Oggi è 16/02/2019

Cultura

Fake-news e odiatori di professione al tempo dei social

Di odiatori è pieno il web, individui insignificanti, spesso frustrati, che dalla vita “virtuale” presumibilmente cercano una sorta di riscatto o compensazione alla banalità o al logorio della loro vita reale

Pubblicato il 24 luglio 2018

Fake-news e odiatori di professione al tempo dei social

Monreale, 24 luglio 2018 – Umberto Eco aveva ampiamente previsto gli incalcolabili danni causati dall’illimitata libertà espressiva che i socialnetwork hanno concesso, nel corso degli anni, a persone prive di buon senso, a gente limitata, gretta, ignorante o semplicemente superficiale, ovvero, come sintetizzato dallo stesso Eco, con un aggettivo che rende immediatamente tangibile la realtà, ai cosiddetti IMBECILLI.

In atto il mondo social, infatti, consente per l’appunto il diritto di parola e di opinione a tutti indistintamente (secondo il principio di libertà di espressione, fulgido faro di democrazia e civiltà), comprese però intere “legioni di imbecilli”. Essi, nella totale inconsapevolezza della loro somma imbecillità e senza l’opportuno limite della forza persuasiva insita all’interno di un confronto collettivo costruttivo, fatto di parole ma a che di sguardi e gestualità, inquinano una “piazza” (quella virtuale) decisamente più visibile e ampia rispetto allo spazio ristretto dei bar o dei circoli dove un tempo le chiacchiere idiote erano  opportunamente confinate e non di rado disinnescate proprio dal contatto diretto con altri esseri umani più svegli e lungimiranti. Oggi invece esse vengono amplificate dall’inesistente confronto “di faccia” con altri individui in carne ed ossa, da una triste contrazione di idee autentiche, frutto di un pensiero autonomo, maturo e divergente, dalla inesistenza di una mediazione positiva capace di contrastare quella nefasta, sdoganata dal rapporto duale e di “onnipoteza” tra chi sbraita e vomita fiele e la fredda “macchina” che quel file raccoglie, il pc, il tablet, lo smartphone che concretizzano e materializzano qualsiasi esternazione, compresi gli insulti e ogni sterile rigurgito “di pancia”. L’imbecille con l’iPhone, l’imbecille virtuale per intenderci, viene definito oggi con un particolare appellativo che lo connota e lo identifica sulla rete: hater, ovvero “odiatore”. Di odiatori è pieno il web, individui insignificanti, spesso frustrati, che dalla vita “virtuale” presumibilmente cercano una sorta di riscatto o compensazione alla banalità o al logorio della loro vita reale. Armati di tastiera, gli haters si sentono potenti e invincibili, senza filtri nè limiti: denigrano, insultano, incitano ad azioni forti, con parole sprezzanti e volgari, sia che si parli di politica che di società, spesso sconoscendo persino l’A B C degli argomenti tanto baldanzosamente sostenuti. Per tale motivo si lasciano andare frequentemente a picchi di violenza verbale davvero inqualificabili, oltre che privi di senso, prendendo di mira individui comuni, politici o situazioni socio-economiche e divulgando, con diverse modalità, stupidaggini scellerate e infamità senza fondamento. 

Se contestato o meglio beccato con la prova lampante delle sue esternazioni che di fatto costituiscono un reato passibile di una concreta denuncia per diffamazione (priorità che l’odiatore seriale esercita con una veemenza e una superficialità spesso inquietanti oltre che rivoltanti), l’hater tecnologico quasi sempre retrocede…da vile leone da tastiera adduce scuse, non riesce a sostenere la sua incommensurabile maleducazione, sminuisce il suo operato, tende a giustificarlo razionalmente simulando uno stato di alterazione dovuto ai problemi quotidiani o ai propri conflitti interiori, annaspando e cercando di trovare un appiglio che lo ponga sullo stesso piano di razionalità di chi, dati e norme alla mano, severamente ma civilmente lo contesta. 

Esistono poi odiatori in grado di costruire e sostenere l’insostenibile, divulgando perversamente verità alterate, notizie manipolate, sistemi di comunicazione falsi, edulcorati e fuorvianti spacciati per notizie reali, che mirano a riscuotere consensi sulla base di un’attendibilità fittizia e di pseudo-prove per supportare ipotetici complotti e tesi denigratorie, in primis quelle razziste e xenofobe ovvero disonesti “colpi bassi” agli avversari, agli ipotetici nemici da annientare. 

Di fatto la diffamazione può anche considerarsi come una modalità insita tradizionalmente in una certa cultura mafiosa: il mafioso che fa quando non uccide? “Mascaria”. Ecco perché risulta vincente il proliferare delle cosiddette fake-news, esca potentissima alla quale frequentemente abbocca un altro cospicuo esercito di odiatori, quelli “passivi” che fagocitano, senza il minimo spirito critico o la minima verifica, notizie false e tendenziose, nutrendosi costantemente di quell’odio puro, distillato tossico di una rabbia insana, smodata e traboccante. Un odio pericolosissimo, dunque, un odio accecante, “benzina sul fuoco” per un’altra tipologia di odiatori…gli odiatori razionali, quelli di mestiere, individui che in fondo forse non odiano veramente (o forse si), ma che si servono dell’odio per essere sostenuti e idolatrati, travestendo la rabbia convulsa con l’aura nobile della “dignità sociale” e conferendo ad essa uno scopo e un senso che possa fomentare e amplificare equamente malcontento e consensi, che piano piano diventano solide fondamenta per brillanti e rapide carriere, costruite sapientemente in ogni ambito di questa faticosa realtà.

“I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l’invasione degli imbecilli”.  

Umberto Eco

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Lo Biondo rifiuta l’offerta di Gambino e rilancia: “Roberto, una persona perbene e capace, da noi ha le porte aperte”

    Cultura

    Monreale, 16 febbraio 2019 - “Ringrazio per l'ennesimo invito ma andiamo #OLTRE.  Ritengo che un invito pubblico, dopo una risposta chiara ricevuta a microfoni spenti, rischi (volutamente?) di creare caos ulteriore”. Massimiliano Lo Biondo co..

    Continua a Leggere

  • “INSIEME SI CRESCE CON IL PIZZINO DELLO SCONTO”. Nasce a Monreale una nuova iniziativa imprenditoriale

    Cultura

    Monreale, 16 febbraio 2019 - "INSIEME SI CRESCE CON IL PIZZINO DELLO SCONTO”. È questo lo slogan di una nuova iniziativa ideata da Ester Cuccia, imprenditore monrealese del settore pubblicitario. E nel periodo in cui il digitale ha preso il sopravvento sul cartaceo, Cuccia ha pensato bene di r..

    Continua a Leggere

  • “La scuola siciliana oggi”, gli studenti dei Licei D’Aleo e Basile incontrano Lagalla

    Cultura

    Monreale, 16 febbraio 2019 - Il prossimo 19 febbraio gli studenti dell’istituto Superiore “E. Basile-M- D’Aleo” riceveranno la visita dell’Assessore alla Pubblica istruzione, Roberto Lagalla. L’evento avrà luogo presso l’Aula Magna della sede di Via Biagio Giordano e sarà anche l’o..

    Continua a Leggere

  • Palermo – Brescia: 1 – 1. Un anticipo di serie A

    Cultura

    Stadio Renzo Barbera (Palermo), 16 febbraio 2019 - Lo stadio Renzo Barbera torna ad essere il 12° uomo in campo. Si é registrato il record  stagionale anche di tutto il campionato cadetto. I tifosi presenti sono stati 22.329. Una cornice importante per una gara che ha rise..

    Continua a Leggere

  • Istituito punto di raccolta rifiuti nella villetta di Aquino, iniziativa spontanea di “alcuni” residenti

    Cultura

    Monreale, 16 febbraio 2019 - La villetta di Aquino fa ancora parlare di sé, e anche questa volta nessun premio morale per gli ..

    Continua a Leggere

  • “Popolari per Monreale”. Ecco i primi nomi della lista che sosterrà Piero Capizzi

    Cultura

    Monreale, 16 febbraio 2019 - "Popolari per Monreale" è il nome di una delle liste elettorali che sosterranno alle prossime consultazioni la candidatura del sindaco uscente, Piero Capizzi. Ieri è stato ufficializzato il nome della lista e presentato il logo, elaborato da Ester Cuccia. La composizio..

    Continua a Leggere

  • Domani screening mammografico gratuito a Palermo, Corleone e Petralia Sottana

    Cultura

    Monreale, 16 febbraio 2019 - Screening mammografico gratuito domani negli ospedali aderenti. L'Asp di Palermo ha deciso l'apertura domenicale per i Centri in cui è possibile effettuare l'indagine. La prevenzione è importante e questa iniziativa darà la possibilità di effettuare i control..

    Continua a Leggere

  • Roberto Gambino: “Sarò il candidato sindaco”. E conferma: “Se andiamo al ballottaggio vinceremo”

    Cultura

    [gallery ids="92343,92342,92341,92340,92339,92338,92337,92332,92331,92330,92328,92327,92326"] Monreale, 15 febbraio 2019 - “Sarò il candidato sindaco”. Questo pomeriggio, all’interno di un’affollata aula consiliare, Roberto Gambino ha sciolto la riserva, visibilmente emo..

    Continua a Leggere

  • Operaio muore schiacciato, tragedia a San Cipirello

    Cultura

    San Cipirello, 15 febbraio 2019 - È la terza in pochi giorni, ancora una

    Continua a Leggere

  • Incidente in via Pietro Novelli. Un malore improvviso gli fa perdere il controllo dell’auto

    Cultura

    Monreale, 15 febbraio 2019 - Un malore, probabilmente un capogiro, lo ha colpito all’improvviso mentre era alla guida della sua auto insieme alla moglie. L'uomo di 62 anni, ha perso il controllo della Fiat Punto su cui viaggiava finendo fuori strada. La vettura è finita contro un tubo del metano ..

    Continua a Leggere

  • Ars, approvata la finanziaria. Salvata Riscossione Sicilia e i precari dei comuni in dissesto passano a Resais

    Cultura

    Palermo, 15 febbraio 2019 - La finanziaria regionale è stata approvata nella notte. Come già accaduto molte altre volte in precedenza, l'esame del documento finanziario si è protratto fino a tarda ora e il voto finale è arrivato dopo le sette di mattina, con 44 voti a favore e 28 contrari. D..

    Continua a Leggere

  • Roberto Gambino candidato sindaco? Oggi scioglierà la riserva. La squadra sarà quasi tutta presente

    Cultura

    Monreale, 15 febbraio 2019 - C’è molto interesse intorno all’incontro che si terrà questo pomeriggio in aula consiliare, nel corso del quale Roberto Gambino scioglierà la riserva in merito alla sua decisione di accettare l’invito a candidarsi a sindaco di Monreale. Una riserva mantenuta fin..

    Continua a Leggere

  • Chi è Salvatore Milano, già arrestato nel 2008 nell’operazione Perseo. Al maxiprocesso, Buscetta e Contorno lo indicavano quale socio occulto del marchio “Bagagli”

    Cultura

    Palermo, 15 febbraio 2019 - È scattata questa mattina la confisca di svariati beni appartenuti a Salvatore Milano e Filippo Giardina, nei confronti dei quali il Tribunale ha anche disposto la sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno in città, per 4 anni per il ..

    Continua a Leggere

  • Abbandono rifiuti e scarti edili, Lo Biondo (#OLTRE): “La mia proposta per prevenire il degrado del territorio”

    Cultura

    Monreale, 15 febbraio 2019 - Ancora una proposta amministrativa arriva da Massimiliano Lo Biondo, candidato a sindaco alle prossime consultazioni del 28 aprile con la lista #OLTRE. Stavolta l’obiettivo è il contrasto all’abbandono selvaggio di rifiuti e scarti edili. “Necessario prevenire ..

    Continua a Leggere

  • Confiscati i 3 punti vendita Bagagli di Palermo e beni per 8 milioni di euro. Secondo la Procura sono riconducibili a Cosa Nostra

    Cultura

    Palermo, 15 febbraio 2019 - L a Direzione Investigativa Antimafia ha eseguito questa mattina un decreto di confisca, emesso dal Tribunale di Palermo, nei confronti di Salvatore Milano, 66 anni, e Filippo Giardina, 66 anni. Le indagini su Milano e Giardina ebbero inizio..

    Continua a Leggere

  • Fondi a favore degli inquilini morosi incolpevoli. Ecco come accedere

    Cultura

    Monreale, 15 febbraio 2019 - Scade il 31 dicembre 2019 il bando per accedere al “Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli”. Il contributo riservato a favore del Comune di Monreale è destinato a sostenere i conduttori morosi al fine di prevenire gli sfratti. La somma sarà erogata in mo..

    Continua a Leggere

  • Scenari post-apocalittici in via Pio La Torre: topi, cani randagi, spazzatura e televisori rotti (FOTO)

    Cultura

    [gallery ids="92216,92217,92218,92219,92220,92221"]

    Monreale, 14 febbraio 2019 - È capitato spesso, purtroppo, di parlare di rifiuti abbandonati, sporcizia e degrado, ma il caso di via Pio La Torre è uno dei più vergognosi. L’argomento è già stato trattato in a..

    Continua a Leggere

  • Branco di cani aggredisce due passanti in poche ore. È emergenza randagismo a Monreale

    Cultura

    Monreale, 14 febbraio 2019 -Continua l’emergenza randagismo. Due nuovi episodi di aggressione, nel giro di poche ore, ai danni di due persone, si sono verificati a Monreale, nello specifico in via linea Ferrata nei pressi della galleria dove i cani stazionano da tempo. U..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com