Oggi è 15/11/2019

In Evidenza

Ordinanza Musumeci sui rifiuti. Botta e risposta sulla sentenza del Tar

Confermata la fermezza di Musumeci nei confronti dei Comuni inadempienti sul tema dei rifiuti

Pubblicato il 26 luglio 2018

Ordinanza Musumeci sui rifiuti. Botta e risposta sulla sentenza del Tar

“Quante bugie! Bisogna sapere leggere, il Tar promuove l’ordinanza (4rf) sui rifiuti di Musumeci!”.
Lo scrive la deputata Giusi Savarino, presidente della commissione Ambiente dell’Ars che spiega: “Il tribunale amministrativo conferma e legittima tutta la linea dettata dal Presidente, abolendo solamente la decadenza degli organi comunali “per evitare una situazione di conflitto istituzionale che potrebbe pregiudicare il raggiungimento di quegli stessi obiettivi ragionevolmente e legittimamente perseguiti dall’ordinanza”, mantenendo però il diritto al commissariamento. È dunque confermata la fermezza di Musumeci nei confronti dei Comuni inadempienti sul tema dei rifiuti; per troppo tempo ha regnato l’immobilismo, per troppo tempo questa terra è rimasta nella palude, finalmente grazie al decisionismo del Presidente Musumeci si danno regole certe che tutti devono rispettare. A noi non servono gli spot, noi miriamo alla normalità, dove per normalità significa dare ai siciliani a fronte dei doveri, gli stessi diritti che hanno i cittadini in tutta Italia”.

 

L’ordinanza del governo Musumeci che imponeva ai comuni di conferire i rifiuti all’estero se non raggiungevano il 30% di differenziata è stata sospesa dal Tar di Palermo. Il primo round dello scontro tra i sindaci e il governo Musumeci va ai primi cittadini. Il presidente del Tribunale amministrativo Calogero Ferlisi ha accolto la richiesta di sospensiva dell’ordinanza Musumeci presentata dai sindaci di Palermo e Catania. Secondo l’ordinanza gli accordi andavano firmati entro il 31 luglio pena la decadenza di sindaci e giunte.

I sindaci, e l’Anci in generale, chiedono più tempo per firmare accordi per l’invio fuori regione dell’immondizia. 

“Per la prima volta una decisione di grande impatto del governo regionale non viene travolta dal Tar, come non era mai accaduto negli anni passati. Le opposizioni, invece di blaterare – M5S in testa – dovrebbero imparare a leggere le decisioni dei giudici: in questo caso tutto l’impianto dell’ordinanza, compresa la decisione di sostituire i comuni con commissari nominati dalla Regione è del tutto salva. Adesso si è capito che sui rifiuti si fa sul serio. Se ne faccia una ragione il sindaco Orlando che adesso deve essere consequenziale. Basta chiacchiere”. Così il Capogruppo di Forza Italia al Parlamento Siciliano, on. Giuseppe Milazzo, in merito alla vicenda legata all’ordinanza regionale sull’emergenza rifiuti. 

Di tutt’altro avviso il M5S: “Il tentativo di Musumeci di scaricare sui sindaci il grave fardello degli oneri per spedire i rifiuti all’estero è stato pesantemente bocciato dal Tribunale Amministrativo. Sebbene si tratti solo di una sospensiva è un segnale pesantissimo per Musumeci e soci. I cittadini non possono essere l’anello debole di una catena che ha arricchito i soliti noti”. A dichiararlo sono i componenti della Commissione Ambiente dell’Ars Giampiero Trizzino, Stefania Campo, Nuccio Di Paola e Valentina Palmeri in merito alla richiesta, accolta dal Tribunale Amministrativo da parte dei sindaci di Palermo e Catania, contro l’obbligo di firmare accordi con le ditte entro il 31 luglio, per il trasporto dei rifiuti fuori regione. “Come abbiamo più volte denunciato – spiega Giampiero Trizzino – l’ordinanza di Musumeci, non stava né in cielo né in terra. Anche il fatto di costringere i sindaci siciliani a sottoscrivere accordi con quattro società private, individuate senza alcun bando ma con un semplice avviso, risultava una soluzione alquanto nebulosa. Tra queste aziende peraltro, alcune di esse risultano coinvolte in pesanti inchieste giudiziarie per irregolarità gestionali e ambientali. Altra nota a nostro avviso tutt’altro che chiara è che alcune di queste, si occupano anche di smaltimento di rifiuti e ora avrebbero dovuto occuparsi del trasporto fuori dalla regione. Un business a quanto pare ereditario per poche aziende ‘elette’. Con la sospensiva i nodi vengono al pettine e Musumeci, dovrà trovare una soluzione per la grande mole di rifiuti che sarebbero dovuti partire e che adesso andranno smaltiti durante il periodo del gran caldo estivo, – conclude Trizzino – con la possibilità di una nuova emergenza”.

 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Incendio sulla Vincenzo Florio, fissata l’udienza preliminare

    In Evidenza

    A 10 anni di distanza dal terribile incendio che coinvolse la nave della Tirrenia, Vincenzo Florio, avvenuto nella notte tra il 28 e il 29 maggio 2009 al largo di Palermo, è stata fissata per il prossimo 6 febbraio alle ore 9:30 l’udienza preliminare su questo caso. Il traghetto stava effettua..

    Continua a Leggere

  • Municipio blu a Monreale contro il Diabete (FOTO)

    In Evidenza

    [gallery ids="124090,124092,124094"] Anche Monreale aderisce all’appuntamento della Giornata Mondiale sul diabete e per questo il Palazzo di Città del Comune di Monreale per l’occasione si è tinto di Blu. Un gesto che va al di là del simbolico, una luce blu che si aggiunge ai numerosi Com..

    Continua a Leggere

  • Schianto frontale in via Olio di lino, una donna in prognosi riservata

    In Evidenza

    Un incidente frontale si è verificato questo pomeriggio tra Monreale e Palermo, in via Olio di lino. In seguito allo schianto sono rimaste gravemente ferite due donne alla guida delle due vetture. A impattare frontalmente sono state una Skoda e una Seicento. A riportare ferite più gravi è s..

    Continua a Leggere

  • Al Commissariato di Partinico un capo “ludopatico” inseguito dai creditori

    In Evidenza

    Pieno di debiti e assillato dai creditori a causa del vizio del gioco. È la descrizione che fanno i pm di Pietro Tocco il Commissario della Polizia di Stato di Partinico arrestato assieme ad altri operatori di polizia nell’ambito dell’inchiesta con la quale si ipotizzano reati di peculato, abus..

    Continua a Leggere

  • Un impianto sui tetti della Cattedrale la proteggerà dai fulmini

    In Evidenza

    MONREALE - Si tratta di un sistema classico che sarà messo a copertura sulla Cattedrale. Il parafulmine costerà alla Fabbriceria del Duomo circa 80mila euro e consiste in delle aste che andranno a coprire interamente i tetti. Dopo l'ok da parte..

    Continua a Leggere

  • Arrivano le porte in due classi della Guglielmo II, sono state donate da un’azienda monrealese

    In Evidenza

    MONREALE - Iniziare l'anno scolastico in un’aula senza porte non sarà stato proprio il benvenuto che i piccoli delle due classi primarie della Guglielmo II si aspettavano.  A ridare decoro alle classi ha pensato la ditta “Mondo Ferro..

    Continua a Leggere

  • Condono edilizio, Vittorino a Giacopelli: “I tecnici comunali sono pochi e oberati di lavoro. Pratiche inevase da 20 anni”

    In Evidenza

    MONREALE - Con un'interrogazione, Mimmo Vittorino dei Popolari per Monreale chiederà, nel prossimo consiglio comunale, di affidare a tecnici esterni la definizione delle pratiche di condono edilizio. “Frettolosa e superficiale” l'ha def..

    Continua a Leggere

  • Un tunnel sottomarino a Palermo? Intanto muore l’entroterra con strade da terzo mondo

    In Evidenza

    Il maltempo che ha colpito in questi giorni la Sicilia ha generato una massa enorme di polemiche sullo stato in cui versano le strade dell’entroterra siciliano. Le notizie trapelate in rete, sull’orlo della fake news, di un fantomatico tunnel a largo di Palermo che colleghi i due estremi del cap..

    Continua a Leggere

  • Taibi: “Sul randagismo avviato già un percorso, firmato un protocollo con l’Asl per la sterilizzazione gratuita”

    In Evidenza

    MONREALE - "Alla ”ricetta” che propone Costantini l’amministrazione stava già lavorando da tempo”. Lo precisa l’assessore della giunta monrealese Nicola Taibi, dopo l’annuncio giunto ieri dal presidente della Commissione Bilanci..

    Continua a Leggere

  • Monreale, nominato il nuovo dirigente dell’area finanziaria, è Ignazio Tabone

    In Evidenza

    MONREALE - È stato nominato il nuovo dirigente dell’Area  Economica - finanziaria del Comune. Si tratta del dottore commercialista Ignazio Tabone, nominato dal sindaco di Monreale Alberto Arcidia..

    Continua a Leggere

  • Tempo in miglioramento su Palermo, in arrivo giornate soleggiate con qualche nuvola

    In Evidenza

    PALERMO - Dopo gli ingenti danni creati dal maltempo su alcune zone della Sicilia, eccetto Palermo dove per fortuna non si sono registrati problemi, da domani ci attenderanno giornate soleggiate con il passaggio di qualche nube. In città quel..

    Continua a Leggere

  • Condoni edili a tecnici esterni? Per Giacopelli (Cisl) la proposta di Vittorino è “frettolosa e superficiale”

    In Evidenza

    Sulla proposta avanzata dal consigliere comunale Mimmo Vittorino (Popolari per Monreale) di affidare a tecnici esterni la definizione delle pratiche di condono edilizio, interviene il segretario aziendale della Cisl-Funzione Pubblica, Nicola Giacopelli, che si dichiar..

    Continua a Leggere

  • Monreale, 25.000 € contro il randagismo: rifugio comunale e affidamento della cattura e gestione dei cani ad associazione animalista

    In Evidenza

    MONREALE - Realizzazione di un rifugio comunale temporaneo (che possa essere anche adibito ad ambulatorio veterinario) mediante l'adeguamento di un immobile di proprietà del Comune, successivo affidamento ad associazione animalista del servizio di cattura dei cani vaganti..


  • Il Governo regionale chiede lo stato di calamità anche per Grisì

    In Evidenza

    Grisì (Monreale) - Le alluvioni del settembre scorso avevano causato gravi danni alla frazione monrealese di Grisì: strade invase dall'acqua e dal fango, danni enormi al settore agricolo. L'amministrazione comunale si era subito attivata per chiedere alla regione lo stato di calamità. Notizia di ..


  • Monreale: “Dateci l’acqua, vogliamo pagarla, non ci penalizzate per i pochi coinquilini morosi”

    In Evidenza

    MONREALE - “L’erogazione dell’acqua ci è stata ridotta al minimo”. “Spesso la pressione è talmente bassa che non arriva in casa”. “Non possiamo rimanere senza acqua per colpa di alcuni condòmini morosi”. “I miei genitori sono..


  • E’ il nostro oro verde, domenica la Sagra dell’Olio del Parco ad Altofonte

    In Evidenza

    La sagra dell’Olio del Parco ad Altofonte domenica 17 novembre 2019. In programma degustazioni delle tradizionali "vastedde" con l’olio, visite guidate ai frantoi del territorio e mercatini artigianali. Un evento realizzato grazie alla Pro Loco di Altofonte e il comune. Altofonte è una citta..


  • I Giardini Normanni, tra ryad, agdal, Genoardo

    In Evidenza

    MONREALE - Si terrà questa mattina, nell’aula consiliare di Monreale, alle ore 10,30, una tavola rotonda sul tema dei “Giardini Normanni”. Tra storia e attualità, un viaggio alla ricerca di quanto rimane dei parchi che caratterizzavano..


  • Condoni edilizi in attesa, i Comuni potranno affidare le pratiche ai Liberi professionisti

    In Evidenza

    MONREALE - Per smaltire le richieste di condono edilizio giacenti, i Comuni della Sicilia potranno affidare le pratiche ai liberi professionisti. Lo prevede la delibera 383/2019 della Regione Siciliana. La Giunta regionale ha approvato ..