Oggi è 22/10/2018

Cronaca

Cimitero degli orrori. Ten. Colonnello De Simone: “Richiesto l’esame del DNA”

Ancora troppe domande senza risposta. Previsti risarcimenti in alcuni casi milionari per le (presunte) decine e decine di persone offese

Pubblicato il 15 giugno 2018

Cimitero degli orrori. Ten. Colonnello De Simone: “Richiesto l’esame del DNA”

Monreale, 15 giugno 2018 – Truffa, falsità in atti pubblici commesse da privati, falsità in certificazioni, violazione di sepolcro, vilipendio delle tombe, vilipendio, occultamento, distruzione, soppressione e sottrazione di cadavere. Sono i reati che girano intorno al tristemente noto “cimitero degli orrori” di San Martino delle Scale, frazione di Monreale, per il quale i magistrati hanno iscritto 11 persone nel registro degli indagati.

Una serie di reati che, se confermati, potrebbero fare scattare, oltre che gli arresti per chi li ha commessi, grossi risarcimenti, in alcuni casi anche milionari, per le (presunte) decine e decine di persone offese. 

Il giudice potrebbe infatti ritenere congruo che il danno morale subito per l’occultamento o per la distruzione della salma di un padre, di una madre, di un fratello se non addirittura di un figlio, venga risarcito con importi a 6 cifre.

La Procura della Repubblica ha intanto richiesto una perizia per procedere alla identificazione dei sepolcri violati. “Non c’è una esatta quantificazione delle vittime e delle tombe violate” – spiega il Tenente Colonnello Luigi De Simone, Comandante del Gruppo dei Carabinieri di Monreale. Si tratta di un lavoro complesso, dato che i registri cimiteriali non sono stati aggiornati da chi gestiva il cimitero nel corso degli anni.

“Un’attività che durerà tantissimo. Per individuare i feretri, in molti casi non rimane che ricorrere all’analisi del DNA”- continua De Simone. Un’operazione che si presenta molto lunga oltre che costosa.

“Manca una stima dei feretri violati”, dato che Giovanni Messina continuava deliberatamente nella sua azione di liberare spazi per le nuove salme in arrivo.

Intanto di denunce ne sono arrivate già un centinaio: “Ne arrivano giornalmente. In molti casi non sono state ancora fatte perché si tratta di gente fuori sede, ma via email molti cittadini si palesano, ci indicano dove erano stati seppelliti i loro cari e chiedono di essere messi al corrente degli sviluppi delle indagini”.

Reati pesantissimi per i quali sono previsti anche diversi anni di carcere. Per Giovanni Messina, in caso di condanna, non sarà certo l’età avanzata (settant’anni compiuti a febbraio) ad evitarglieli. Ma dinanzi alle decine e decine di denunce che in questi giorni vengono formalizzate presso la stazione dei carabinieri di San Martino delle Scale, le parti lese sono chiamate anche a fornire delle risposte, sia per dimostrare di avere subito un danno che di avere operato in buona fede.

Perché di ombre, sulla gestione del “cimitero degli orrori”, ce ne sono ancora tante, così come troppe sono ancora le domande senza risposta. 

La prima fra tutte: è possibile che Giovanni Messina abbia potuto, nel corso di almeno un ventennio, gabbare più di un centinaio di persone, senza che in loro sorgesse il minimo dubbio sulla gestione “grigia” del camposanto?

“In realtà, ad oggi, connivenze da parte delle vittime non ne sono state documentate – risponde il Comandante De Simone -. Molti hanno dichiarato, su espressa nostra richiesta, di avere pagato in nero. Probabilmente non si sono posti molti problemi perché pressati dall’esigenza di trovare una degna sepoltura ad un parente”.

Messina & Co hanno potuto operare da soli, oppure hanno goduto di intermediari, se non di coperture? Gli inquirenti stanno già vagliando la posizione dei vertici del comune di Monreale e dell’ASP. Così come del proprietario del cimitero, l’Abbazia dei Benedettini della frazione montana.

“Al momento non risultano esservi stati intermediari. Unici riferimenti del cimitero erano Messina e il prete dell’abbazia (Michele Musumeci, ndr)”.

Sebbene il cimitero sia privato, ed appartenente all’Abbazia di San Martino delle Scale, l’attività dei servizi cimiteriali è comunque comunale, e sarebbe dovuta essere regolamentata. 

Per ogni cimitero, il comune è tenuto a determinare un regolamento dei servizi cimiteriali. Quello di San Martino dispone di un vecchio regolamento, assolutamente desueto, che doveva essere aggiornato.

Il sindaco Piero Capizzi, sentito dai magistrati, ha spiegato di non avere competenze dirette, che sarebbero delegate invece al dirigente del settore. Gli inquirenti dovranno stabilire se vi sono responsabilità per omessa vigilanza e controllo.

Ogni sepoltura va comunicata all’amministrazione comunale, e questo non veniva fatto regolarmente, come dimostrano i registri comunali che riportano pochissimi casi negli ultimi anni. I magistrati stanno indagando per comprendere se l’omesso controllo sia dovuto o meno a connivenze.

 

Ricevi tutte le news

Francesca

Bisogna individuare i responsabili comunali preposti al controllo i carabinieri in tutti questi anni dove sono stati?Hanno mai fatto un sopralluogo? Le concessioni per effettuare gli scavi chi li ha date? I carabinieri sono mai andati a fare controlli?

15 giugno 2018 | 8:35 | Rispondi

Potrebbero interessarti anche:

  • “Questa piazza verrà immediatamente ripulita. Verrà restituita agli abitanti di Aquino. Darò mandato ai tecnici per abbattere il muro e aprirla”. Parola di Piero Capizzi, ma era il 4 giugno 2014

    Cronaca

    [gallery ids="80009,80008,80007,80006,80005,80004,80003,80002,80001,80000,79999,79998,79997,79996,79995,79994,79993,79992"] Monreale, 22 ottobre 2018 - “Prometto la ristrutturazione della piazza e la pulizia della frazione”. Parola di Piero Capizzi, ma era il 4 giugno 2014 (<..

    Continua a Leggere

  • Lecce vs Palermo: 1-2. Vittoria meritata

    Cronaca

    Stadio Via del mare (Lecce), 22 ottobre 2018 - Stellone mette le firma ad una gara molto importante in chiave campionato con dei punti molto pesanti. A Lecce non è facile per nessuno portare via dei punti. Dimostrando molto coraggio e fiducia nei suoi ragazzi, Stellone schiera in porta Brignoli ..

    Continua a Leggere

  • Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco ricevono la cittadinanza onoraria a Ravanusa

    Cronaca

    Ravanusa, 22 ottobre 2018 - Nicolò Mannino e Salvatore Sardisco, presidente e vice presidente del Parlamento della Legalità Internazionale, sono da oggi cittadini onorari del Comune di Ravanusa, il paese agrigentino non distante dalla Valle dei Templi dove Giovanni Paolo II lanciò l'anatema contr..

    Continua a Leggere

  • Volley: esordio casalingo della Primula

    Cronaca

    Monreale, 21 ottobre 2018 - Dopo la pausa estiva, sono ripartiti ieri i campionati federali di Pallavolo FIPAV che ha visto impegnata l’ASD PRIMULA di Monreale nel suo esordio casalingo durante i concentramenti dell’Under 14 Femminile. In un sabato pomeriggio v..

    Continua a Leggere

  • Monreale, è allarme topi? Troppi rifiuti per le strade e terreni abbandonati vicino le abitazioni. “Il comune intervenga”

    Cronaca

    Monreale, 21 ottobre 2018 - La notizia del dramma vissuto dalla signora monrealese costretta con i tre figli ad abbandonare nella notte la propria abitazione a causa della presenza dei topi ha fatto scatenare sui social una serie di reazioni che hanno fatto comprendere come la presenza dei roditori,..

    Continua a Leggere

  • Costantini: “Capizzi? Propaganda elettorale. Trasporti inefficienti, strade sporche, illuminazione pubblica carente, dissesto, imposizione fiscale ai massimi livelli”

    Cronaca

    Monreale, 21 ottobre 2018 - "I cittadini monrealesi, hanno appreso e conosciuto, attraverso le colonne del vostro giornale (Leggi qui) una sit..

    Continua a Leggere

  • Grisì, a breve lavori sulla SP 30. In arrivo finanziamento per 910 mila euro per gabbioni, cassonetti, terre rinforzate, cunette drenanti e asfalto

    Cronaca

    Grisì (Monreale), 20 ottobre 2018 - Sulla SP 30 - rende noto Massimiliano Lo Biondo - previsto un intervento grazie al finanziamento “Patto per il Sud”, di 910 mila euro totali. “Un obiettivo raggiunto grazie all’impegno della Provincia di Palermo. In particolare grazie al..

    Continua a Leggere

  • Monreale bene comune: “Troppi incidenti, manto stradale in condizioni disastrose, assenza di illuminazione e di segnaletica di pericolo. Non si può tollerare l’assenza di risposte e azioni visibili e concrete”

    Cronaca

    Monreale, 20 ottobre 2018 - "Troppi incidenti, manto stradale in condizioni disastrose, assenza di illuminazione e di segnaletica di pericolo. Non si può tollerare l’assenza di risposte e azioni visibili e concrete". Francesco Macchiarella, portavoce del Movimento "Monreale bene ..

    Continua a Leggere

  • Manifesta12, al teatro Garibaldi verrà presentata X=Danisinni

    Cronaca

    Palermo, 19 ottobre 2018 - Si terrà al Teatro Garibaldi di Palermo, martedì 30 ottobre alle ore 19.00, la presentazione della nuova pubblicazione di XRIVISTA, nell’ambito di Manifesta12 Collateral Events. X=DANISINNI, questo il titolo che il collettivo XRIVISTA ha dato al quarto num..

    Continua a Leggere

  • Monreale, topi nelle abitazioni. L’assessore all’igiene urbana: “Intimato al curatore di bonificare l’area”

    Cronaca

    [gallery ids="79901,79900,79899,79898"] 20 ottobre 2018 - La storia di Cinzia Martelli è rimbalzata su tutti i giornali. È emergenza igienico-sanitaria a Monreale. In via Mulini, a due passi dalla circonvallazione e non molto distante dal centro, centinaia di topi indisturbati vagano nell’are..

    Continua a Leggere

  • San Giuseppe Jato, stabilizzazione per i precari del comune

    Cronaca

    19 ottobre 2018 - Avviato il processo di stabilizzazione del personale precario che svolge servizio presso il comune di San Giuseppe Jato. Sono stati pubblicati i bandi di selezione, riservati al personale con contratto a tempo determinato. Coinvolti i 67 lavoratori che da più di 20 anni lavoran..

    Continua a Leggere

  • Sottraeva le carte di credito e truffava risparmiatori Findomestic

    Cronaca

    Palermo, 19 ottobre 2018 - Nelle prime ore della mattina, a Palermo, i Carabinieri del Comando Provinciale hanno eseguito una misura cautelare, emessa dal GIP del Tribunale di Palermo, su richiesta della locale Procura ..


  • Al via la stabilizzazione dei 98 precari del Comune di Corleone

    Cronaca

    Corleone, 19 ottobre 2018 - Saranno stabilizzati i 98 precari del Comune di Corleone. Lo comunica Margherita Amiri, segretaria provinciale della Cisl Fp Palermo Trapani, al termine del confronto tenutosi oggi con i vertici dell’amministrazione commissariale. “Abbiamo raggiunt..

    Continua a Leggere

  • Capizzi: “Abbiamo rimesso in piedi il comune dal punto di vista economico-finanziario”

    Cronaca

    Monreale, 19 ottobre 2018 - “Possiamo dire di avere il polso della situazione economico-finanziaria del Comune di Monreale”. È questo il commento del sindaco Capizzi dopo avere approvato l’atto ricognitivo al piano di riequilibrio finanziario.  “Estinzione dei debiti del Piano nei c..

    Continua a Leggere

  • SRR Palermo Ovest. Il Dipartimento regionale dell’acqua e dei rifiuti tira le orecchie ai sindaci soci: Partecipate all’assemblea

    Cronaca

    Monreale, 19 ottobre 2018 - Con una nota firmata il 15 ottobre scorso, il Direttore Generale del Dipartimento regionale dell’acqua e dei rifiuti, il dott. Salvatore Cocina, ha diffidato il Commissario della SRR Palermo Ovest a convocare i soci della società al fine di ricostituir..

    Continua a Leggere

  • Omosessualità: pregiudizi, scherni, coming-out, scuola, diritti. L’intervista a Marcello Pupella e a Lorenzo Canale

    Cronaca

    Monreale, 19 ottobre 2018 - Il cammino verso l’affermazione e la tutela dei diritti e quindi della relativa piena inclusione sul piano personale, sociale e anche normativo di chi manifesta un orientamento sessuale che non si conforma a ciò che per molti rappresen..

    Continua a Leggere

  • Circolo Italia, dibattito sulla mafia alla presenza di alcune vittime

    Cronaca

    Monreale, 19 ottobre 2018 - Presso la sede del Circolo di Cultura Italia, diretto egregiamente da Claudio Burgio, non nuovo a questo genere di iniziative che accrescono il patrimonio culturale della nostra cittadina, nel pomeriggio di ieri è stato presentato il libro di Fabio Giallombardo “COSA V..

    Continua a Leggere

  • Incidente in via Olio di Lino. In gravi condizioni il ballerino 29enne. In rianimazione con prognosi riservata

    Cronaca

    Monreale, 19 ottobre 2018 - In fin di vita il 29enne investito mercoledì sera in via Olio di Lino. G. C. era stato investito da un carro attrezzi mentre transitava a piedi lungo la via (

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com