Oggi è 09/12/2019

Cultura

Morire di speranza: Il 30 luglio in Fattoria a Danisinni preghiera per quanti muoiono nel viaggio intrapreso verso l’Europa

Appare paradossale che spostarsi per far soldi, come accade in Occidente, venga additato quale diritto e migrare per sopravvivere sia condannato come una colpa da espiare anche a costo della vita

Pubblicato il 28 luglio 2018

Morire di speranza: Il 30 luglio in Fattoria a Danisinni preghiera per quanti muoiono nel viaggio intrapreso verso l’Europa

Palermo, 28 luglio 2018 – Si muore di speranza quando l’umanità cerca di ridurre la speranza al calcolo consegnando il proprio futuro alla tecnica, al mercato o alla scienza. Ad essa sarebbe deputata la dimostrazione di ogni fenomeno riducendo l’agire umano ad una serie di nessi strutturati su cause ed effetti.

Si muore di speranza quando si appartiene al popolo degli esclusi, dei senza diritto, cioè di quanti vengono etichettati e additati stranieri e, proprio per questo, non conosciuti!

Mi chiedo come possiamo parlare così tanto di qualcuno se non lo conosciamo. L’Occidente pare coltivare l’incognito e perciò la paura, la paura del diverso, del differente da sé che, con tale visione, diventa “nemico”.

Si ha paura della precarietà insita nel futuro e quale soluzione si privilegia l’istante, il segmento attuale, cercando gloria e realizzazione in quel che si riesce ad ottenere ora, al di là delle conseguenze di poi.

L’esperienza del momento, infatti, diventa criterio discriminante per le proprie decisioni. L’indice è dato dal potere e dal profitto che se ne può avere. Il più forte è ammirato, la competizione è presa ad esempio e, secondo tale logica, il capitale seduce la brama ed il desiderio di vita.

Ma è questa la libertà che cerchiamo? La pienezza che ciascuno ambisce realizzare nella propria esistenza?

Simile prospettiva, crediamo, non lascia spazio a criteri di legalità e di giustizia sociale. La dignità di una persona, così facendo, sarebbe legata alla necessità del momento e la libertà verrebbe ridotta a dipendenza dall’avere.

I flussi migratori, piuttosto, esprimono il grido di popoli che osano uscire da estreme condizioni di precarietà, di degrado e di violenza. Riscattare la propria dignità, rivendicare il desiderio di vita anche a costo di annegare è l’anelito che dirige gli attuali movimenti migratori.

Eppure in questo scenario il ministro Salvini controbatte prima al sindaco Orlando e poi all’arcivescovo Lorefice spostando l’attenzione sul primato da dare ai poveri italiani rispetto ai “poveri” immigrati!

Tale replica mostra a chiare lettere il piano della questione secondo l’attuale politica italiana: l’accoglienza determina maggiore povertà, cioè le risorse non basteranno per gli italiani che già soffrono una grave povertà occupazionale.

Eppure il discorso di don Corrado, pronunciato durante la festa di Santa Rosalia, aveva avuto toni ben differenti. Il pastore della Chiesa palermitana aveva sottolineato che l’esclusione determina una maggiore povertà perché si perde la speranza, il tratto di umanità, il desiderio di vivere e di comunione. Denunciava, dunque, un processo di disumanizzazione che porta all’ostilità verso quanti per lunghi decenni sono stati depauperati dal continente europeo.

Il principio legato all’accoglienza dei profughi sta già nel diritto ad emigrare, così come ricorda il Concilio (Gadium et spes n. 65), per stabilirsi ove è possibile realizzare le proprie aspirazioni e prospettive di vita. Appare paradossale che spostarsi per far soldi, come accade in Occidente, venga additato quale diritto e migrare per sopravvivere sia condannato come una colpa da espiare anche a costo della vita.

Riteniamo, allora, che la questione non è sull’accogliere o respingere i flussi migratori ma su come affrontarli. Questa premessa è indiscutibile per entrare in una riflessione vera e non stare ancora a dimenarci su posizioni antagoniste analoghe a chi un giorno fece assordante silenzio durante i rastrellamenti e le deportazioni nei campi di concentramento.

Certo la politica rendendosi conto che non si tratta più di un’emergenza sta timidamente iniziando a prospettare che bisognerebbe sostenere i migranti nelle loro terre d’origine ma, di fatto, in tali contesti l’Occidente “civilizzato” continua a saccheggiare sfruttando ogni sorta di risorsa. 

Si ammette, ancora, che manca una vera classe dirigente capace di gestire risorse e servizi per sostenere la crescita di un luogo, eppure si continua ad appoggiare uno dei generali di turno in modo da garantire dittature e ricavarne proventi di mercato. Certo il commercio con l’Africa non è mai cessato!

Nel mentre lunedì 30 luglio alle ore 21.00 in Fattoria a Danisinni la Comunità parrocchiale insieme alla Consulta delle Aggregazioni laicali e ad i fratelli Valdesi del Centro Diaconale “La Noce” si ferma in preghiera per quanti muoiono di speranza nel viaggio intrapreso verso l’Europa. Chiaramente saranno accolti tutti gli uomini di buona volontà che desiderano sostare per pregare.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Aria natalizia al centro di Palermo, apre il Mercatino di Natale

    Cultura

    [gallery ids="127350,127349,127348,127347,127346,127345,127344,127343,127342,127341"] PALERMO - Casette in legno, decorazioni natalizie, muschio verde, coccarde, luci tipiche da atmosfera natalizia. Ha aperto i battenti a Palermo, la vigilia d..

    Continua a Leggere

  • Un ragazzo su tre ha un profilo falso sui social, un minore su 2 vittima di cyberbullismo

    Cultura

    Arriva a Palermo dal 10 al 13 dicembre presso i Cantieri Culturali della Zisa la più importante campagna educativa itinerante realizzata dalla Polizia di Stato nell’ambito delle iniziative di sensibilizzazione e prevenzione dei rischi e pericoli del web per i minori. Un progetto al passo con i..

    Continua a Leggere

  • Torna la pioggia in Sicilia, temperature in calo

    Cultura

    Il tempo nelle prossime ore cambierà drasticamente sulla Sicilia, infatti una nuova perturbazione raggiungerà l'Isola e inizierà a portare della nuvolosità che nel corso della giornata andrà in progressivo aumento, senza lo sviluppo di precipitazioni. Vi sarà anche un aumento dell'intensit..

    Continua a Leggere

  • Auguri alla monrealese Vincenza Livighi che compie 100 anni

    Cultura

    [gallery ids="127325,127326,127327,127328"] L'8 dicembre 1919 veniva data mondo, oggi compie 100 anni. È la monrealese zia Vincenza Livighi che ha festeggiato il grande traguardo, circondata dall’affetto di nipoti e pronipoti. Il sindaco di Monreale Arcidiacono le ha donato un omaggio flore..

    Continua a Leggere

  • Volley, doppietta vincente della Serie D e dell’Under 18 della Primula

    Cultura

    MONREALE - Splendida prova della Serie D della Primula che tra le mura amiche del Veneziano, sabato pomeriggio si è aggiudicata per 3 a 1 il match contro il Pomaralva.

    La gara si è mostrata avvincente sin dalle prime battute, con la Pr..

    Continua a Leggere

  • Luigi Sturzo: un modello da seguire ai nostri giorni

    Cultura

    [gallery ids="127267,127268,127269,127270,127271,127272,127273,127274,127275,127276,127277,127278,127279,127280,127281,127282,127283,127284,127285,127286,127287,127288,127289,127290,127291,127292,127293,127294,127295,127296,127297,127298,127299,127300,127301"] Si è tenuto oggi a Monreale, presso..

    Continua a Leggere

  • Democrazia partecipata, 15 mila euro per la riqualificazione dell’arredo scolastico

    Cultura

    MONREALE - I monrealesi hanno scelto la riqualificazione dell’arredo scolastico nelle strutture di competenza comunale. Ottanta voti ottenuti per la proposta che sarà realizzata con le somme messe a disposizione dalla Regione Siciliana. Con la..

    Continua a Leggere

  • Il nuovo piano traffico, le modifiche nel centro urbano. Attiva la videosorveglianza

    Cultura


  • Monreale, inaugurata la mostra del maestro Nicolò Giuliano

    Cultura

    [gallery ids="127252,127253,127254,127255,127256"] MONREALE - É stata aperta da un intervento del parroco della Cattedrale, Don Nicola Gaglio, la splendida mostra del..


  • Monreale, prendono il reddito di cittadinanza e si danno da fare: puliscono la città i volontari di “Basta volerlo”

    Cultura

    [gallery ids="127194,127193,127192,127191,127190,127189,127188,127187,127186"] MONREALE - Eccoli ancora una volta in giro a pulire le strade, in attesa di un’occupazione che tarda ad arrivare. I volontari del gruppo di Palermo “Basta Voler..

    Continua a Leggere

  • È Natale e riapre la pista di pattinaggio sul ghiaccio al Giardino Inglese

    Cultura

    PALERMO - Da domenica prossima partirà la nuova edizione di “Palermo on Ice”, che da dieci anni si conferma come l’evento natalizio per eccellenza. La pista resterà aperta fino al 26 gennaio prossimo e..

    Continua a Leggere

  • Per l’Immacolata torna la primavera con temperature in aumento

    Cultura

    Dopo una lieve fase di maltempo che ha coinvolto la città di Palermo nei giorni scorsi, da oggi il tempo dovrebbe tornare a migliorare grazie al rinforzo di una zona anticiclonica che garantirà, fino all’Immacolata, tempo stabile e soleggiato. Al mattino di oggi avremo per lo più il passaggi..

    Continua a Leggere

  • Monreale, mostra di beneficenza nel quartiere Carmine

    Cultura

    [gallery ids="127160,127161,127162,127163,127164"] Arriva la mostra mercato dell’associazione “Nati due volte onlus”. Nei giorni 14-15 dicembre un appuntamento con la beneficenza dove sarà possibile fare dello shopping natalizio acquistando manufatti realizzati dall'associazione. La sed..

    Continua a Leggere

  • Monrealexit, nel 2020 Monreale potrebbe dire addio a 4 contrade storiche

    Cultura

    Monrealesi che vogliono diventare Jatini. Continua l'iter per l'operazione «Monrealexit», termine coniato da Filodiretto, per indicare l'int..

    Continua a Leggere

  • “Passa il Natale…a Casa”. Continua il ciclo di eventi di Casa Cultura Santa Caterina

    Cultura

    MONREALE - Secondo appuntamento con il ciclo “Invito a teatro”, martedì 10 Dicembre alle ore 17,00,  con due atti unici. La prima rappresentazione è tratta dal brillante “Cecè” di Luigi Pirandello. Una breve commedia scritta..

    Continua a Leggere

  • “Vi cunto u misteru”, torna il Presepe di Belmonte Mezzagno. Eventi dal 26 dicembre

    Cultura

    La magia del Natale è pronta ad avvolgere qualunque cosa sia attorno a noi, dandoci modo di vivere il mistero della Natività attraverso tanti momenti speciali. Momento magico quando parliamo di Presepi Viventi come quello di Belmonte Mezzagno, che quest’anno ha in serb..

    Continua a Leggere

  • Per ogni presina un regalo, l’8 dicembre allestito l’abero di Natale nella parrocchia Maria SS. del Rosario

    Cultura

    VILLACIAMBRA - Novanta presine per addobbare un albero di Natale sui generis. È "Presi dal Natale", l'idea un po' folle. che le associazioni di volontariato Oratorio Don Bruno Di Bella e AGe Pitrè hanno avuto per celebrare una giornata di ..

    Continua a Leggere

  • Cos’è il Forex: caratteristiche, storia e rischi

    Cultura

    Il Forex è noto anche come il mercato dei cambi ed è un mercato globale per lo scambio di valute nazionali. A causa della portata mondiale del commercio, i mercati Forex tendono ad essere quelli con un volume di attività maggiore e più liquidi. Le valute vengono scambiate l’una con l’altr..

    Continua a Leggere