Oggi è 21/02/2019

Cronaca

«Ci scendo io dentro la tomba!». Numerosi i parenti dei morti di San Martino all’incontro coi legali

«Io vengo con i carabinieri e mi devono aprire la tomba!», ha detto una signora

Pubblicato il 8 giugno 2018

«Ci scendo io dentro la tomba!». Numerosi i parenti dei morti di San Martino all’incontro coi legali

Monreale, 8 giugno 2018 – Si sono presentati in centinaia il 6 giugno scorso i parenti dei morti, seppelliti all’interno del cimitero di San Martino delle Scale, nel corso di un incontro organizzato da alcuni avvocati che hanno iniziato a seguire la prima fase dell’inchiesta sul cimitero di San Martino delle Scale. La frazione monrealese mercoledì scorso si è riempita di gente, accorsa in seguito alle notizie riportate dalla stampa sulle vicende, ricostruite dai carabinieri di San Martino e di Monreale, avvenute all’interno del camposanto di proprietà dei monaci Benedettini del monastero di San Martino.

Non sono mancati i momenti di tensione, causati, com’è facile immaginare, dalle notizie trapelate in questi giorni. Molte persone non sanno se sotto quelle lastre di marmo ci sia ancora la salma del proprio caro defunto. La maggior parte degli accorsi era presente proprio perché in essi è maturata la paura che sotto quelle tombe potrebbero non esserci più i resti mortali dei propri parenti che sono stati seppelliti a San Martino. Da oltre vent’anni all’interno di quel luogo sacro accadeva di tutto: spostamenti di salme non autorizzati, occultamento di resti umani, falsificazione di documenti e truffe circa la vendita e il rinnovo delle concessioni dei loculi. L’incontro è comunque servito a fornire alcune informazioni alle persone interessate, in momenti caratterizzati da confusione, causati da notizie frammentarie e da un’inchiesta che è ancora in fase di definizione e approfondimento. Molte vicende sono, infatti, ancora coperte da segreto investigativo.

Il percorso della Procura è ancora in itinere sulla base della verifica approfondita delle posizioni delle persone offese, cioè dei parenti più vicini ai defunti sui quali sarà possibile provare che sia stato compiuto un reato. L’indagine sarà comunque molto complessa e tortuosa perché sono molti i reati contestati alla banda che gestiva il camposanto. C’è chi ha pagato per una concessione che gli potesse permettere, una volta passato a miglior vita, un loculo dentro al cimitero. C’è anche chi non troverà più la salma di un parente dentro la tomba. Ci sarà chi è stato truffato per quanto concerne il pagamento delle bollette delle luci votive. C’è anche chi è stato vittima di richieste estorsive per il rinnovo della concessione di un loculo. Tutto questo si tradurrà in una mole di lavoro importante per la Procura palermitana.

Quello del 6 giugno, al quale ha partecipato una squadra di legali, è stato un incontro interlocutorio, che doveva servire a fare un po’ di chiarezza tra i parenti dei defunti. «A chi dobbiamo portare i fiori?», qualcuno ha urlato dalla folla. «Io vengo con i carabinieri e mi devono aprire la tomba!», ha detto un’altra signora. «Come facciamo a sapere se i nostri morti sono ancora lì sotto?», ha chiesto un uomo. «Da un incontro con il priore del Monastero – hanno fatto sapere gli avvocati intervenuti – negli archivi dell’Abbazia si ha una completezza documentale fino all’anno 2014-15 ma dal 2016 iniziano a mancare i documenti». Per i legali, sarà fondamentale eseguire alcuni controlli incrociati sulla verifica della documentazione presso l’abbazia, sia presso gli uffici del comune di Monreale, un lavoro certosino e non facile che impiegherà non poco tempo. «Ci scendo io dentro la tomba! – ha urlato una signora -. Questa faccenda non deve andare per le lunghe. Voglio vedere i miei cari. Mia madre, mio padre e mio fratello ci sono là sotto!».

Giovanni Abruzzo, ex consigliere comunale, a margine della riunione, ha comunicato l’intenzione di voler organizzare una fiaccolata in memoria dei defunti seppelliti all’interno del cimitero.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Incidente mortale a San Giuseppe Jato. Perde la vita il 63enne Alberto Ventura

    Cronaca

    San Giuseppe Jato, 21 febbraio 2019 - Sembrano un po' più chiare le dinamiche dell'incidente che ieri ha coinvolto il 63enne Alberto Ventura, di Alcamo, rimasto ucciso sulla Strad..

    Continua a Leggere

  • Scelta di un reggiseno per taglie forti con Biba Intimo

    Cronaca

    21 febbraio 2019 - In questo articolo vi spiego come scegliere un reggiseno per taglie forti, come quelli di Anita Reggiseni. Un modello simile vi permette di modificare il vostro aspetto, valorizzandolo. Lo ..

    Continua a Leggere

  • Si è spenta Suor Severina Ricca, per 17 anni si è presa cura di diversi monrealesi

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Si è spenta oggi alle ore 18, all'età di 91 anni, Suor Severina Ricca, un tempo superiora del Boccone del Povero di Monreale. Per circa 17 anni è stata un punto di riferimento per molti monrealesi. I funerali si terranno venerdì 22 febbraio alle 10 nella Casa..

    Continua a Leggere

  • Incidente sul lavoro a Camporeale. Ferito un anziano agricoltore

    Cronaca

    Camporeale, 20 febbraio 2019 - Nuovo incidente sul lavoro in provincia di Palermo. A Camporeale Michele Vinci, 63 anni, bracciante agricolo, è rimasto impigliato con la sciarpa alla macchina seminatrice. L’uomo soccorso dai sanitari del 118 è stato trasferito all’ospedale Civico. I medic..

    Continua a Leggere

  • Alessandra Zerbo della “Vanity Models Management” di Francesco Pampa, approda al “Volkswagen International Fashion Week” di Milano

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Per la prima volta una delle modelle della Vanity Models Management, presieduta dal monrealese Francesco Pampa, parteciperà a un evento di così grande respiro nazionale come il “Volkswagen International Fashion Week Autocogliati Milano”. Sarà la giovanissima Al..

    Continua a Leggere

  • In Sicilia 5 mln a fondo perduto per ripristinare i teatri. Gambino (Mosaico): “Non sprechiamo questa opportunità”

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Sono arrivo in Sicilia grossi finanziamenti a fondo perduto per la riqualificazione di teatri e sedi per lo spettacolo, e Roberto Gambino non perde tempo a proporre Monreale come potenziale destinataria di una parte di questi fondi. Lo scorso 17 gennaio è stato emess..

    Continua a Leggere

  • San Giuseppe Jato. Incidente stradale. Un uomo perde la vita

    Cronaca

    San Giuseppe Jato 20, febbraio 2019 - Si è verificato un gravissimo incidente stradale sulla Strada Provinciale 2, tra San Giuseppe Jato e Camporeale in contrada Cammuca, a pochi chilometri dal Lago Poma. Una Smart è cappottata e un uomo è stato sbalzato fuori dall'abitacolo. L’allarme è st..

    Continua a Leggere

  • Chiro è sparito da circa un mese, 1000 euro a chi lo ritrova

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Era fine gennaio quando Chiro si è allontanato da casa, zona Strazzasiti a Monre..

    Continua a Leggere

  • Apertura serale delle attività commerciali, ancora una proposta da Lo Biondo (#OLTRE): “Ripartiamo dalle potenzialità turistiche”

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Ancora una proposta arriva da Massimiliano Lo Biondo, candidato sindaco di #OLTRE, rivolta in questo caso alle attività commerciali di Monreale. L'idea di #OLTRE è infatti quella di incentivare l'apertura serale delle attività commerciali. "Al calar della sera Monr..

    Continua a Leggere

  • Indennità CDA Biviere. Romanotto: “L’imminente corsa alle urne del 28 Aprile ha posto le condizioni per una risposta mediatica così repentina”

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Riceviamo e pubblichiamo una nota inviata dai consiglieri comunali Giuseppe Romanotto e Giuseppe La Corte (Lega), in relazione all'articolo pubblicato ieri sulla questione delle indennità del CDA dell'Acquedotto Consortile del Biviere. Apprezziamo la celerità de..


  • Monreale. Forza Italia verso l’opzione Caputo. “Diventerà Bellissima” spaccata tra Capizzi e Arcidiacono

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Forza Italia guarda ad una coalizione di centro destra, in cerca di un candidato, “Diventerà Bellissima” si spacca tra Capizzi e Arcidiacono con posizioni interne inconciliabili, Arcidiacono rischia di prendere il PD ma di tenere fuori l’area di centro destra. ..


  • Verde pubblico, dopo 60 anni Monreale affida una porzione di terreno a Santa Maria La Reale per la bonifica dello spazio

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Dopo 60 anni di diatribe sembra finalmente essere stata risolta la questione che vedeva coinvolti il Comune di Monreale, il Comune di Palermo e la Parrocchia di Santa Maria La Reale, sita poco sopra la Rocca, all’inizio della salita del c..


  • Moscarelli (Lega): Roccamena si sta spopolando, vanno via i giovani e il paese invecchia. Errori e inerzia dell’attuale amministrazione

    Cronaca

    Roccamena, 20 febbraio 2019 - Nello scorso consiglio comunale a Roccamena si è costituito il gruppo consiliare della Lega, capogruppo Angelo Moscarelli. Il consigliere, durante i lavori d’aula, aveva lamentato di essere stato lasciato solo ad un certo punto dell’esperienza svolta dal 2014 nei b..


  • Pioggia di contributi regionali per l’illuminazione pubblica. Monreale è fuori. Caputo: “Interi quartieri al buio, San Martino senza luce, la circonvallazione più pericolosa della Sicilia”

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - Montelepre, Giardinello, Marineo, Bolognetta, Terrasini, San Giuseppe Jato, Piana degli Albanesi, Caccamo, Belmonte Mezzagno, Roccamena, Corleone, Carini, Palermo. Sono questi comuni della provincia di Palermo che potrebbero ricevere un congruo finanziamento dalla Region..


  • Caso Salvini/Diciotti. Costantini (M5S): “Quello di Capizzi un becero tentativo di gettare nell’agone politico l’avversario politico più accreditato”

    Cronaca

    Monreale, 20 febbraio 2019 - “Ho espresso la mia opinione come libero cittadino e come iscritto ad un Movimento politico che, attraverso strumenti di democrazia diretta, consente a chiunque di poter esprimere il proprio pensiero, trasferendo ai portavoce eletti il compito di farlo proprio e rappre..


  • Capizzi: “La giustizia non va a peso o a misura. La considerazione di Costantini inaccettabile. Non è nessuno per dire se Salvini ha commesso o meno un reato”

    Cronaca

    Monreale, 19 febbraio 2019 - “Mi permetto di dissentire dal punto di vista e dalla considerazione espressa dal consigliere Fabio Costantini. Non lo dico solo da sindaco o da cittadino, ma soprattutto da avvocato penalista. La giustizia non va a peso o a misura”. Il sindaco di Monreale, Piero ..


  • L’assessore regionale Roberto Lagalla incontra gli studenti al Basile-D’Aleo. “Disponibile per progetto pilota di valorizzazione del mosaico”

    Cronaca

    Monreale, 19 febbraio 2019 - Si è tenuto questa mattina, presso l’Aula Magna dell’..


  • Giovanni Ferro (Presidente Biviere): “Tutto regolare. Massaro sta restituendo tutte le indennità ricevute, come deliberato nel 2016”

    Cronaca

    [caption id="attachment_84475" align="alignleft" width="394"] I consiglieri della Lega, Giuseppe Romanotto e Giuseppe La Co..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com