Oggi è 18/10/2018

Politica

Mario Caputo: “Avevo pubblicizzato la mia candidatura in molti modi, fatto comizi, rilasciato interviste. Salvino si è speso tantissimo per la mia campagna elettorale”

Per il collegio giudicante Salvino Caputo aveva informato tutti i propri contatti e canali elettorali della nuova candidatura di Mario

Pubblicato il 8 giugno 2018

Mario Caputo: “Avevo pubblicizzato la mia candidatura in molti modi, fatto comizi, rilasciato interviste. Salvino si è speso tantissimo per la mia campagna elettorale”
Mario Caputo

Monreale, 8 giugno 2018 – Mario Caputo, dinanzi ai giudici del Tribunale del Riesame di Palermo, aveva ribattuto punto per punto alla tesi accusatoria del Pubblico Ministero, poi avallata dal GIP di Termini Imerese che ne aveva disposto gli arresti domiciliari. 

“Ho svolto – dichiarava Mario Caputo – in modo intenso e attivo la campagna elettorale, dal momento in cui avevo accettato di candidarmi. Ho tenuto diversi comizi pubblici, come quello conclusivo della campagna elettorale a Termini Imerese. Avevo pubblicizzato la mia candidatura in molti modi, tra cui interviste su giornali cartacei e on line, nonché attraverso una lettera inviata gli elettori attraverso la posta spiegando le ragioni della mia scelta di candidarmi”.

Mario sosteneva come il fratello Salvatore (meglio noto come Salvino) si fosse impegnato nella campagna elettorale a suo favore spendendosi in modo intensissimo, con visite e incontri in diversi centri della Provincia, anche pubblicizzando la sua candidatura attraverso i social network e attraverso il suo profilo Facebook personale, di tipo pubblico. Inoltre, l’utilizzo dello pseudonimo Salvino sarebbe stato deciso per evitare “errori nell’espressione della preferenza da parte degli elettori, comportando così l’annullamento del voto e la mancata assegnazione della preferenza”.

La difesa di Mario Caputo, formata dagli avvocati Raffaele Bonsignore e Nicola Nocera, aveva presentato al Tribunale del Riesame richiesta di annullamento dell’ordinanza per mancanza dei gravi indizi di colpevolezza.

Il 20 aprile 2018 il Tribunale del Riesame di Palermo, composto dal Presidente Lorenzo Jannelli, dai Giudici Giuliano Castiglia e Cristina Denaro, aveva emesso l’ordinanza con la quale annullava l’applicazione degli arresti domiciliari per Salvino e Mario Caputo, accusati di avere attentato ai diritti politici del cittadino in occasione delle consultazioni regionali di novembre 2017.

Fino al 28 settembre 2017 il candidato alle regionali del 5 novembre per la lista “Noi con Salvini” sarebbe dovuto essere Salvino Caputo. La sua candidatura era decaduta quando, il 29 settembre, sei giorni prima della scadenza del termine di presentazione delle liste, Salvino aveva appreso che la richiesta di riabilitazione, presentata in relazione ad una condanna penale riportata, era stata rigettata, precludendogli quindi la possibilità di candidarsi. 

Fino a quella data, scrivono i giudici del Tribunale del Riesame, Salvino Caputo rappresentava per i vertici del gruppo politico “Noi con Salvini” l’uomo principale su cui puntare alle elezioni.

In seguito alla notizia del rigetto della richiesta di riabilitazione, Salvino Caputo, durante una prima fase di scoramento avrebbe comunicato ai suoi contatti attraverso whatsapp che si ritirava dalla vita politica, successivamente avrebbe invece continuato a confermare la sua candidatura (risulta da intercettazioni telefoniche). Ma questo non perché intenzionato ad ingannare gli elettori – sostengono i giudici del riesame -, ma perché impegnato a chiedere ai propri legali pareri e consigli in ordine alla possibilità di escludere, nel suo caso, data la tipologia del reato e l’entità della condanna, l’applicazione del divieto derivante dalla legge Severino: “Io stavo cercando con i colleghi amministrativi di trovare una soluzione”.

Successivamente, notano i giudici, decisa la candidatura per il fratello Mario, nonostante Salvino sia stato tentato dall’idea di giocare sull’equivoco, alla fine l’appellativo “Salvino” non è mai stato impegnato in nessun materiale pubblicitario o propagandistico della campagna elettorale di Mario Caputo, ma solamente nei documenti di presentazione della candidatura e affiancato nell’indicazione di Mario Caputo nelle liste ufficiali dei candidati.

In pratica non ci sarebbe stata alcuna condotta attiva per fare credere che il candidato fosse sempre Caputo Salvino a fronte di una reale candidatura di Mario, ma “il ricorso ad un sotterfugio”, scrivono i magistrati, che rilevano dalla intercettazione di una telefonata avvenuta tra i fratelli, la loro consapevolezza che non tutti coloro che erano stati precedentemente contattati e invitati a votare per Salvino Caputo potevano essere raggiunti e informati del cambio di candidatura. Alcuni sarebbero rimasti convinti quindi che il candidato sarebbe rimasto Salvino. Un aspetto quello dell’equivoco, secondo i magistrati, su cui è dimostrato come i vertici del partito stessero insistendo molto.

Però, secondo i magistrati, l’utilizzo dell’appellativo non sarebbe stato impiegato per ingannare gli elettori sulla reale identità del candidato, ma per ottenere l’assegnazione al candidato Mario di eventuali preferenze espresse per Salvino.

Inoltre il collegio giudicante asserisce come Salvino si sia impegnato successivamente ad informare tutti i propri contatti e canali elettorali della nuova candidatura di Mario.

La candidatura di quest’ultimo risultava ampiamente pubblicizzata sia attraverso i massi media tradizionali che attraverso le più moderne modalità comunicative quali i social network. A riprova della pubblicizzazione della candidatura di Mario ci sarebbero i comizi e gli incontri con gli elettori. Anche alla presenza di Matteo Salvini all’Hotel Astoria di Palermo Mario Caputo era stato presentato quale candidato.

Ed ancora erano stati stampati e diffusi 20.000/30.000 volantini con l’indicazione del nome del candidato “Mario Caputo”, che aveva svolto personalmente tre comizi. A Monreale, a Camporeale e a Termini Imerese. Il video del comizio di Monreale era stato anche pubblicato sul profilo Facebook pubblico di Salvino Caputo.

I fratelli Caputo, singolarmente o insieme, – si legge nell’ordinanza di annullamento degli arresti domiciliari – avevano incontrato in diverse occasioni cittadini per rendere nota la candidatura di Mario. Un elemento che smentirebbe l’ipotesi accusatoria secondo cui Salvino avrebbe fatto campagna elettorale per sé, a prova invece che si sarebbe impegnato in un serrato tour elettorale per spiegare ai suoi elettori le ragioni della sua defezione e per presentare Mario come nuovo candidato da lui supportato.

Secondo i magistrati, anche alla luce delle dichiarazioni rese da persone informate sui fatti, emerge che molti elettori avevano saputo da Salvino stesso della candidatura del fratello Mario, e che questa nuova candidatura era sostanzialmente espressione dello stesso Salvatore e garanzia per gli elettori della sua constante presenza al fianco del fratello candidato. 

Infine i magistrati hanno accertato come più volte Mario avesse ricordato al fratello Salvino la necessità di chiarire agli elettori, nel corso dei vari incontri, che il candidato sarebbe stato lui, “per correttezza”.

Una serie di condizioni che hanno portato il Tribunale del Riesame ad annullare la misura di custodia cautelare degli arresti domiciliari, rigettando l’ipotesi accusatoria del Pubblico Ministero.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, Circonvallazione al buio: ennesimo incidente. Coinvolto un consigliere comunale

    Politica

    [gallery ids="79746,79745,79744"]   Monreale, 18 ottobre 2018 -Questa sera intorno alle 20,30 sulla Circonvallazione si è verificato l'ennesimo incidente all'altezza dell'ufficio postale. Uno scontro tra uno scooter e una Peugeot 207. Nello scontro è rimasto ferito il consigliere comuna..

    Continua a Leggere

  • Corleone, cascate delle Due Rocche: questo è quello che ci meritiamo

    Politica

    Corleone, 18 ottobre 2018 - La piena del fiume ha restituito senza sconto quello che la gente getta periodicamente di qua e di là. Un mucchio di bottiglie di plastica si è concentrato alla foce delle cascate. Uno spettacolo che mortifica la bellezza del posto ma denota come l'indifferenza e l'incu..

    Continua a Leggere

  • Via Olio di Lino. Pedone investito. La causa forse la scarsa illuminazione pubblica

    Politica

    Borgo Molara, 18 ottobre 2018 - Ieri sera in Via Olio di Lino un ragazzo di anni 29 è stato investito, riportando grave trauma cranico.  "Paura e rabbia tra i cittadini per l’ennesimo incidente a causa della scarsa illuminazione pubblica, per fortuna non ci è scappato il morto". A den..

    Continua a Leggere

  • Lo Biondo: “Lavoratori in jeans, senza guanti né mascherine. Chi vigila sulla società dei rifiuti?”

    Politica

    Monreale, 18 ottobre 2018 - "Bene e bravi quei cittadini che hanno permesso di raggiungere il 31% di raccolta differenziata!  Ora tocca all’amministrazione dichiarare se e quanto si ridurrà, per i cittadini, il costo in bolletta, visto che il 31% dei rifiuti non graverà sui costi della d..

    Continua a Leggere

  • Via Strada Ferrata, residenti e podisti tra fiumiciattoli d’acqua ed eternit

    Politica

    [gallery ids="79632,79631,79630,79629,79628"] Monreale, 17 ottobre 2018 - Una perdita d’acqua da mesi trasforma la strada in un piccolo fiumiciattolo. La perdita di un tubo sotto l'asfalto eroga un getto d’acqua in via Strada Ferrata. Praticamente una risorsa che paghiamo viene spre..

    Continua a Leggere

  • Taccuini di viaggio. A Monreale 5 tappe per scoprire gli angoli più significativi

    Politica

    Monreale, 17 ottobre 2018 - L’evento, “Taccuini di viaggio-Monreale-Disegni e parole -Paesaggi, Monumenti, Giardini, Cibo, Artigianato” , patrocinato dal Comune di Monreale e promosso dall’Associazione ARTES ripropone per il secondo anno consecutivo un viaggio a Monreale.

    Continua a Leggere

  • Raccolta differenziata: Sabato 20 ottobre distribuzione gratuita dei mastelli a Villaciambra

    Politica

    Monreale, 17 ottobre 2018 - Prevista per sabato mattina dalle ore 8 la distribuzione dei mastelli per la raccolta differenziata. Verranno assegnati gratuitamente ai residenti della frazione che si presenteranno nello spazio antistante la scuola materna di Villaciambra. Per ritirare i mast..

    Continua a Leggere

  • Aperte le selezioni per la Massimo Kids Orchestra

    Politica

    [gallery ids="79619,79620,79618"] La Fondazione Teatro Massimo di Palermo indice nei giorni 27 e 28 ottobre, con inizio alle ore 10, una selezione volta all'accertamento dell'idoneità artistica finalizzata alla formazione della Massimo Kids Orchestra per l'anno 2018/2019. La partecipazione ..

    Continua a Leggere

  • Assunzioni, 300 posti nel colosso Club Med e 60 nel tour operator Aeroviaggi

    Politica

    17 ottobre 2018 - L'estate si è conclusa ma gli operatori del settore programmano le assunzioni stagionali per l'inverno e l'autunno 2019. Trecento posti disponibili nel settore turistico alberghiero per la stagione della catena internazionale Club Med a Cefalù, altri 60 posti con Aeroviaggi che h..

    Continua a Leggere

  • Aquino. 16 appartamenti, viabilità, sistemazione spazi a verde pubblico. Affidati i lavori di completamento

    Politica

    Monreale, 17 ottobre 2019 - Riprenderanno a breve gli interventi di completamento, nella frazione di Aquino, per la realizzazione di 16 appartamenti, per la riqualificazione della viabilità comunale, la sistemazione di spazi a verde pubblico, e per la razionalizzazione della rete di smaltimento del..

    Continua a Leggere

  • Romanotto (Credici Monreale): “Differenziata al 32%? I conti non tornano. Mancano all’appello 460 tonnellate di rifiuti urbani”

    Politica

    Monreale, 17 ottobre 2019 - Il consigliere comunale Giuseppe Romanotto (Credici Monreale), in una nota che integralmente pubblichiamo, solleva una serie di dubbi sui dati riportati dall’assessore Cangemi sui livelli di raccolta differenziata raggiunti dal comune di Monreale, e chi..

    Continua a Leggere

  • “Artigianato e gusto d’autunno”. Sabato 20 e Domenica 21 a Villa Savoia in scena creazioni artigianali e prelibatezze tipiche autunnali

    Politica

    Monreale, 17 ottobre 2019 - Dopo la splendida organizzazione della Via Crucis, la Pro Loco di Monreale propone un’altra iniziativa alla città di Monreale, con l’intento, soprattutto, di attrarre visitatori e turisti. Adesso è la volta di una mostra mercato sulle creazioni artigianali e sull..

    Continua a Leggere

  • Erbe infestanti, arbusti fino al secondo piano. I condomini chiedono interventi

    Politica

    [gallery ids="79515,79516,79517,79518,79519,79520,79521,79522"] Monreale, 16 ottobre 2018 - Non hanno più luce nel soggiorno per colpa degli arbusti che giungono quasi fino al secondo piano. “È impossibile respirare e affacciarsi al balcone” riferiscono alcuni condomini dell’immobile d..

    Continua a Leggere

  • Solange lascia il Comando di Polizia Municipale: ha trovato una famiglia

    Politica

    Monreale, 16 ottobre 2018 - Stamattina bella e pimpante Solange - così è stata battezzata dal comando della Polizia..

    Continua a Leggere

  • Gli effetti della Manovra sul settore del gioco d’azzardo per il 2018

    Politica

    Nuovo colpo ai danni del settore dei giochi da parte del Governo: all’interno della Manovra già approvata, ci sono delle modifiche poste a ottenere mag..

    Continua a Leggere

  • Olio d’oliva. Quest’anno il prezzo non scende sotto gli 8 €. Ma attenzione alle contraffazioni

    Politica

    [gallery ids="79485,79484,79483,79482"] Monreale, 16 ottobre 2018 - I più fortunati riusciranno a comprarlo ad 8 € al litro o a 8,5 € al chilo. Quasi il doppio di quanto hanno speso l’anno scorso. Parliamo dell’olio extravergine di oliva fresco di frantoio. Se a Monreale il prezzo si ..

    Continua a Leggere

  • Faldoni inzuppati d’acqua, pagine incollate, acqua che cola sui pavimenti. È l’archivio dell’ufficio tecnico di Monreale (LE IMMAGINI)

    Politica

    [gallery ids="79407,79408,79409,79410,79411,79412,79413,79414,79415,79416,79417,79418,79419,79420,79421,79422,79423,79424,79425,79426,79427,79428"] Monreale, 16 ottobre 2018 - Decine di faldoni accatastati l’uno sull’altro sul pavimento del piano interrato, zuppi d’acqua, fradici, c..


  • “Brezi poesie”, a Piana Degli Albanesi la presentazione del volume

    Politica

    Piana degli Albanesi, 16 ottobre 2018 -Nella chiesa dell'Odigitria il 27 ottobre, in piazza Vittorio Emanuele alle ore 18, avverrà la presentazione del volume "Brezi poesie" di Stefano Schirò. 

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com