Operazione antibracconaggio del Corpo Forestale, 2 denunce e mezzi illeciti di caccia sequestrati

Il NOP ha sequestrato diversi richiami artificiali nascosti per attirare l’avifauna di passaggio

Palermo, 29 aprile 2018 – Vasta operazione del Nucleo Operativo Provinciale di Palermo nell’ambito della lotta ai bracconieri e ai mezzi illeciti di caccia, che il Corpo Forestale della Regione Siciliana ha sviluppato in questo periodo in cui si sta effettuando il passo migratorio dell’avifauna che risale dall’Africa verso il nostro Paese. In particolare questa notte, nella località Montanello di Montagna Longa nel comune di Carini, gli agenti del NOP hanno rimosso e sequestrato due richiami acustici illegali che erano nascosti tra la vegetazione e le rocce nei versanti rivolti al mare per attirare a terra, con il verso amplificato risonante nelle montagne, centinaia di quaglie già stanche per il faticoso viaggio. Un terzo richiamo acustico è stato sequestrato dopo essere stato rinvenuto nella stessa località ma all’interno dell’abitacolo di un veicolo, per cui sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria due soggetti F.F. di anni 59 e L.F. di anni 34.

Nella stessa operazione condotta dal Nucleo Operativo Provinciale, sempre sotto la luce della luna, sono stati sequestrati altri due richiami artificiali, uno nel comune di Capaci, e uno a Palermo. Quest’ultimo era saldamente legato alla rete paramassi di Monte Pellegrino sopra il campo di calcio dell’Arenella, e conteneva un riproduttore elettromagnetico collegato con dei fili elettrici ad una batteria 12 volt per auto e ad un altoparlante, a disturbare perfino la quiete del Cimitero dei Rotoli. Appena tre giorni fa, il Nucleo Operativo Provinciale aveva sequestrato altri tre richiami nella fascia pedemontana di Palermo ed ancora, una settimana prima altri quattro richiami erano stati rimossi e sottoposti a sequestro. L’Ispettore Ripartimentale delle Foreste dottor Pietro Vinciguerra, invita ancora una volta i cittadini a segnalare reati ambientali al Corpo Forestale, chiamando il 1515 attivo 24 ore su 24.

Commenta la notizia

L'indirizzo email non verrà pubblicato.