Oggi è 19/11/2018

Corleone

Benvenuti a “casa nostra”

“A Corleone, a casa nostra” nasce dalla volontà di un gruppo di corleonesi di parlare della normalità di un paese che normale non è

Pubblicato il 6 luglio 2018

Benvenuti a “casa nostra”

Il CIDMA di Corleone si apre al mondo. Quello che è il Centro Internazionale di Documentazione sulle Mafie e del Movimento Antimafia nella città ormai ex roccaforte di Cosa nostra ha iniziato con il giornale La Repubblica un rapporto di collaborazione quotidiano. La Repubblica ospiterà all’interno di un blog le storie e le vicende legate al centro antimafia corleonese. I ragazzi che ne fanno parte ci hanno chiesto di ripubblicare i loro post anche Filodiretto. Abbiamo detto subito si sì, felici di poter dare un contributo alla ricostruzione dell’immagine di un paese, Corleone, troppe volte accostato alla piaga di Cosa nostra, e dei suoi abitanti, i corleonesi, quelli onesti, la maggior parte. Gaetano Ferraro

 

Benvenuti a “casa nostra”

A Corleone, a casa nostra, abbiamo deciso di raccontare chi siamo a chi per la prima volta ce lo ha chiesto per davvero.
Casa nostra. Beh, sì…ammettiamo che col nome abbiamo giocato un po’ su quel “cosa nostra” ma alzi la mano chi di voi, sentendo il nome del mio paese, non pensi immediatamente a quelli là con la coppola, rigorosamente storta, e ad offerte che, no, proprio non si possono rifiutare.
Un paese che se lo googlate ottenete 11.000.000 di risultati, più di Agrigento e Cefalù (ma messe assieme), più di San Gimignano, più di Riccione, più di Alberobello coi trulli compresi. Che saranno anche belle, anche famose, ma non hanno nemmeno un mafioso, nemmeno uno famoso intendo e, soprattutto, nemmeno un film con Marlon Brando (e forse nemmeno senza).
“A Corleone, a casa nostra” nasce dalla precisa volontà di un gruppo di corleonesi di parlare a voi, lettori e lettrici di San Gimignano, di Riccione e di Alberobello, a voi in Italia, della normalità di un paese che normale non è e che a volte ci sembra appartenere a tutti tranne che a noi.
Sapete tutto dei figli di Riina, perfino se hanno pagato o no le tasse, e i giornalisti, le iene, gli inviati con l’impermeabile ed il bassotto, in Via Scorsone sono ormai di casa. Eppure sapete poco o nulla di chi a Corleone ci vive per davvero, anche quando la telecamera è spenta. Ci troverete gente vera, con problemi e sogni veri. C’è la maestra, c’è quello che “pensa in verde” convinto che la bellezza aiuti perfino ad essere onesti, ci sono sindacalisti-contadini seduti lì dove erano seduti Rizzotto e La Torre prima che l’ammazzassero.
E poi c’è il professore, c’è la studentessa, il medico, l’architetto, l’avvocato che porta in giro il nome di casa nostra per i palcoscenici d’Italia con la sua compagnia teatrale. C’è la nordamericana che a Corleone è venuta a vivere e c’è la fuori-sede che ci torna solo tre volte l’anno e ogni volta che se ne va si ricorda che quella è ancora, per sempre, casa sua. C’è il prete che sa che dietro a ogni processione può essere nascosta una trappola. C’è lei che di lavoro fa “quella che parla di Mafia” e le sembra ancora strano dover spiegare ai turisti che in realtà per lei è normale, che non c’è da aver paura, che questa, in fondo, è “casa nostra”.
Badate bene, niente aneddoti di mafia qui, niente cronaca né testimonianze di prima mano. Noi non viviamo di Mafia. Però la respiriamo. Sappiamo cosa sia. Ce ne accorgiamo quando diciamo da dove veniamo alla gente che incontriamo. Ce ne rendiamo conto quando perfino le operatrici dei  call center la smettono di volervi vendere qualcosa se sui loro monitor vedono che viviamo qui. Che Corleone è casa nostra.
Questo blog vi vuole accogliere a casa nostra, vi vuole invitare da Gino per uno Spritz (che sì, si beve anche qui) e parlarvi di noi, di casa nostra, di come può essere bella, di come si possa amarla nonostante tutto, nonostante “a casa nostra” sia nato anche Totò Riina.
Mentre scrivo fuori è ancora tutto verde.  È la primavera siciliana che qui, a casa nostra, è meravigliosa e allora si rimane ai bordi delle nostre strade sgangherate a chiedersi da dove cavolo viene fuori tutto quel verde e si rimarrebbe fino a che il sole tramonta e dall’altra parte di questa Valle del Belìce compaiono le luci arancioni dei paesi.
Sembrano isole. Sembrano un arcipelago e ci piace. E ce ne freghiamo se del posto in cui viviamo, forse, non riusciremo mai cambiare nulla.
Ma la primavera siciliana da noi dura quindici giorni. Poi è tutto di nuovo giallo, secco, insopportabile.
Insopportabile come chi ci chiude dentro alle virgolette, “I corleonesi”, che hanno perfino una voce sulla Wikipedia. E invece noi siamo una comunità di individui responsabili delle proprie azioni, non una comunità responsabile delle azioni di alcuni individui.
Noi sappiamo parlare e parliamo. Lo diceva anche un tizio dentro ad un altro film che “i corleonesi non sono tutti uguali”. Eccoveli.
Benvenuti “a casa nostra”.

di Massimiliana Fontana

Ripreso integralmente da Benvenuti a “casa nostra”

 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Pioggia di soldi per impianti di videosorveglianza. 400.000 € a San Giuseppe, 250.000 a San Cipirello, 273.000 a Piana degli Albanesi. Finanziati anche Camporeale, Partinico, Roccamena, Corleone. Monreale assente (L’elenco completo)

    Corleone

    Palermo, 19 novembre 2018 - Una pioggia di soldi arriverà ai comuni dal Ministero dell’Interno per finanziare l’installazione di sistemi di videosorveglianza nell’ambito dei “Patti per l’attuazione della sicurezza urbana”. Il decreto è stato firmato il..

    Continua a Leggere

  • Roccamena. L’ing. Fiorentino replica al sindaco Ciaccio: “Il capo UTC non può essere revocato né sostituito con reclutamento fiduciario”

    Corleone

    Roccamena, 19 novembre 2018 - Riceviamo e pubblichiamo integralmente una nota inviata dall'ing. Salvatore Fiorentino in relazione all’articolo pubblicato su questa testata ieri, 18 novembre 2018, riguardante il Comune di Roccamena, dal titolo:

    Continua a Leggere

  • Vittoria schiacciante per il Monreale contro il Finale. Comincia a prendere corpo l’impronta di Sorrentino

    Corleone

    Monreale, 18 novembre 2018 - Ieri la prima trasferta per l'Atletico Monreale, e non tardano ad arrivare i primi tre punti ai danni del Finale a Pollina. I ragazzi rossoblu di mister Davide Sorrentino hanno piegato una squadra tosta con una doppietta di Ferraro, una di Lo Giudice e i goal di Costanti..

    Continua a Leggere

  • Roccamena, il sindaco nomina esperto a 1.800 € al mese. L’opposizione insorge: “Ennesimo spreco”. Ciaccio difende la sua scelta: “Il comune risparmia”

    Corleone

    Roccamena, 18 novembre 2018 - Il 7 novembre il sindaco del comune di Roccamena, Tommaso Ciaccio, ha nominato un consulente in qualità di “esperto del Sindaco”, in materia di protezione civile, ambiente e servizio idrico integrato. Si tratta del dott. Onofrio Maurizio Todaro, che come si legge d..

    Continua a Leggere

  • Il Mosaico, ancora nessuna coalizione ma tanti interlocutori. “Buon dialogo con Monreale Bene Comune, ma rimangono ancora le distanze”

    Corleone

    Monreale, 17 novembre 2018 - Si è tenuto oggi pomeriggio, alle 17.30 presso i locali del Collegio di Maria, l'Assemblea degli iscritti e dei simpatizzanti de "Il Mosaico". Il Movimento, presentato il

    Continua a Leggere

  • “I Beni Culturali Ecclesiastici Tutela e protezione tra presente e futuro”, se ne parlerà martedì nel Palazzo Arcivescovile di Monreale

    Corleone

    Martedì 27 novembre, alle ore 9.00, presso il Palazzo Arcivescovile di Monreale, si svolgerà il convegno su “Beni culturali ecclesiastici: tutela e protezione tra presente e futuro", organizzato dall'Arcidiocesi di Monreale con il Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Palermo. Il fine è quello ..

    Continua a Leggere

  • Caputo: “Project Financing con privati e istituti bancari per creare un parcheggio multipiano in contrada Cirba”

    Corleone

    Monreale, 17 novembre 2018 -  Un parcheggio multipiano a valle di contrada Cirba attraverso un sistema di Project Financing coinvolgendo imprenditori privati e istituti bancari nella sua costruzione e gestione. È questa la proposta av..

    Continua a Leggere

  • Assistenza igienico-sanitaria disabili, dalla Regione oltre sei milioni di nuove risorse

    Corleone

    Palermo, 17 novembre 2018 - L’assessore regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali Mariella Ippolito ha provveduto a reperire somme aggiuntive per 6 milioni e quattrocentoseimila euro, per dare un ulteriore contributo alle Città Metropolitane ed ai Liberi Consorzi di Comuni per l’assis..

    Continua a Leggere

  • Elezioni a Corleone, Saporito sceglie la sua squadra di assessori e vicesindaco

    Corleone

    Corleone, 17 novembre 2018 - Il candidato Sindaco Salvatore Saporito scioglie le riserve indicando come assessori la dottoressa Francesca Benigno, psicologa, e Mario Orlando, animatore dello sport corleonese. Il dottor Giuseppe Crapisi e l’imprenditore Antonio Navarra erano già stati designati al..

    Continua a Leggere

  • Scatta l’arresto a Partinico, trovati 25 grammi di cocaina in un deposito

    Corleone

    Partinico, 17 novembre 2018 - È stato arrestato questa mattina Giuseppe Pellitteri, di anni 61, con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Presso un deposito del Pellitteri sono stati trovati 25 grammi di cocaina suddivisi in 25 dosi e 10 grammi non confezionati e 70 eu..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Commemorazione del Carabiniere Rosario Pietro Giaccone, ucciso dalla mafia

    Corleone

    Monreale, 17 novembre 2018 - Si è svolta oggi, presso il cimitero di Monreale, la cerimonia di commemorazione dell'omicidio del Car. Aus. – in congedo – Rosario Pietro Giaccone, Medaglia d’oro al valor civile. L'omicidio era avvenuto il 17 novembre 1986 ad opera della mafia per rappresagli..

    Continua a Leggere

  • Aquino, negozi allagati. L’edicolante: 2000 € di danni. La rabbia degli esercenti FOTO E VIDEO

    Corleone

    [gallery ids="83112,83098,83091,83088,83087,83085,83083,83073,83069,83067,83065,83068"] Monreale, 17 novembre 2018 - Aquino conta i danni causati dal forte temporale di questa notte. La frazione monrealese è tra le aree più colpite dalle forti acque che sono entrate nei locali della piazza. Dan..

    Continua a Leggere

  • Esonda il torrente “Vadduneddu”. Un’auto trascinata in acqua. Via Corpo di Guardia interdetta. Fango nelle abitazioni

    Corleone

    [gallery ids="83058,83059,83060,83062,83064,83066,83070,83074,83075,83076,83077,83078,83080,83081,83089,83092,83093,83094,83095,83096,83097,83079"] Monreale, 17 novembre 2018 - Un altro temporale e inizia la conta dei danni subiti. Questa notte le forti piogge hanno danneggiato abitazioni e st..

    Continua a Leggere

  • Maltempo, Monreale gravemente colpita. Locali allagati e danni in via Circonvallazione

    Corleone

    [embed]https://www.youtube.com/watch?v=ooOK7U3yFCE&feature=youtu.be[/embed] Monreale, 17 novembre 2018 - Continua il maltempo in Sicilia. Nella notte tra venerdì e sabato le forti piogge hanno creato disagi non indifferenti a Monreale. Verso le 22.00 l'acqua ha cominciato a entrare nel risto..

    Continua a Leggere

  • “Basta poco per renderli felici”: nasce l’associazione per il recupero e la valorizzazione delle risorse del territorio

    Corleone

    Nasce "Basta Poco per Renderli Felici", la neo associazione culturale ha sede a San Martino delle Scale. Uno dei suoi obiettivi principali è il recupero e la valorizzazione delle risorse del territorio. Prevista per domenica 25 novembre la Fiera di Natale, il primo evento dell'Associazione si te..

    Continua a Leggere

  • Temporale a Monreale, strade allagate e voragini anche a Borgo Molara

    Corleone

    Monreale, 17 novembre 2018 - Circonvallazione e via Ponte Parco si sono allagate, così anche delle case al pian terreno ad Aquino. Voragini si sono aperte nell'asfalto ma anche alcune attività commerciali hanno subito disagi. Stamattina si contano i danni del temporale che si è abbattuto ieri ser..

    Continua a Leggere

  • Resto al Sud, finanziamenti agevolati anche per professionisti e Under 46

    Corleone

    Monreale, 16 novembre 2018 - Si allarga l'agevolazione ai professionisti e l’innalzamento dell’età massima per i beneficiari. Il bando Resto al Sud 2019 ha esteso la platea dei possibili beneficiari. Dal 1 gennaio 2019, infatti, potranno partecipare al bando anche gli under 46 e i liberi profes..

    Continua a Leggere

  • Corleone, vi abitava Riina. Adesso la strada intitolata a Cesare Terranova, il magistrato che indagò sui corleonesi

    Corleone

    Corleone, 16 novembre 2018 - Da sabato 17 novembre via Scorsone cambia nome e diventa via Cesare Terranova. Scelta emblematica, a ben vedere: proprio in via Terranova abitava, infatti, il boss Totò Riina e vi abita tutt'ora la sua famiglia. Cesare Terranova, giudice istruttore a..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com