Oggi è 24/10/2019

In Evidenza
Capizzi:

Dammusi, Signora, Bommarito e Ginestra a San Giuseppe Jato? Il consiglio comunale respinge la proposta

Solo il M5S vota a favore. Critiche anche dalla maggioranza contro l’inattività dell’amministrazione. Gullo: “Il secessionista D’Alcamo cosa ha fatto?”

Pubblicato il 18 aprile 2018

Dammusi, Signora, Bommarito e Ginestra a San Giuseppe Jato? Il consiglio comunale respinge la proposta
Il presidente del consiglio comunale di San Giuseppe Jato con alcuni membri del Comitato promotore

Monreale, 18 aprile 2017 – Con il solo voto contrario del Movimento 5 Stelle, il consiglio comunale di Monreale ha respinto la proposta deliberativa sul riordino dei confini territoriali, finalizzata ad assegnare al comune di San Giuseppe Jato un’area di 2.154,88 ettari. Poco meno del 5% del territorio monrealese, corrispondente alle contrade di Dammusi, Signora, Bommarito e Ginestra, abitate da 159 persone. Cittadini che, almeno in gran parte, hanno chiesto di diventare residenti del comune jatino, lamentando una carente qualità nei servizi forniti da parte del comune normanno. Ma c’è dell’altro. Molti di loro ritengono di avere anche un’identità culturale distante da quella monrealese, e molto più vicina a quella di San Giuseppe Jato.

La seduta del consiglio comunale ha visto sia maggioranza che opposizione concordi nel manifestare l’assenza o la lacunosa attenzione mostrata nei confronti delle istanze presentate dai concittadini più distanti dall’amministrazione comunale monrealese, che avrebbe dovuto avviare una interlocuzione con i propri concittadini e un intervento alle prime avvisaglie di malcontento.

Risale infatti al 25 gennaio 2017 l’inoltro al comune del progetto di riordino dei confini territoriali da parte del Presidente del comitato promotore (nella foto il Presidente del consiglio comunale di San Giuseppe Jato, Marino, e alcuni membri del Comitato), punto di partenza per avviare il percorso istruttorio.

Il consiglio comunale è stato quindi chiamato a pronunciarsi sulla proposta deliberativa giunta in aula con il parere tecnico e finanziario favorevole espresso dai dirigenti comunali d’area. Nel territorio interessato ricadono le sorgenti del gruppo Dammusi che alimentano Comune di Alcamo e, parzialmente, quello di Partinico. 976 unità immobiliari con un rendita catastale complessiva di € 216.682,29. Il gettito IMU calcolato per il 2018 è di € 385.867,77. Il gettito TARI accertato per il 2018 è di € 31.071,45. Un totale quindi di € 416.935,22.

Il sindaco Piero Capizzi ha espresso il netto parere contrario dell’amministrazione: “Non è un voto contro le legittime aspettative dei concittadini”, che chiedono una qualità dei servizi erogati migliore. Capizzi ha spiegato all’aula come con il sindaco della precedente amministrazione di San Giuseppe Jato, Davide Licari, avesse avviato una interlocuzione, interrottasi alla scadenza del mandato amministrativo del collega. Ha però voluto sottolineare anche come nessuno dei residenti di queste aree avesse mai lamentato direttamente all’amministrazione i disservizi. Ma soprattutto ha sottolineato come è stata accertata nell’area un’evasione della TARI per circa 500.000 € negli ultimi 4 anni. “Il problema dei servizi e rifiuti sarà comunque affrontato”.

Dalle file dell’opposizione è stata sollevata una forte critica nei confronti dell’amministrazione che  ha dimostrato di essere rimasta sorda alle esigenze e alle lamentele dei suoi concittadini più distanti. “La stessa richiesta potrebbe sorgere da altre parti del vasto territorio monrealese, confinante con circa 25 comuni” ha spiegato il consigliere Giuseppe Romanotto.  “Siamo arrivati a discutere della questione in aula solamente perché costretti dal commissario ad acta”, fa eco Giuseppe Guzzo. “Dal 27 gennaio 2017 ad oggi cosa ha fatto l’amministrazione per fornire risposte risolutive ai suoi concittadini”, chiede Fabio Costantini, per il quale gli stessi disservizi si presentano in gran parte del territorio monrealese.

Per Sandro Russo (PD), il sindaco deve rispondere dei risultati portati dai suoi assessori e prendere atto del fallimento della sua azione amministrativa.

Anche il consigliere di maggioranza Toti Gullo, nel criticare la relazione ondivaga del vicesindaco Giuseppe Cangemi, che aveva ad inizio di seduta presentato la delibera, e le prese di posizione di un non ben definito assessore che “sembra marciare contro l’azione del sindaco Capizzi”, ha espresso forti critiche contro le inadempienze dell’amministrazione: “Cosa ha fatto fino ad ora con il comune di San Giuseppe per evitare questa grana, perché ci scontriamo con i cittadini? I dirigenti e quindi l’amministrazione esprimono parere favorevole, dall’altro il secessionista D’Alcamo dice di no e  sostiene che bisogna fare la convenzione con il comune di San Giuseppe, ammesso che questi sia interessato a farla. Ma quali atti sono stati posti per fare la convenzione? Tavoli tecnici, analisi? La politica dov’é? Siamo andati al consiglio comunale di San Giuseppe per spiegare che avanzare questa proposta è un errore?”

Al termine della lunga discussione il solo Movimento Cinque Stelle ha espresso voto favorevole  alla proposta deliberativa. Il consigliere Costantini ha voluto esprimere il proprio sostegno alle istanze dei cittadini, e confermare la sfiducia sui propositi di intervento avanzati in aula dal sindaco Capizzi.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Reddito di cittadinanza, oltre i furbetti ci sono i volontari: ripulita via Palmerino

    In Evidenza

    [gallery ids="121628,121627,121626,121625,121624,121623,121622,121621"] PALERMO - Ci sono i furbetti del reddito di cittadinanza ma ci sono anche i volenterosi. Per ripulire le aiuole e le strade dalla sporcizia e togliere l’erba alta, si so..

    Continua a Leggere

  • Monreale, stasera temporaneo stop al conferimento dell’umido

    In Evidenza

    MONREALE - È stato emesso il divieto di conferimento dei rifiuti organici per questa sera, in seguito alla chiusura dell’impianto di compostaggio RACO srl di Belpasso. Già da due giorni,  per pr..

    Continua a Leggere

  • Salviamo L’Oreto, ammesso il progetto: circa 7 milioni di euro per la realizzazione del parco

    In Evidenza

    MONREALE - È stato definito dal comitato Salviamo L’Oreto “un giorno epocale nella storia del martoriato Oreto”. In effetti lo è. Il progetto del ZSC ITA020012 “Valle del Fiume Oreto – Sentiero Natura ed interventi manutentivi” è s..

    Continua a Leggere

  • Forte maltempo in arrivo, piogge e temporali colpiranno la Sicilia

    In Evidenza

    MONREALE - Forte maltempo in arrivo a partire dalla notte tra giovedì e venerdì. Stamattina le emissioni dai centri di calcolo evidenziano probabili criticità per la Sicilia, ad iniziare dalla parte occidentale. La perturbazione porter..

    Continua a Leggere

  • Monreale, la Corte d’Appello dà ragione all’ing. Busacca: il comune dovrà pagargli circa 130.000 €

    In Evidenza

    MONREALE - La Corte d’Appello di Palermo ha accolto le ragioni dell’ing. Maurizio Busacca, dirigente comunale a capo dell’Ufficio Tecnico, nella vicenda che ormai da anni lo vedeva contrapposto al


  • Monreale, auto in contromano in via Roma di notte. Una nuova tendenza?

    In Evidenza

    [gallery ids="121611,121612,121613"] MONREALE - Chi vive Monreale sa bene che spesso auto in doppia fila bloccano il traffico cittadino fino a quando il proprietario del mezzo decide di venire a liberare tutti. Fin qui niente di nuovo, “norm..


  • Il Ficus Magnolie del Belvedere Comunale, colpito da una grave infezione, ma presenta ancora segni vitali

    In Evidenza

    MONREALE Uno dei Ficus Magnolie del belvedere comunale è in pericolo. La pianta è stata attaccata all’interno del tronco e nell’apparato radicale da conformazioni fungine che da un paio di mesi stann..


  • Vitalizi, Marano e Foti (M5s): “In Sicilia tagli inferiori alle altre regioni”

    In Evidenza

    PALERMO - Non è stata presa ancora alcuna decisione sui provvedimenti in merito ai vitalizi degli ex deputati, con il rischio che lo Stato decida di prendere provvedimenti nei confronti della Sicilia con un mancato trasferimento di fondi. Sul ta..


  • Spaccio di hashish tra i condomìni dello ZEN 2: le foto degli arrestati

    In Evidenza

    [gallery ids="121594,121593,121592,121591,121590,121589,121588,121587,121586,121585"] PALERMO - Sono 10 gli uomini arrestati nella notte dalla compagnia dei Carabinieri di Palermo San Lorenzo nell’


  • Dal Pagliarelli a Monreale: detenuti al servizio del comune per il loro reinserimento sociale

    In Evidenza

    PALERMO - Detenuti al servizio dei comuni. Questa forma di riscatto sociale potrebbe prendere il via a breve anche a Monreale, dove i detenuti verrebbero impiegati a svolgere attività riparative  a favore della collettività.  L’iniziativa p..


  • La casa distrutta dall’incendio, raccolti 11 mila euro per Pietro e Margherita

    In Evidenza

    Ammonta a 11 mila euro la somma raccolta per la famiglia monrealese che ha perso la casa in seguito al grave incendio di m..


  • Operazione “Take and go”, sgominata banda dedita allo spaccio allo Zen 2: 7 gli arrestati (I NOMI)

    In Evidenza

    [gallery ids="121571,121572,121573,121574"] PALERMO - Lo spaccio della droga avveniva in presenza di cittadini e anche di bambini. Lo Zen 2 è stato questa notte al centro di un’operazione, denominata “Take and go”, condotta ..


  • Getta i rifiuti davanti un’abitazione e va via: ecco un furbetto del sacchetto (VIDEO)

    In Evidenza

    MONREALE – Cammina assieme al cagnolino e con molta disinvoltura abbandona il sacco colmo di rifiuti davanti a un’abitazione. Le immagini parlano chiaro e riprendono un ragazzo intento a passeggiare per una delle vie di Monreale durante la notte del 20 ottobre. VEDI VIDEO IN FONDO ALL'AR..


  • Monreale, 519 utenze idriche morose, interi condomini da anni non pagano l’acqua

    In Evidenza

    MONREALE - 89 condomini, 80 attività commerciali e 350 privati. Ammontano a 519 le utenze idriche morose nei confronti del comune di Monreale. Numeri enormi, che corrisponde a diverse centinaia di euro di debiti maturati. Interi condomini non pa..


  • Monreale, cimitero a Piano Renda: “Un appello a Marco Intravaia, si intesti una battaglia in difesa della Memoria”

    In Evidenza

    MONREALE - "Le corse contro il tempo nella pubblica amministrazione le ho notate solo quando si sono palesati interessi privati. Mai ho visto corse contro il tempo per riparare una buca, per recuperare u..


  • Degrado e rifiuti ad Aquino, i residenti: “Ora l’amministrazione ci ascolti”

    In Evidenza

    MONREALE - "Aquino è abbandonata. Vengono qui solo durante la campagna elettorale, poi spariscono". Protestano a gran voce i residenti della frazione monrealese, che si sentono abbandonati a se stessi. Ad Aquino, infatti, vige ormai il  degrado. La sporcizia è ormai diventata una normalità.&..


  • Finestra rotta e condensa per i piccoli alunni dell’aula dell’ex Casa Santa

    In Evidenza

    MONREALE - "I genitori dei bambini che frequentano le aule dell'ex Casa Santa non sono contenti di come si trovano le classi dei propri figli". Più di qualcuno, nei giorni scorsi, ha sollevato delle preoccupazioni al consigliere dei "Popola..


  • Controlli nei locali abusivi della movida palermitana, denunciati due gestori

    In Evidenza

    La Polizia di Stato ha eseguito diversi controlli nei locali della movida palermitana che, in assenza di licenza, si trasformano in vere e proprie discoteche, attirando giovani ed andando ben oltre la capienza consentita dalla legge. I poliziotti hanno denunciato i titolari di 2 locali che erano spr..