Oggi è 27/05/2019

Cronaca

“Ci aspettavamo l’assoluzione”. L’intervista al poliziotto Guido Ferrante

“Manca il presupposto del reato. Avrei favorito una persona, tale Zizo Giuseppe, completamente estranea ai fatti, un fantasma”

Pubblicato il 13 luglio 2018

“Ci aspettavamo l’assoluzione”. L’intervista al poliziotto Guido Ferrante

Monreale, 13 luglio 2018 – “Bisogna andare avanti, non bisogna arrendersi”. Il giorno dopo la sentenza di condanna a 6 anni, il poliziotto monrealese Guido Ferrante è ancora incredulo.

Assieme all’avvocato Luca Benedetto Inzerillo si aspettavano un giudizio di assoluzione piena da parte del Tribunale di Palermo, presieduto da Bruno Fasciana, che ha invece inflitto una pena superiore di un anno a quella richiesta dal PM Amelia Luise.

Raggiunto al telefono, Ferrante non riesce ancora a spiegarsi sulla base di quali prove il collegio giudicante abbia potuto infliggergli una pena così elevata (le cui motivazioni verranno pubblicate entro 90 giorni) per favoreggiamento aggravato e omessa denuncia di reato.

“Non riusciamo a capire le reali motivazioni della condanna.

Mi sarei potuto aspettare al massimo una condanna per omessa denuncia, a 2 anni, perché non avrei spinto il pasticciere Albicocco a sporgere denuncia, ed avrei favorito un estortore. Ma in realtà viene a mancare il presupposto del reato”.

Ferrante si spiega meglio: “La condanna a 6 anni deriva dall’avere favorito una persona specifica, Zizo Giuseppe, per estorsione nei confronti del pasticciere Albicocco, quando l’estorsione ad Albicocco è stata commessa invece da altre due persone, Manzella e Mignosi, che hanno scontato 5 anni e che non hanno a che fare con la criminalità organizzata. Quindi avrei favorito una persona, tale Zizo Giuseppe, completamente estranea ai fatti, un fantasma”.

“Mi si può incolpare solamente di avere commesso una leggerezza. Ma non avrei potuto comunque commettere il reato di omessa denuncia perché il mio colloquio con Albicocco è avvenuto l’1 marzo 2010, 8 giorni dopo che lui aveva già presentato la denuncia per estorsione, il 22 febbraio.

“Il risultato atteso era nettamente diverso – continua Ferrante – anche alla luce di una serie di assoluzioni che mi hanno visto protagonista in questi anni, e che hanno fatto cascare il castello accusatorio costruito su di me”.

Il 13 maggio 2013 l’agente era stato arrestato con l’accusa di favoreggiamento aggravato alla mafia e omessa denuncia di reato per i fatti che risalgono al 2010. Dopo 20 giorni il Tribunale del Riesame aveva annullato gli arresti domiciliari, non ritenendo che vi fossero gli estremi per la custodia cautelare. “Ma il mio calvario continua”. Il PM presenta ricorso in Cassazione che, a febbraio 2014, ribalta la decisione del Tribunale del Riesame. “In realtà non ci eravamo potuti presentare al giudizio per un vizio di forma”, spiega Ferrante.

“Successivamente arriva il sequestro di tutti i miei beni e la proposta della misura di prevenzione, perché ritenuto socialmente pericoloso in quanto vicino ad ambienti mafiosi. Mi sottopongo ad una serie di udienze, fin quando a novembre 2017 il Tribunale delle Misure di prevenzione rigetta sia la proposta di misura personale che di confisca, con sentenza irrevocabile, a totale dimostrazione che non è stato riscontrato un mio comportamento mafioso”.

Ma non è finita. “Sono stato sottoposto ad un processo per una estorsione e sono stato assolto. Ho avuto anche un’assoluzione per lesioni aggravate e un’altra assoluzione per furto di auto”.

Ma, tornando alla condanna di ieri, l’agente del Reparto Mobile della Polizia di Stato non capisce come il giudice non abbia creduto alla sua difesa, dando credito invece alle dichiarazioni del pasticciere Albicocco. “Presenteremo un esposto alla Procura della Repubblica affinché valuti se Albicocco ha reso o meno falsa testimonianza”.

L’agente è al momento sospeso dalle sue funzioni. Per l’8 novembre è atteso il suo reintegro all’interno del corpo della Polizia di Stato.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • “Si chiamava Palestina”: l’Arci Link presenta il libro di Cecilia Dalla Negra sul conflitto arabo-israeliano

    Cronaca

    Monreale, 27 maggio 2019 - I ragazzi del circolo Arci Link hanno proposto sabato sera, presso la loro sede, la presentazione del libro "Si chiamava Palestina", a cui ha presenziato anche l'autrice Cecilia Dalla Negra. Il libro racconta le principali tappe della colonizzazione israeliana in Palest..

    Continua a Leggere

  • “Fiat Voluntas Dei”: grande successo a Monreale, prossimamente nei circoli AUSER della provincia

    Cronaca

    Monreale, 27 maggio 2019 - Si è tenuto sabato sera, presso il circolo AUSER "Biagio Giordano" di Monreale, la rappresentazione della commedia "Fiat Voluntas Dei", a cura del regista Michele Farina. Una esilarante commedia seguita da tanti apprezzamenti da parte del pubblico: applausi e risate ha..

    Continua a Leggere

  • Monreale: 5 stelle primo partito (30%). E la Lega sfonda il tetto del 20%

    Cronaca

    Monreale, 27 maggio 2019 - Monreale si sveglia spostata a destra, ma con il Movimento cinque stelle al primo posto. È questo il risultato decretato dallo scrutinio del voto per le europee, che ribalta, o quantomeno non rispecchia, l'immagine dell'elettorato monrealese fotografata appena un mese pri..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Assegnate le deleghe agli assessori. Il sindaco trattiene per sé Lavori pubblici ed Edilizia privata

    Cronaca

    Monreale, 27 maggio 2019 - Il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono, a circa 15 giorni dalla sua elezione, ha assegnato le deleghe ai cinque assessori della neonata giunta. Venerdì scorso si era tenuto il

    Continua a Leggere

  • Europee. A Monreale affluenza definitiva del 37.89%

    Cronaca

    Monreale, 26 maggio 2019 - Italiani alle urne, oggi dalle 7 alle 23. In 21 Paesi Ue si è votato per le elezioni che rinnoveranno il Parlamento europeo. 

    Arrivano i dati dell'affluenza alle Elezioni Europee, quelli delle 23,00. Stando alle cifre diffus..

    Continua a Leggere

  • III edizione “AlimentiAMO la vita”. L’olio d’oliva e il pane di Monreale difensori di patologie

    Cronaca

    “Siamo qui per concludere un percorso virtuoso di formazione e informazione dei nostri ragazzi sui valori della Dieta Mediterranea come scelta di salute e di vita". Questa l’introduzione della dirigente scolastica dell’I.C.S. Antonio Veneziano di Monreale, Beatr..

    Continua a Leggere

  • Europee, l’affluenza alle 19. A Monreale ha votato il 27,61%

    Cronaca

    Italiani alle urne, oggi dalle 7 alle 23. In 21 Paesi Ue si vota per le elezioni che rinnoveranno il Parlamento europeo. 

    Arrivano i dati dell'a..

    Continua a Leggere

  • Aquino: cassonetto per vestiti usati forzato e indumenti abbandonati a terra

    Cronaca

    Monreale, 26 maggio 2019 - Il cassonetto per la raccolta dei vestiti usati sito in via Santa Liberata viene sistematicamente danneggiato, aperto forzatamente e svuotato degli indumenti che i vandali trovano "appetitosi". È quanto segnalato questa mattina da un residente; dalla foto si vede chiar..

    Continua a Leggere

  • Ladri seriali del centro cittadino. La Polizia arresta due malviventi

    Cronaca

    Palermo, 26 maggio 2019 - Dovranno rispondere del furto di tre biciclette in via Libertà compiuto in momenti diversi, nonché di numerosi furti consumati e tentati in danno di esercizi commerciali del centro cittadino tra cui, una cioccolateria, un negozio di ristorazione. Ma anche di un furto ai d..

    Continua a Leggere

  • Europee. Monreale (non) vota. Solo l’8,49% degli elettori alle urne. In Italia affluenza del 16,2%

    Cronaca

    Monreale, 26 maggio 2019 - Dalle 7 di questa mattina fino alle 23 di stasera gli italiani sono chiamati alle elezione Europee 2019.  Pubblicati i primi dati sull’affluenza alle urne nelle 36 sezioni del comune di Monreale. Su 32.799 votanti alle 12 ha votato in 2.721. Registrata quindi un'..

    Continua a Leggere

  • Gaetano La Corte campione italiano “K1 pro”. Il video della vincita

    Cronaca

    [playlist type="video" ids="104550"] Il monrealese Gaetano La Corte si è aggiudicato il titolo italiano K1 pro  Fkbms.  Sfide, ring, adrenalin..

    Continua a Leggere

  • Pioppo, nel fiume Sant’Elia un Parco fluviale urbano

    Cronaca

    Monreale, 26 maggio 2019 - Una imbarcazione di legno insieme all’acquario fluviale permetterebbe di osservare le bellezze naturalistiche,  consentendo ai visitatori uno sguardo all’ambiente fluviale anche sotto il pelo dell’acqua. A Pioppo potrebbe sorgere un Parco fluvi..

    Continua a Leggere

  • Elezioni europee, 76 eurodeputati per L’Italia. Come si vota?

    Cronaca

    Domani i cittadini italiani sono chiamati a scegliere i 76 membri che spettano al nostro paese. Urne aperte dalle 7 alle 23 di domenica 26 maggio.  Mentre hanno già votato alcuni paesi tra cui Regno Unito, Olanda, Irlanda e Repubblica Ceca. Entreranno all’Europ..

    Continua a Leggere

  • Veleno tra i «putiara» monrealesi e l’ex giunta, Costantini prende le distanze da Valerio

    Cronaca

    È polemica al vetriolo a Monreale dopo che il consigliere comunale Geri Valerio ha definito con l’appellativo siciliano «putiara» i commercianti dell’Associazione Commercianti Monrealesi (ACM), che riunisce una fitta schiera di imprenditori commerciali del comprensorio norman..

    Continua a Leggere

  • “Ombre e Luci”: inaugurata ieri a Palermo la mostra della fotografa monrealese Maria Madonia

    Cronaca

    Palermo, 25 maggio 2019 - Si è tenuta oggi pomeriggio, presso l’educandato Maria Adelaide di Palermo, l’inaugurazione della mostra fotografica di Maria Madonia, fotografa di Monreale.

    Una mostra rispecchiata perfettament..

    Continua a Leggere

  • Geri Valerio: “Putiara, non commercianti. Filippo Tusa si faccia da parte, non faccia politica da presidente dell’ACM”

    Cronaca

    Monreale, 25 maggio 2019 - “Apprendo con stupore, tristezza, amarezza e delusione, le dichiarazioni dell'amico Filippo Tusa, presidente dell'associazione commercianti monrealesi”.  Dopo

    Continua a Leggere

  • Capizzi: “Finanziamento per il quartiere Carmine mai finito nel dimenticatoio. Si attende solo il decreto”

    Cronaca

    Monreale, 24 maggio 2019 - “Una sola precisazione, ad onor di verità. Il finanziamento per il quartiere Carmine non è mai finito nel dimenticatoio”. L’ex sindaco Piero Capizzi puntualizza quanto affermato  ieri dal suo successore, Alberto Arcid..

    Continua a Leggere

  • Monreale, gli assessori prestano giuramento (LE FOTO)

    Cronaca

    [gallery ids="104439,104440,104441,104442,104443,104444,104445,104446,104447,104448,104449,104450,104451"] Monreale, 24 maggio 2019 - Nel pomeriggio di oggi il sindaco del comune di Monreale, Alberto Arcidiacono, ha convocato i cinque assessori designati. Alla presenza del segretario comunale,..

    Continua a Leggere