A San Cipirello telecamere anti furbetti. Le foto degli incivili su Facebook

Anche San Cipirello dichiara guerra agli sporcaccioni

San Cipirello, 22 agosto 2018 – Pugno duro contro chi sporca il territorio e chi continua a conferire in modo selvaggio i propri rifiuti, non rispettando il regolamento della raccolta differenziata. Anche San Cipirello dichiara guerra agli sporcaccioni.

Con un’ordinanza sindacale del 20 agosto il sindaco Vincenzo Geluso ha deciso l’aumento delle sanzioni pecuniarie per chi ancora si ostina a depositare rifiuti nei bordi delle strade e nelle campagne. Il provvedimento dovrebbe servire a persuadere quei pochi cittadini che continuano a non rispettare le regole.

“Qualcuno – afferma il sindaco sancipirellese in una nota sui social – è convinto che la via Matteotti deve diventare una discarica, come Piano Piraino, la strada che porta a Monte Jato, è contrada Scarpa”.

Un’altra novità resa nota da Geluso è che a breve le Guardie Ambientali saranno di supporto alla Polizia Municipale nel controllo del territorio. Verranno montate delle foto-trappole, inoltre, al fine di stanare i cittadini incivili.

“Chi sarà colpito verrà immortalato su Facebook – anticipa Geluso – anche se sarà oscurata la targa o il volto”.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.