Oggi è 19/01/2019

Corleone

Benvenuti a “casa nostra”

“A Corleone, a casa nostra” nasce dalla volontà di un gruppo di corleonesi di parlare della normalità di un paese che normale non è

Pubblicato il 6 luglio 2018

Benvenuti a “casa nostra”

Il CIDMA di Corleone si apre al mondo. Quello che è il Centro Internazionale di Documentazione sulle Mafie e del Movimento Antimafia nella città ormai ex roccaforte di Cosa nostra ha iniziato con il giornale La Repubblica un rapporto di collaborazione quotidiano. La Repubblica ospiterà all’interno di un blog le storie e le vicende legate al centro antimafia corleonese. I ragazzi che ne fanno parte ci hanno chiesto di ripubblicare i loro post anche Filodiretto. Abbiamo detto subito si sì, felici di poter dare un contributo alla ricostruzione dell’immagine di un paese, Corleone, troppe volte accostato alla piaga di Cosa nostra, e dei suoi abitanti, i corleonesi, quelli onesti, la maggior parte. Gaetano Ferraro

 

Benvenuti a “casa nostra”

A Corleone, a casa nostra, abbiamo deciso di raccontare chi siamo a chi per la prima volta ce lo ha chiesto per davvero.
Casa nostra. Beh, sì…ammettiamo che col nome abbiamo giocato un po’ su quel “cosa nostra” ma alzi la mano chi di voi, sentendo il nome del mio paese, non pensi immediatamente a quelli là con la coppola, rigorosamente storta, e ad offerte che, no, proprio non si possono rifiutare.
Un paese che se lo googlate ottenete 11.000.000 di risultati, più di Agrigento e Cefalù (ma messe assieme), più di San Gimignano, più di Riccione, più di Alberobello coi trulli compresi. Che saranno anche belle, anche famose, ma non hanno nemmeno un mafioso, nemmeno uno famoso intendo e, soprattutto, nemmeno un film con Marlon Brando (e forse nemmeno senza).
“A Corleone, a casa nostra” nasce dalla precisa volontà di un gruppo di corleonesi di parlare a voi, lettori e lettrici di San Gimignano, di Riccione e di Alberobello, a voi in Italia, della normalità di un paese che normale non è e che a volte ci sembra appartenere a tutti tranne che a noi.
Sapete tutto dei figli di Riina, perfino se hanno pagato o no le tasse, e i giornalisti, le iene, gli inviati con l’impermeabile ed il bassotto, in Via Scorsone sono ormai di casa. Eppure sapete poco o nulla di chi a Corleone ci vive per davvero, anche quando la telecamera è spenta. Ci troverete gente vera, con problemi e sogni veri. C’è la maestra, c’è quello che “pensa in verde” convinto che la bellezza aiuti perfino ad essere onesti, ci sono sindacalisti-contadini seduti lì dove erano seduti Rizzotto e La Torre prima che l’ammazzassero.
E poi c’è il professore, c’è la studentessa, il medico, l’architetto, l’avvocato che porta in giro il nome di casa nostra per i palcoscenici d’Italia con la sua compagnia teatrale. C’è la nordamericana che a Corleone è venuta a vivere e c’è la fuori-sede che ci torna solo tre volte l’anno e ogni volta che se ne va si ricorda che quella è ancora, per sempre, casa sua. C’è il prete che sa che dietro a ogni processione può essere nascosta una trappola. C’è lei che di lavoro fa “quella che parla di Mafia” e le sembra ancora strano dover spiegare ai turisti che in realtà per lei è normale, che non c’è da aver paura, che questa, in fondo, è “casa nostra”.
Badate bene, niente aneddoti di mafia qui, niente cronaca né testimonianze di prima mano. Noi non viviamo di Mafia. Però la respiriamo. Sappiamo cosa sia. Ce ne accorgiamo quando diciamo da dove veniamo alla gente che incontriamo. Ce ne rendiamo conto quando perfino le operatrici dei  call center la smettono di volervi vendere qualcosa se sui loro monitor vedono che viviamo qui. Che Corleone è casa nostra.
Questo blog vi vuole accogliere a casa nostra, vi vuole invitare da Gino per uno Spritz (che sì, si beve anche qui) e parlarvi di noi, di casa nostra, di come può essere bella, di come si possa amarla nonostante tutto, nonostante “a casa nostra” sia nato anche Totò Riina.
Mentre scrivo fuori è ancora tutto verde.  È la primavera siciliana che qui, a casa nostra, è meravigliosa e allora si rimane ai bordi delle nostre strade sgangherate a chiedersi da dove cavolo viene fuori tutto quel verde e si rimarrebbe fino a che il sole tramonta e dall’altra parte di questa Valle del Belìce compaiono le luci arancioni dei paesi.
Sembrano isole. Sembrano un arcipelago e ci piace. E ce ne freghiamo se del posto in cui viviamo, forse, non riusciremo mai cambiare nulla.
Ma la primavera siciliana da noi dura quindici giorni. Poi è tutto di nuovo giallo, secco, insopportabile.
Insopportabile come chi ci chiude dentro alle virgolette, “I corleonesi”, che hanno perfino una voce sulla Wikipedia. E invece noi siamo una comunità di individui responsabili delle proprie azioni, non una comunità responsabile delle azioni di alcuni individui.
Noi sappiamo parlare e parliamo. Lo diceva anche un tizio dentro ad un altro film che “i corleonesi non sono tutti uguali”. Eccoveli.
Benvenuti “a casa nostra”.

di Massimiliana Fontana

Ripreso integralmente da Benvenuti a “casa nostra”

 

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Roccamena, il consigliere Moscarelli passa alla Lega

    Corleone

    Roccamena, 18 gennaio 2019 - La Lega entr..

    Continua a Leggere

  • La Primula dona Kit Volley S3 alla Veneziano

    Corleone

    Monreale, 18 gennaio 2019- Lunedì 21 gennaio la Primula donerà alla Scuola “A.Veneziano”  il Kit Volley S3, contenente la rete per tre campi di gioco, palloni di volley e materiale didattico per i docenti. All’incontro saranno presenti i Dirigenti della S..

    Continua a Leggere

  • CPI di Monreale, poche offerte di lavoro e nessun servizio di inserimento per lavoratori disabili e categorie protette

    Corleone

    Monreale, 18 gennaio 2019 - È attivo il Centro per l’Impiego di Monreale, ma resta scarsa l'offerta lavorativa proposta, come anche nei centri delle altre città. L'ufficio di Monreale ha sede in via Venero presso l’ex Serit, e i cittadini monre..

    Continua a Leggere

  • Cancro io ti boccio

    Corleone

    Monreale, 18 gennaio 2019 - Il 25 Gennaio 2019 la scuola Antonio Veneziano aderirà alla manifestazione promossa dell’associazione AIRC “Cancro io ti boccio” che vuole promuovere la prevenzione delle malattie oncologiche. Le classi seconde e terze, nell’arco della mattinata, parteciperanno a..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Tossicodipendente arrestato dai Carabinieri. A denunciarlo i suoi stessi genitori

    Corleone

    Monreale, 18 gennaio 2019 - A presentare formale denuncia presso la stazione dei Carabinieri di Monreale sono stati i suoi stessi genitori. E così F. I., un giovane di 25 anni residente a Monreale in via Aquino Molara, è stato tratto in arresto. I genitori erano stanchi, non riuscivano a sost..

    Continua a Leggere

  • Meteo, da sabato finisce la tregua. Bufera di pioggia in arrivo

    Corleone

    Monreale, 18 gennaio 2019 - Preparatevi ad un lungo e persistente periodo freddo e perturbato. Si tratterà di più giorni con temperature sotto media per quasi tutta la Sicilia. Gennaio ricorda a tutti che è il mese invernale per eccellenza. Da sabato finisce la tregua anticiclonica, piogg..

    Continua a Leggere

  • Blitz nel circo Sandra Orfei, sequestrata una tigre. Aveva il microchip di un altro animale

    Corleone

    Palermo, 17 gennaio 2019 - Oggi I Carabinieri del Centro Anticrimine Natura di Palermo, a seguito di un controllo amministrativo presso una struttura circense, hanno denunciato all’Autorità Giudiziaria, V.C. classe 1974, gestore del circo presente in città, poiché deteneva un esemplare di panth..

    Continua a Leggere

  • Collegio di Maria, arrivano i ringraziamenti per la soluzione raggiunta. Ma i genitori sono divisi

    Corleone

    Monreale, 17 gennaio 2019 - Riceviamo e pubblichiamo una lettera giunta in Redazione da parte di un gruppo di mamme che si sono battute affinché i figli potessero avere quello che una scuola normale offre. I genitori delle classi IV e V F dell'istituto Pietro Novelli chiedevano all'amministrazione ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Cantieri di lavoro. Chi verrà chiamato (All’interno la graduatoria definitiva)

    Corleone

    Monreale, 17 gennaio 2019 - È stata pubblicata la graduatoria (CLICCA QUI PER LEGGERLA) definitiva dei soggetti che verranno occupati nei cantieri di lavoro per il Comune di Monreale.

    Continua a Leggere

  • Centri per l’impiego, 4mila posti di lavoro disponibili

    Corleone

    La Legge di Bilancio 2019 autorizza le Regioni ad assumere ben 4Mila unità di personale nei propri uffici che si occupano delle politiche attive per l’occupazione. Questo incremento dell’..

    Continua a Leggere

  • Ecco tutti i vantaggi dei servizi di carrozzeria online

    Corleone

    17 gennaio 2019 - Avete appena subìto un danno alla carrozzeria della vostra auto e non sapete cosa fare? La vostra officina di fiducia è chiusa, oppure è semplicemente lontana anni luce dal luogo in cui state patendo il problema di cui sopra? Ebbene, questo è l'articolo che fa al ..

    Continua a Leggere

  • Roccamena, emergenza loculi. Il sindaco procede alle estumulazioni anche di loculi con concessioni a 99 anni. Le opposizioni “Mancanza di progettualità e lungimiranza”

    Corleone

    Roccamena, 17 gennaio 2019 - “Ampliamento del cimitero comunale e sistemazione dell’esistente”. È uno dei punti programmatici con il quale il sindaco Ciaccio nel 2014 aveva vinto le amministrative del comune di Roccamena, alla guida della lista "Noi per Roccamena”. In paese quello della ..

    Continua a Leggere

  • Assolto perché il fatto non sussiste. Il sindaco Capizzi scagionato dall’accusa di omissione di atti d’ufficio (I DETTAGLI)

    Corleone

    Palermo, 17 gennaio 2019 – Si è conclusa positivamente per il primo cittadino di Monreale, Piero Capizzi, una vicenda giudiziaria che lo vede coinvolto assieme al suo predecessore, Filippo Di Matteo. Per Capizzi, difeso dall’avvocato Giuseppe Botta che aveva scelto il ..

    Continua a Leggere

  • Finanziaria regionale. Salta l’accordo in Commissione Bilancio. Fava: “Spettacolo imbarazzante per il Governo”

    Corleone

    Palermo, 17 gennaio 2019 - Si fa sempre più concreta la possibilità che venga autorizzato un altro mese di bilancio provvisorio. In commissione bilancio infatti non si trova l'accordo sul collegato e l'aula viene rinviata addirittura a data da destinarsi. I deputati riceveranno la convocazione al ..

    Continua a Leggere

  • Forestali senza stipendio, presidio Flai-Cgil sotto l’UST. Pisa: “Siamo stanchi delle false promesse del Governo regionale”

    Corleone

    Palermo, 16 gennaio 2019 - Nonostante le rassicurazioni i pagamenti e gli adeguamenti contrattuali non sono arrivati nè entro l'anno nè entro il 16 gennaio. Per problemi finanziari la Regione non ha pagato gli stipendi agli operai forestali della provincia di Palermo. Oggi sotto la sede dell'Uffic..

    Continua a Leggere

  • Centro per l’Impiego, domani torna operativo lo sportello

    Corleone

    Monreale, 16 gennaio 2019 - Da domani mattina sarà operativo l'ufficio per l’impiego di Monreale. Nella sede di via Venero verranno offerti i servizi di accoglienza, orientamento e consulenza, incontro domanda e offerta placement, inserimento lavoratori disabili e categorie protette, promozione t..

    Continua a Leggere

  • San Cipirello, tragedia sfiorata: crollati i solai di una palazzina

    Corleone

    San Cipirello, 16 gennaio 2019 - Crollo la scorsa notte in una palazzina a San Cipirello. Il peso di un grosso recipiente d’acqua ha fatto collassare i solai di una costruzione a due piani dove c’è una sartoria. Il crollo è avvenuto nella notte e in quel momento non c’era nessuno. I ..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Strisce blu: da oggi pagamento anche tramite l’App di Poste Italiane

    Corleone

    Monreale, 16 gennaio 2019 - Da oggi anche i cittadini di Monreale potranno pagare la sosta sulle strisce blu in maniera più veloce. È stato abilitato il pagamento dei ticket per la sosta oraria sulla piattaforma di PostePay+. Sarà sufficiente scaricare dal proprio smartphone l’App Postepay, cli..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com