Oggi è 20/02/2019

Cronaca

Roccamena, raccolta rifiuti assegnata alla COGESI. Il sindaco Ciaccio: “Ribasso del 13%, ottimo risultato”. Fiorentino: “Verificare profili di legittimità”

Il sindaco solleva il dirigente e si autonomina a capo dell’ufficio tecnico. Fiorentino: “Ritengo questa nomina non valida, ho sollevato un vizio di competenza all’assessorato enti locali”

Pubblicato il 26 settembre 2018

Roccamena, raccolta rifiuti assegnata alla COGESI. Il sindaco Ciaccio: “Ribasso del 13%, ottimo risultato”. Fiorentino: “Verificare profili di legittimità”

Roccamena, 26 settembre 2018 – Dopo alcuni giorni di interruzione della raccolta dei rifiuti, a Roccamena il servizio è ripartito, affidato, in maniera urgente, alla ditta CO.GE.SI srl di San Giuseppe Jato. Su tre ditte invitate a partecipare alla procedura di affidamento diretto, oltre alla COGESI, anche la “F. Mirto srl” e la “Costruzioni & Ambiente srl”, entrambe di San Cipirello. 

La COGESI si è aggiudicata l’appalto con un ribasso del 13,10% su un importo di 6.200 €, a fronte del 3% presentato dalla “Costruzioni & Ambiente srl”. Il servizio di raccolta differenziata porta a porta dell’umido e del secco multi materiale, avverrà per 15 giorni, con 4 interventi settimanali.

La delibera è stata firmata il 24 settembre dal sindaco Tommaso Ciaccio, dopo avere sollevato dall’incarico di responsabile del servizio ecologia l’ing. Salvatore Fiorentino, avere unificato i servizi “Ambiente – Ecologia – Protezione Civile”, ed essersi autonomamente nominato a capo dell’intera area tecnica con propria determinazione sindacale.

Il sindaco ci ha spiegato la legittimità e l’opportunità delle sue scelte, nettamente in contrasto con quelle che erano state assunte dal precedente dirigente, che non aveva proceduto all’affidamento del servizio. “Grazie alla gara, espletata per soli 15 giorni, abbiamo risparmiato il 13,1% del costo del servizio. Adesso stiamo approntando la gara valida fino a fine anno, ci aspettiamo un risparmio ancora maggiore. Ma già questo è un risultato nettamente superiore a quello dichiarato dall’ing. Fiorentini, che sosteneva che ci sarebbe stato con la gara un ribasso non superiore al 5%” (per non andare incontro a profili di illegittimità riconducibili a infiltrazioni mafiose, ndr).

La recente sospensione dall’incarico dell’ing. Fiorentino, e al conseguente autonomina a capo dell’ufficio dello stesso sindaco aveva sollevato alcuni dubbi di legittimità. Il regolamento comunale prevede l’approvazione dell’atto di nomina da parte di tutta la giunta, e un titolo di studio di laurea tecnica.

“Più volte ho ricoperto questo incarico – risponde Ciaccio -, la legge prevede che in un comune con meno di 3.000 abitanti il capo dell’ufficio tecnico possa essere anche un amministrativo, e nonostante diversi esposti ricevuti, non sono mai stato rimosso. Non è neanche previsto un titolo di studio. Altri sindaci svolgono lo stesso ruolo, pur non essendo né architetti né ingegneri”.

Su questi aspetti ritorna l’ingegnere Fiorentino: “Ritengo che questa nomina non sia valida, ho sollevato un vizio di competenza all’assessorato enti locali. Mi auguro che facciano un’ispezione. Ho presentato al sindaco formale richiesta di essere reintegrato nelle mie funzioni. Spetterà all’assessorato dirimere questa controversia”.

Sulla legittimità dell’incarico assunto dal sindaco, Fiorentino ritiene che non si possa derogare dalla norma, ma applicare quanto c’è scritto. “Nè si può assumere quanto fatto in altri comuni come una deroga alla normativa. Di certo è che questa nomina viola il regolamento comunale. Così come ritengo necessario un adeguato titolo di studio per svolgere un determinato incarico, altrimenti si potrebbero avallare atti senza possedere adeguate competenze, mettendo a rischio la sicurezza e l’incolumità pubblica”.

Ma l’aspetto che più preme sottolineare all’ex responsabile del servizio attiene la regolarità dell’affidamento. “La procedura non tiene conto del codice dei contratti. Del costo previsto per l’affidamento del servizio, circa il 70% riguarda il personale e la sicurezza, e non può essere soggetto a ribasso, che si applica invece solo sulla parte terminale, circa del 30%. È obbligatorio determinare il costo della manodopera in base a tabelle ministeriali.

Per questo non si può ottenere una grande economia su questi appalti. Ribassi superiore alla cosiddetta “soglia di anomalia”, intorno al 10%, impongono all’amministrazione di fare una serie di controlli. Alcuni comuni non lo fanno. 

Ad esempio l’operatore è chiamato a dimostrare come ritiene possibile applicare una particolare offerta, dato il costo del carburante e le ore di servizio, il costo della manodopera, elementi noti, e dato l’utile di impresa. Se le risposte non sono convincenti escludiamo il concorrente”.

“Questo – prosegue Fiorentino – è un settore che non prevede grandi margini di manovra, come può avvenire invece nell’edilizia dove si registrano ribassi del 30% o 40%”.

“Ci sono poi altri campanelli di allarme che ci portano ad escludere le ditte, e lo abbiamo fatto in passato, ad esempio sulla qualità dei mezzi che non risultano idonei”.

Sulla determina si legge che la “COGESI” è una ditta inserita nella White List della Prefettura di Palermo dal 26.02.2018 al 26.02.2019.

“È una condizione insufficiente – spiega Fiorentino – a fornire garanzie di assenza di infiltrazioni mafiose.

Nella relazione del 19/7/2016, la commissione di indagine parlamentare ha dichiarato che le White List non sono affidabili perché le prefetture non sono in grado di fare adeguati controlli”. Ed ancora, “la stazione appaltante, in base ai protocolli di legalità Dalla Chiesa e Vigna, deve segnalare alle autorità giudiziarie, quegli elementi che inducono a sospettare che il titolare dell’impresa è un prestanome, situazione che abbiamo avuto già in passato, oppure che esista un collegamento sostanziale tra le imprese che si presentano alla gara, come nel caso di imprese che appartengono ad un unico centro decisionale, così da presentare un’offerta concordata”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Apertura serale delle attività commerciali, ancora una proposta da Lo Biondo (#OLTRE): “Ripartiamo dalle potenzialità turistiche”

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Ancora una proposta arriva da Massimiliano Lo Biondo, candidato sindaco di #OLTRE, rivolta in questo caso alle attività commerciali di Monreale. L'idea di #OLTRE è infatti quella di incentivare l'apertura serale delle attività commerciali. "Al calar della sera Monr..

    Continua a Leggere

  • Indennità CDA Biviere. Romanotto: “L’imminente corsa alle urne del 28 Aprile ha posto le condizioni per una risposta mediatica così repentina”

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Riceviamo e pubblichiamo una nota inviata dai consiglieri comunali Giuseppe Romanotto e Giuseppe La Corte (Lega), in relazione all'articolo pubblicato ieri sulla questione delle indennità del CDA dell'Acquedotto Consortile del Biviere. Apprezziamo la celerità de..


  • Monreale. Forza Italia verso l’opzione Caputo. “Diventerà Bellissima” spaccata tra Capizzi e Arcidiacono

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Forza Italia guarda ad una coalizione di centro destra, in cerca di un candidato, “Diventerà Bellissima” si spacca tra Capizzi e Arcidiacono con posizioni interne inconciliabili, Arcidiacono rischia di prendere il PD ma di tenere fuori l’area di centro destra. ..


  • Verde pubblico, dopo 60 anni Monreale affida una porzione di terreno a Santa Maria La Reale per la bonifica dello spazio

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Dopo 60 anni di diatribe sembra finalmente essere stata risolta la questione che vedeva coinvolti il Comune di Monreale, il Comune di Palermo e la Parrocchia di Santa Maria La Reale, sita poco sopra la Rocca, all’inizio della salita del c..


  • Moscarelli (Lega): Roccamena si sta spopolando, vanno via i giovani e il paese invecchia. Errori e inerzia dell’attuale amministrazione

    Cronaca

    Roccamena, 20 febbraio 2019 - Nello scorso consiglio comunale a Roccamena si è costituito il gruppo consiliare della Lega, capogruppo Angelo Moscarelli. Il consigliere, durante i lavori d’aula, aveva lamentato di essere stato lasciato solo ad un certo punto dell’esperienza svolta dal 2014 nei b..


  • Pioggia di contributi regionali per l’illuminazione pubblica. Monreale è fuori. Caputo: “Interi quartieri al buio, San Martino senza luce, la circonvallazione più pericolosa della Sicilia”

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Montelepre, Giardinello, Marineo, Bolognetta, Terrasini, San Giuseppe Jato, Piana degli Albanesi, Caccamo, Belmonte Mezzagno, Roccamena, Corleone, Carini, Palermo. Sono questi comuni della provincia di Palermo che potrebbero ricevere un congruo finanziamento dalla Region..


  • Caso Salvini/Diciotti. Costantini (M5S): “Quello di Capizzi un becero tentativo di gettare nell’agone politico l’avversario politico più accreditato”

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - “Ho espresso la mia opinione come libero cittadino e come iscritto ad un Movimento politico che, attraverso strumenti di democrazia diretta, consente a chiunque di poter esprimere il proprio pensiero, trasferendo ai portavoce eletti il compito di farlo proprio e rappre..


  • Capizzi: “La giustizia non va a peso o a misura. La considerazione di Costantini inaccettabile. Non è nessuno per dire se Salvini ha commesso o meno un reato”

    Cronaca

    Monreale, 19 febbraio 2019 - “Mi permetto di dissentire dal punto di vista e dalla considerazione espressa dal consigliere Fabio Costantini. Non lo dico solo da sindaco o da cittadino, ma soprattutto da avvocato penalista. La giustizia non va a peso o a misura”. Il sindaco di Monreale, Piero ..


  • L’assessore regionale Roberto Lagalla incontra gli studenti al Basile-D’Aleo. “Disponibile per progetto pilota di valorizzazione del mosaico”

    Cronaca

    Monreale, 19 febbraio 2019 - Si è tenuto questa mattina, presso l’Aula Magna dell’..


  • Giovanni Ferro (Presidente Biviere): “Tutto regolare. Massaro sta restituendo tutte le indennità ricevute, come deliberato nel 2016”

    Cronaca

    [caption id="attachment_84475" align="alignleft" width="394"] I consiglieri della Lega, Giuseppe Romanotto e Giuseppe La Co..


  • «Si i Murriali?». «No, sugnu Chiuppitanu». Ecco il comune di Pioppo. Storia e disservizi alla base del progetto

    Cronaca

    - «Si i Murriali?» - «No, sugnu Chiuppitanu».  In una semplice domanda e dentro una semplice risposta risiedono le numerose ragioni che stanno spingendo una comunità, ormai da molti anni, a rivendicare la non appartenenza ad un territorio e la propria identifi..


  • Acquedotto Consortile Biviere. Lega: “L’ex presidente Massaro, prima di candidarsi al consiglio comunale, restituisca le somme percepite indebitamente”

    Cronaca

    Monreale, 19 febbraio 2019 - “Il Presidente ed i consiglieri dell’Acquedotto Consortile Biviere se non lo hanno già fatto devono restituire le indennità percepite durante il loro mandato”. È questa la finalità dell’interrogazione al Sindaco che hanno presentato ieri i consiglieri dell..


  • Prorogate le indagini preliminari per i fratelli Caputo. Si allarga l’inchiesta. Coinvolti l’assessore regionale Totò Cordaro e il capogruppo all’ARS di “Diventerà Bellissima” Alessandro Aricò

    Cronaca

    [caption id="attachment_57890" align="alignleft" width="334"]Salvino Caputo e Mario Caputo Salvino Caputo e Mario Caputo[/caption] Termini Imere..


  • Caso Diciotti. Fabio Costantini: “Ho votato contro l’autorizzazione a procedere nei confronti del Ministro Salvini”. E ci ha spiegato il perché

    Cronaca

    Monreale, 18 febbraio 2019 - Questa mattina, alle 11,00, il Movimento Cinque Stelle ha dato il via alle operazioni di voto aperte agli iscritti sul caso Salvini. Attraverso l’urna virtuale della piattaforma Rousseau, i sostenitori dei Cinque Stelle sono stati chiamati ad esprimersi sulla decisione..


  • Convocato Consiglio Comunale il 25/02, ultima sessione ordinaria prima della campagna elettorale

    Cronaca

    Monreale, 18 febbraio 2019 - Questa mattina il Presidente del Consiglio Comunale, Giuseppe Verde, ha convocato, per il 25 febbraio, una sessione ordinaria del Consiglio. Se la seduta dovesse, come spesso accade, andare deserta, ci sarà tempo solo entro il 28 aprile per riconvocare la seduta. Suc..


  • Ancora nessun intervento per ripristinare il tratto franato della via “Corpo di Guardia”.

    Cronaca

    [gallery ids="92505,92504,92503,92502"] Monreale, 18 febbraio 2019 - Ancora nessun intervento per ripristinare il tratto della via “Corpo di Guardia” franato in seguito alla furia delle acque del torrente Vadduneddu.  Era il novembre 2018 qua..


  • Blitz dei Carabinieri al palazzo di ferro, sbancata piazza di spaccio. Fermati in 8, tra cui 3 minori (FOTO)

    Cronaca

    [gallery ids="92476,92477,92478,92479,92480,92481"]

    Palermo, 18 febbraio 2019 - Oggi, nelle prime ore dal mattino, i Carabinieri della Compagnia di San Lorenzo hanno arrestato 5 persone in seguito all’indagine denominata “Pellicano”, indagine iniziata nel gennai..


  • Autocompattatori a Piazzale Candido. Sono autorizzati? Romanotto (Lega) presenta una interrogazione

    Cronaca

    Monreale, 18 febbraio 2019 - Il consigliere comunale Giuseppe Romanotto, candidato sindaco della Lega, ha presentato un’interrogazione consiliare per dare voce ai numerosi residenti di Via C.P. esasperati per la presenza in prossimità delle loro abitazioni degli autocompattatori della Ditta Mirto..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com