprende perché allora il punto sia stato riportato nel programma del Sindaco”, dichiarano consiglieri.

  1. “Ci si propone di ripristinare l’Antiquarium Comunale, al fine di valorizzare i reperti, rendendoli fruibili… Per far ciò, è necessario realizzare il progetto di recupero… con annessa biblioteca…”

In merito al progetto e alla fruibilità dell’Antiquarium (Museo comunale) è stata presentata una prima interrogazione in consiglio comunale del 04/11/2014 e una seconda interrogazione con risposta scritta (Prot. n. 7237 del 06/10/2017).

Laconica la risposta del primo cittadino (nota Prot. n. 7362 del 08/10/2017): “Stiamo provvedendo” 

“L’Amministrazione – replicano i consiglieri – non ha mai provveduto; di contro, era stata inviata dal Sindaco e dal suo Vice una dipendente comunale a occuparsi dell’apertura del Museo (determina n. 111 del 03/07/2014), ma le note di protesta della dipendente, e il pessimo stato d’uso e manutenzione in cui versa il museo per la sua inagibilità, ha determinano la revoca dell’incarico della dipendente comunale (determina n. 135 del 24/07/2017)”.

Sullo stato di attuazione del punto “Sviluppo turistico e cultura” è stata presentata una ulteriore interrogazione (Prot. n. 1294 del 19/02/2018). Il sindaco (nota Prot. n. 1763 del 07/03/2018) ha risposto: “Si precisa che già un progetto è stato presentato con la misura 7.5 che si provvederà per la presentazione di altri progetti.”

”Il sindaco – replicano i consiglieri – si riferisce al progetto presentato con la sottomisura 7.5 del PSR Sicilia 2014/2020. Peccato che il progetto non è ammissibile in quanto non risulta supportato da n. 3 preventivi di ditte in concorrenza fra di loro come disposto dalle disposizioni generali (Allegato B – GRADUATORIA domande non ricevibili sottomisura 7.5 PSR Sicilia). C’è stato il ricorso del Sindaco, ma non sappiamo l’esito”.

POLITICHE URBANISTICHE E GOVERNO DEL TERRITORIO. 

  1. “…Ripristinare la Viabilità esterna”.

“Non risultano interventi. E’ sotto gli occhi di tutti che le strade provinciali di collegamento con Roccamena sono totalmente abbandonate, franate e piene di buche”, spiegano i consiglieri.

  1. “Ampliamento cimitero comunale e sistemazione dell’esistente”

Sullo stato di abbandono del cimitero comunale è stata presentata una interrogazione (Prot. n. 3202 del 20/04/2016). Il sindaco (nota Prot. n. 3202 del 10/05/2017): “…Si specifica che in atto non sussistono pericoli per l’incolumità dei cittadini”.

“Al contrario – criticano i consiglieri – i cittadini hanno rischiato tantissimo per la loro incolumità perché recentemente, in totale assenza di manutenzione, molti manufatti (cappelle) sono caduti ed è stata emessa ordinanza di inagibilità temporanea del cimitero (ordinanza n. 3 del 14/08/2018). L’ampliamento del cimitero non è mai stato un punto di interesse del Sindaco. Nel programma triennale oo.pp. 2017 l’ampliamento del cimitero è stato spostato dall’Amministrazione comunale al 2019 (cioè a legislazione conclusa)”.

  1. “Si lavorerà assiduamente sui deficit che presenta il Piano regolatore Generale”

Sullo stato di revisione del Piano Regolatore Generale sono state presentate due interrogazioni (prot. n. 1475 del 27/02/2018 e prot. n. 1032 del 08/02/2018), alle quali il sindaco ha risposto (nota Prot. n. 1743 del 07/03/2018). Alla prima interrogazione: “…Si comunica che il Piano regolatore è in corso di revisione”. Alla seconda interrogazione: “…In merito alla data presunta di presentazione al Consiglio del nuovo PRG si auspica di potervi provvedere entro il 2018.”

“L’incarico per la revisione del Piano Regolatore Generale – dichiarano i consiglieri – è stato affidato all’Ing. Fiorentino nel 2015, ma dopo la sua revoca nel 2016 si è bloccato. Alla data attuale nessuna revisione di Piano regolatore risulta presentata in consiglio comunale per l’approvazione”.

  1. “Verranno risanati i lotti di risulta all’interno del centro abitato, trasformandoli in parcheggi, aree alberate e arre da assegnare a privati;
  2. “Realizzazione di area attrezzata”;
  3. “Rifacimento del manto stradale”;
  4. “Realizzazione dell’area di Protezione civile”.

Anche sul manto stradale (viabilità urbana) è stata presentata una interrogazione (Prot. n. 1616 del 02/03/2016). Nella risposta del sindaco (nota Prot. n. 1896 del 11/03/2016) si legge: “…Si comunica che lo scrivente assessore, come ogni anno ha dato mandato all’Ufficio tecnico, di provvedere alla necessaria manutenzione compatibilmente con le risorse disponibili”.

Anche su questo punto i consiglieri non ci stanno: “Risulta che molte vie del paese sono tutt’ora piene di buche e il manto stradale e in pessime condizioni (es. via P.pe Amedeo etc.), mentre l’Amministrazione comunale continua a pagare danni per insidia stradale (nel 2015 il danno è stato di € 2.644,87 a carico dei cittadini). In verità non risultano interventi sulla viabilità urbana e questo è agli occhi di tutti. Per quanto riguarda la realizzazione di un’area attrezzata, parcheggi, aree alberate, area protezione civile, non c’è nulla (niente di niente), basti farsi un giro del paese e constatare di persona i fatti”.

SVILUPPO E AGRICOLTURA.

  1. “Continuare con l’iniziativa il festival del melone, iniziata nel 2013”;
  2. “Apertura Ufficio condotta agraria…presso l’edificio comunale;
  3. “Promuovere convegni, sagre…”;
  4. “Ricerca, divulgazione di tutte le opportunità finanziarie in campo agricolo…”;
  5. “Gemellaggi tra giovani imprenditori agricoli locali con realtà produttive dell’U.E…”;
  6. “Ricerca e promozione sbocchi commerciali dei prodotti agricoli…”
  7. “Realizzazione di un’area destinata agli agricoltori per il ricovero macchine e attrezzi”;
  8. “E’ in atto una convenzione con l’ESA, per l’utilizzo di una terna per la sistemazione della viabilità rurale”.

In tema di sviluppo e agricoltura è stata inoltrata una interrogazione su “Misure a sostegno del comparto agricolo” (Prot. n. 1478 del 27/02/2018). Il sindaco risponde brevemente (nota Prot. n. 1745 del 07/03/2018): “…A breve verrà aperto uno sportello per l’agricoltura”.

“Di quale sportello parla non si capisce – replicano i consiglieri -. L’unico punto che è interessato al sindaco è stato “Il festival del melone”, fatto con i soldi dei cittadini. Nel 2017 per es. la sagra è costata € 10.000 di cui € 2500 con contributi regionali, mentre € 7.500 a spese dei cittadini. Ad avvantaggiarsene con pubblicità e visibilità è stato lo stesso Sindaco in quanto espositore con la società “Sicilia Bedda”, di cui è un legale rappresentante. Di sviluppo e agricoltura non c’è nient’altro di realizzato, ad eccezione di una sporadica attività di utilizzo della terna ESA per liberare una strada dal fango nel 2015 a seguito di piogge torrenziali”.

  1. “Progetto di ampliamento rete irrigua Acqua diga Garcia”

Anche su questo tema i consiglieri tallonano il sindaco presentando una interrogazione (Prot. n. 3203 del 20/04/2016). Il primo cittadino (nota Prot. n. 3204 del 10/05/2017) spiega: “…Si specifica che attualmente non ci sono progetti di ampliamento della rete idrica della Diga Garcia sul territorio di Roccamena”.

Una risposta che proverebbe l’assenza del sindaco che “non ha partecipato a nessun tavolo tecnico per l’ampliamento della rete idrica della Diga Garcia nel territorio di Roccamena, non c’è in atto un coordinamento dei sindaci e non ci sono progetti di ampliamento; così mentre Poggioreale e Salaparuta godranno dell’ampliamento della rete idrica, gli agricoltori di Roccamena per attingere acqua per le proprie coltivazioni dovranno spostarsi nel Trapanese”.

SOSTENIBILITA’ E AMBIENTE.

Su questo capitolo i consiglieri lamentano l’inadempienza dell’amministrazione comunale:

  1. “Avvio procedura per la costituzione dell’ARO…”

“Ci sono voluti 3 anni per la costituzione dell’ARO (Area Raccolta Differenziata). L’ARO c’è sulla carta, ma il servizio di raccolta dei rifiuti con l’ARO non si è mai fatto. Il risultato è che i costi della raccolta si sono aggravati per i cittadini, oltre allo spreco di euro 20.000 versati all’esperto (arch. Parisi) dal Sindaco per fare di fatto il “nulla”.

  1. “Valorizzare e promuovere la raccolta differenziata”.

“Non crediamo che mettere tutta la parte solida dei rifiuti solidi urbani in un unico sacchetto (plastica, cartone etc.) si può chiamare raccolta differenziata. Un sacchetto contenente tutto non può che andare in discarica, come del resto è avvenuto e avviene tutt’ora. Anche la parte organica che si potrebbe compostare, a causa della chiusura del centro di compostaggio di Sciacca (AG), va in discarica a Bellolampo”.

  1. “Lavorare affinché le tariffe possano abbassarsi ulteriormente.

“gni anno in consiglio comunale l’Amministrazione propone l’approvazione delle tariffe. Nei quattro anni di Amministrazione comunale c’è stato un incremento delle tariffe (è stata introdotta una nuova imposta locale (TASI) che prima non c’era, oltre a IMU, TARI e TOSAP. Tutte le tariffe sono state confermate dal 2014 al 2018 (nessun abbassamento), ad eccezione di una lieve diminuzione della TARI (circa il 10%) il cui merito è dello stesso ATO Palermo 2 che ad oggi risulta fallito. Viceversa, con l’aumento dei costi della raccolta e smaltimento rifiuti si prevede un aumento della TARI”.

  1. “Attuazione di quanto previsto per i PAES.

In merito al PAES (Piano azione energia sostenibile) è stata presentata una interrogazione sui tempi di attuazione (Prot. n. 3428 del 17/05/2017). Il sindaco ha risposto (nota Prot. n. 7447 del 16/10/2017): “…Il PAES non è ancora stato approvato e che sono ancora pendenti richieste di chiarimenti”.

Viene solamente scaricata la responsabilità sull’Ing. Fiorentino” – lamentano i consiglieri, che hanno chiesto sia all’Ing. Fiorentino (ex capo uff. tecnico) che all’Ing. Verga (reclutato dal Sindaco in surroga all’Ing. Fiorentino) di relazionare in merito al PAES (nota prot. 8403 del 22/11/2017). “Ci è pervenuta solo la relazione dell’Ing. Fiorentino che in sintesi afferma che il PAES è andato avanti finché se ne occupava lui, ma che adesso è passato tutto nelle mani del nuovo responsabile dell’Ufficio tecnico (oggi il Sindaco). I cittadini purtroppo pagano il conto della non approvazione definitiva del PAES”.

SICUREZZA E LEGALITA’

  1. “Si esigeranno dalle imprese appaltatrici il rigoroso rispetto della normativa antimafia e del protocollo legalità”

“Fermo restando che il rispetto della normativa antimafia e della legalità dovrebbe esserci sempre e comunque in ogni comune, non si comprende perché il Sindaco nella qualità di Capo assoluto dell’Ufficio tecnico (in sostituzione dell’Ing. Fiorentino) abbia fatto un affidamento diretto per il servizio rifiuti alla ditta COGESI SRL sotto processo per turbativa d’asta”.

  1. “Video sorveglianza” 

Altra interrogazione (prot. n. 1613 del 02/03/2016), alla quale è seguita la risposta del sindaco (nota Prot. n. 2575 del 11/04/2017).: “…Si era provveduto all’affidamento della fornitura con determinazione dell’area tecnica n. 319/2015…Pertanto l’ENTE…Ha ritenuto di rinviare l’acquisto al momento in cui si avranno adeguate risorse”.

“Stando ai fatti non c’è ancora alcuna video sorveglianza”, concludono i consiglieri.

POLITICHE DEL LAVORO

  1. “Progetti a sostegno dell’occupazione, ammortizzatori sociali, servizio civico”

“Il servizio civico – dichiarano Moscarelli e Napoli -, come il servizio civile sono attività Nazionali e non dei comuni. Non risultano agli atti progetti dell’Amministrazione comunale sulle politiche del lavoro”.

SPORT E ISTRUZIONE

  1. “Il campo di calcio a 5, i cui lavori di ristrutturazione verranno ripresi al più presto, affinché possa essere utilizzata dalle associazioni che ne faranno richiesta;
  2. “Verrà presentato il progetto del nuovo campo di calcio”;
  3. “Verrà presentato un progetto per la ristrutturazione della palestra comunale”.
  4. “…Risanamento strutturale dell’intero plesso scolastico su cui esistono già i progetti ed i finanziamenti…

Sul campo di calcio è stata presentata una interrogazione (Prot. n. 2539 del 01/04/2016), per la sua messa in sicurezza, in quanto risulta essere trasformato in discarica.

“…Si specifica che il Comune al primo bando utile con il CONI intende partecipare”, risponde il sindaco (nota Prot. n. 3193 del 10/05/2017).

Anche su questo punto arriva la replica critica: “I lavori del campo a 5 sono stati completati nel 2015, ma non ci sono affidamenti ad associazioni. Viceversa, per quanto riguarda il campo di calcio dalla risposta del Sindaco si comprende chiaramente che non è stato presentato alcun progetto, come non ci sono progetti presentati per la palestra comunale; quest’ultima è stata ristrutturata nel 2017 su finanziamento del progetto dell’Amministrazione Graffato; anche la scuola per l’infanzia è stata ristrutturata nel 2017 su finanziamento del progetto dell’Amministrazione Graffato”.

Abbiamo chiesto al sindaco Ciaccio una replica, anche per integrare le risposte inviate in via  ufficiale ai consiglieri, ed,  eventualmente, per aggiornare ad oggi lo stato dei fatti e dei risultati conseguiti.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Scelta di un reggiseno per taglie forti con Biba Intimo

    Oltre le mura

    21 febbraio 2019 - In questo articolo vi spiego come scegliere un reggiseno per taglie forti, come quelli di Anita Reggiseni. Un modello simile vi permette di modificare il vostro aspetto, valorizzandolo. Lo ..

    Continua a Leggere

  • Si è spenta Suor Severina Ricca, per 17 anni si è presa cura di diversi monrealesi

    Oltre le mura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Si è spenta oggi alle ore 18, all'età di 91 anni, Suor Severina Ricca, un tempo superiora del Boccone del Povero di Monreale. Per circa 17 anni è stata un punto di riferimento per molti monrealesi. I funerali si terranno venerdì 22 febbraio alle 10 nella Casa..

    Continua a Leggere

  • Incidente sul lavoro a Camporeale. Ferito un anziano agricoltore

    Oltre le mura

    Camporeale, 20 febbraio 2019 - Nuovo incidente sul lavoro in provincia di Palermo. A Camporeale Michele Vinci, 63 anni, bracciante agricolo, è rimasto impigliato con la sciarpa alla macchina seminatrice. L’uomo soccorso dai sanitari del 118 è stato trasferito all’ospedale Civico. I medic..

    Continua a Leggere

  • Alessandra Zerbo della “Vanity Models Management” di Francesco Pampa, approda al “Volkswagen International Fashion Week” di Milano

    Oltre le mura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Per la prima volta una delle modelle della Vanity Models Management, presieduta dal monrealese Francesco Pampa, parteciperà a un evento di così grande respiro nazionale come il “Volkswagen International Fashion Week Autocogliati Milano”. Sarà la giovanissima Al..

    Continua a Leggere

  • In Sicilia 5 mln a fondo perduto per ripristinare i teatri. Gambino (Mosaico): “Non sprechiamo questa opportunità”

    Oltre le mura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Sono arrivo in Sicilia grossi finanziamenti a fondo perduto per la riqualificazione di teatri e sedi per lo spettacolo, e Roberto Gambino non perde tempo a proporre Monreale come potenziale destinataria di una parte di questi fondi. Lo scorso 17 gennaio è stato emess..

    Continua a Leggere

  • San Giuseppe Jato. Incidente stradale. Un uomo perde la vita

    Oltre le mura

    San Giuseppe Jato 20, febbraio 2019 - Si è verificato un gravissimo incidente stradale sulla Strada Provinciale 2, tra San Giuseppe Jato e Camporeale in contrada Cammuca, a pochi chilometri dal Lago Poma. Una Smart è cappottata e un uomo è stato sbalzato fuori dall'abitacolo. L’allarme è st..

    Continua a Leggere

  • Chiro è sparito da circa un mese, 1000 euro a chi lo ritrova

    Oltre le mura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Era fine gennaio quando Chiro si è allontanato da casa, zona Strazzasiti a Monre..

    Continua a Leggere

  • Apertura serale delle attività commerciali, ancora una proposta da Lo Biondo (#OLTRE): “Ripartiamo dalle potenzialità turistiche”

    Oltre le mura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Ancora una proposta arriva da Massimiliano Lo Biondo, candidato sindaco di #OLTRE, rivolta in questo caso alle attività commerciali di Monreale. L'idea di #OLTRE è infatti quella di incentivare l'apertura serale delle attività commerciali. "Al calar della sera Monr..

    Continua a Leggere

  • Indennità CDA Biviere. Romanotto: “L’imminente corsa alle urne del 28 Aprile ha posto le condizioni per una risposta mediatica così repentina”

    Oltre le mura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Riceviamo e pubblichiamo una nota inviata dai consiglieri comunali Giuseppe Romanotto e Giuseppe La Corte (Lega), in relazione all'articolo pubblicato ieri sulla questione delle indennità del CDA dell'Acquedotto Consortile del Biviere. Apprezziamo la celerità de..


  • Monreale. Forza Italia verso l’opzione Caputo. “Diventerà Bellissima” spaccata tra Capizzi e Arcidiacono

    Oltre le mura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Forza Italia guarda ad una coalizione di centro destra, in cerca di un candidato, “Diventerà Bellissima” si spacca tra Capizzi e Arcidiacono con posizioni interne inconciliabili, Arcidiacono rischia di prendere il PD ma di tenere fuori l’area di centro destra. ..


  • Verde pubblico, dopo 60 anni Monreale affida una porzione di terreno a Santa Maria La Reale per la bonifica dello spazio

    Oltre le mura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Dopo 60 anni di diatribe sembra finalmente essere stata risolta la questione che vedeva coinvolti il Comune di Monreale, il Comune di Palermo e la Parrocchia di Santa Maria La Reale, sita poco sopra la Rocca, all’inizio della salita del c..


  • Moscarelli (Lega): Roccamena si sta spopolando, vanno via i giovani e il paese invecchia. Errori e inerzia dell’attuale amministrazione

    Oltre le mura

    Roccamena, 20 febbraio 2019 - Nello scorso consiglio comunale a Roccamena si è costituito il gruppo consiliare della Lega, capogruppo Angelo Moscarelli. Il consigliere, durante i lavori d’aula, aveva lamentato di essere stato lasciato solo ad un certo punto dell’esperienza svolta dal 2014 nei b..


  • Pioggia di contributi regionali per l’illuminazione pubblica. Monreale è fuori. Caputo: “Interi quartieri al buio, San Martino senza luce, la circonvallazione più pericolosa della Sicilia”

    Oltre le mura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Montelepre, Giardinello, Marineo, Bolognetta, Terrasini, San Giuseppe Jato, Piana degli Albanesi, Caccamo, Belmonte Mezzagno, Roccamena, Corleone, Carini, Palermo. Sono questi comuni della provincia di Palermo che potrebbero ricevere un congruo finanziamento dalla Region..


  • Caso Salvini/Diciotti. Costantini (M5S): “Quello di Capizzi un becero tentativo di gettare nell’agone politico l’avversario politico più accreditato”

    Oltre le mura

    Monreale, 20 febbraio 2019 - “Ho espresso la mia opinione come libero cittadino e come iscritto ad un Movimento politico che, attraverso strumenti di democrazia diretta, consente a chiunque di poter esprimere il proprio pensiero, trasferendo ai portavoce eletti il compito di farlo proprio e rappre..


  • Capizzi: “La giustizia non va a peso o a misura. La considerazione di Costantini inaccettabile. Non è nessuno per dire se Salvini ha commesso o meno un reato”

    Oltre le mura

    Monreale, 19 febbraio 2019 - “Mi permetto di dissentire dal punto di vista e dalla considerazione espressa dal consigliere Fabio Costantini. Non lo dico solo da sindaco o da cittadino, ma soprattutto da avvocato penalista. La giustizia non va a peso o a misura”. Il sindaco di Monreale, Piero ..


  • L’assessore regionale Roberto Lagalla incontra gli studenti al Basile-D’Aleo. “Disponibile per progetto pilota di valorizzazione del mosaico”

    Oltre le mura

    Monreale, 19 febbraio 2019 - Si è tenuto questa mattina, presso l’Aula Magna dell’..


  • Giovanni Ferro (Presidente Biviere): “Tutto regolare. Massaro sta restituendo tutte le indennità ricevute, come deliberato nel 2016”

    Oltre le mura

    [caption id="attachment_84475" align="alignleft" width="394"] I consiglieri della Lega, Giuseppe Romanotto e Giuseppe La Co..


  • «Si i Murriali?». «No, sugnu Chiuppitanu». Ecco il comune di Pioppo. Storia e disservizi alla base del progetto

    Oltre le mura

    - «Si i Murriali?» - «No, sugnu Chiuppitanu».  In una semplice domanda e dentro una semplice risposta risiedono le numerose ragioni che stanno spingendo una comunità, ormai da molti anni, a rivendicare la non appartenenza ad un territorio e la propria identifi..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com