Monreale. Sequestrati due forni completamente abusivi. Trovato pane in cattivo stato di conservazione

In sette sorpresi a trasportare e vendere pane per strada a Palermo in precarie condizioni igieniche

Palermo, 8 agosto 2018 – Pane prodotto abusivamente, mal conservato, per poi essere venduto per strada  in precarie condizioni igieniche. E quanto è emerso da una indagine condotta dai Carabinieri della Compagnia San Lorenzo, concentrati sul monitorare e contrastare il fenomeno della produzione di pane “senza licenza” e della vendita in cattivo stato di conservazione.

Nove persone sono state segnalate all’Autorità Giudiziaria. 

Nel comune di Monreale sono stati scovati due forni completamente abusivi, adibiti alla produzione di un grande quantitativo di pane. 

I due gestori dovranno rispondere del reato di produzione e detenzione finalizzata alla vendita di pane in cattivo stato di conservazione. I locali e le attrezzature sono state sequestrate.

?

Sempre nella filiera della distribuzione del pane, sono stati deferiti sette soggetti, sorpresi a trasportare e vendere pane in strada, in precarie condizioni igieniche, senza alcuna protezione dalla polvere e dai gas di scarico delle auto in transito ed in assenza di documentazione riconducibile alla tracciabilità e/o filiera produttiva.

Sono così scattate sanzioni per migliaia di euro per la violazione degli obblighi in materia di rintracciabilità, previsti dal decreto legislativo 190/06 e per l’inottemperanza al divieto di commercializzazione su area pubblica, prevista dalla determina assessoriale della Regione Siciliana.  

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.