Illuminazione pubblica, Caputo: “Monreale non presenta il progetto. Persi un milione di euro”

Caputo: “Poco tempo prima del termine di scadenza, in un clima di collaborazione politica avevo segnalato agli uffici competenti la prossima scadenza del termine”

Monreale, 4 settembre  2018 –  “Mi chiedo quale logica guida una Amministrazione a fronte di importanti programmi di finanziamento. Monreale è un Comune dichiarato dissestato dalla Corte dei Conti con tre commissari che di fatto gestiscono la situazione finanziaria. Abbiamo la Circonvallazione al buio totale da anni, la strada che conduce a san Martino delle Scale totalmente priva di un impianto di pubblica illuminazione, intere zone del centro storico spente per guasti elettrici. Il Comune non può intervenire per mancanza di risorse. La Regione pubblica un bando a valere su fondi comunitari, destinando un milione di euro per la razionalizzazione, manutenzione, ammodernamento di impianti di pubblica illuminazione, in favore dei Comuni e Monreale non presenta il progetto, i cui termini sono scaduti il 30 agosto. E dire che poco tempo prima del termine di scadenza, in un clima di collaborazione politica avevo segnalato agli uffici competenti la prossima scadenza del termine”. A dichiararlo è Salvino Caputo, dopo avere appreso che il Comune di Monreale non risulta tra gli Enti che hanno presentato la richiesta.

“Si trattava di presentare un progetto preliminare – ha continuato Salvino Caputo – unitamente ad alcune schede di fattibilità tecnica e di costi . Abbiamo perduto, per Monreale una straordinaria opportunità per illuminare zone a rischio come la Circonvallazione e San Martino delle Scale oltre che dotare il territorio di un moderno sistema di illuminazione con grandi risparmi energetici. Sono omissioni gravissime – ha continuato Salvino Caputo – che penalizzano la intera popolazione. Questa Amministrazione oramai totalmente assente che si è dedicata interamente al problema dei rifiuti si è assunta una grandissima responsabilità sociale politica ed amministrativa per avere privato Monreale di un importante progetto finalizzato a garantire la pubblica sicurezza. Certe decisioni – continua – non appartengono ad una giunta o a un partito, ma alla Città intera e un Amministratore non può decidere in libero arbitrio”.

Sulla presunta mancata presentazione del progetto abbiamo chiesto una replica all’assessore al ramo Santo D’Alcamo. 

 

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.