Oggi è 25/03/2019

Cronaca

Almaviva. Ipotesi bad company? I sindacati non ci stanno

“Quale azienda sarà disposta ad assumerci dopo la riconversione?”, replica Claudio Marchesini che chiede di garantire i livelli occupazionali dei dipendenti Alamaviva

Pubblicato il 11 aprile 2018

Almaviva. Ipotesi bad company? I sindacati non ci stanno

Palermo, 11 aprile 2018 – Continua discesa delle tariffe, contrazione dei volumi, crisi del mercato, ma anche una criticità finanziaria legata a crediti non esigiti per circa 7 milioni di euro. Sono queste le principali cause della fase negativa che sta attraversando Almaviva, il colosso societario che fornisce servizi di call center ad aziende terze. Presente in Italia con sedi a Milano, Palermo, Napoli, Catania, Rende e Cagliari, nel solo capoluogo siciliano impiega circa 3.400 persone, di cui 2.800 assunte a tempo indeterminato. E per loro si presenta concreto lo spettro della disoccupazione, come preannunciato nel comunicato del 3 aprile inviato dalla società alle parti sociali, al Presidente della Regione siciliana Nello Musumeci e al sindaco di Palermo, Leoluca Orlando.

A metà giugno scadrà un accordo sindacale che si fondava sull’ausilio di ammortizzatori sociali che hanno permesso alla società di uscire indenne dalla crisi economica e finanziaria dello scorso anno, ma che non saranno ulteriormente rinnovabili per disposizione di legge.
“Sul centro operativo di Palermo, ad oggi, – si legge nel comunicato aziendale -sono prevalentemente concentrate attività per cinque importanti clienti, tutte in fase di rinnovo contrattuale. Tuttavia, il continuo calo dei volumi e il livello raggiunto dalle tariffe, in alcuni casi ben al di sotto del puro costo del lavoro, seguitano a generare consistenti perdite mensili e una dimensione di esuberi dal carattere ormai strutturale. Una dimensione che, inoltre, in base alle pianificazioni di attività a medio termine ricevute dai clienti, e pur nella ottimistica previsione del perdurare delle lavorazioni sul sito, si stima sia destinata ad aumentare in termini significativi entro la fine del corrente anno”.
Per l’azienda lo scenario futuro è piuttosto fosco. Per uscire dalla crisi Almaviva prevede di avviare la cessione di ramo del sito di Palermo. La nuova società sarà controllata sempre da Almaviva Contact. Un’operazione finalizzata a invertire l’andamento negativo della società.

I sindacati attendono l’incontro con l’azienda per discutere il nuovo piano industriale, ma non nascondono il timore che l’operazione sia propedeutica alla creazione di una bad company, corrispondente al sito di Palermo appunto, dove Almaviva potrà interamente scaricare costi ed esuberi di personale. Intanto Giuseppe Messina, Segretario regionale dell’Ugl Sicilia, il Segretario provinciale della Federazione telecomunicazioni di Palermo, Antonio Vitti e il Coordinatore regionale Almaviva, Claudio Marchesini, hanno ottenuto audizione presso la Commissione Bilancio all’ARS. Dall’incontro con i deputati è emerso che una possibile soluzione per evitare i licenziamenti potrebbe trovarsi nella riconversione del personale, attraverso la digitalizzazione. Una ipotesi questa che consentirebbe all’azienda di attingere all’Agenda digitale con investimenti per 441 milioni di euro, ma che incontra lo scetticismo dei sindacati.

“Quale azienda sarà disposta ad assumerci dopo la riconversione?”, replica Claudio Marchesini che chiede di garantire i livelli occupazionali dei dipendenti Alamaviva attraverso l’adozione di soluzioni strutturali in grado di rilanciare l’azienda. “Noi siamo contrari – prosegue Marchesini – alla creazione di una bad company. Si sa da almeno 5 anni che sarebbe stata la fine. Già nel 2013 l’UGL Sicilia non firmò per gli ammortizzatori sociali, che ci hanno permesso di vivacchiare, ma a costo di grossi sacrifici, sia in termini retributivi che di diritti. Già allora si aveva certezza che gli esuberi strutturali non sarebbero mai rientrati. Il comunicato aziendale di questi giorni è solo il preludio di una lenta sofferenza che porterà ad una certa chiusura del ramo d’azienda. Non vediamo alternative serie. L’intento dell’azienda è di riversare gli esuberi sul solo territorio palermitano anziché distribuirli in tutta l’Italia”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Torna l’inverno per 48 ore: pioggia, freddo e vento

    Cronaca

    Monreale, 25 marzo 2019 - Volevate la primavera? Ecco invece ritornare, per 48 ore, l'inverno. Le emissioni mattutine dei centri di calcolo confermano le nostre proiezioni. Da martedì sera prevista pioggia, freddo, vento e neve oltre i 1000 metri.

    Continua a Leggere

  • Strapapà e StraPalermo, Salvo Campanella taglia il traguardo insieme al figlio

    Cronaca

    Palermo, 25 marzo 2019 - StraPalermo e StraPapà da record, oltre 15 mila "invadono" il centro. Attraversando il grande arco posizionato in via Cavour, i bambini sono partiti mano nella mano con i propri genitori. Tra i partecipanti anche un atleta senior come Ciccio De Trovato, 86 anni. Han..

    Continua a Leggere

  • Valorizzazione del Castellaccio: inserito in una rete di itinerari escursionistici

    Cronaca

    Monreale, 25 marzo 2019 - Monreale verrà inserita in una rete di itinerari escursionistici, dove sono presenti i castelli medievali della Sicilia.

    Il sindaco Piero Capizzi, al fine di valorizzare il Castellaccio di Monreale o Castello di San Benedetto, che si erge sul..

    Continua a Leggere

  • Il figlio di Franco Franchi presenta il suo libro a Casa Cultura

    Cronaca

    Monreale, 25 marzo 2019 - Previsto per domani, alle ore 10,00, nei locali di Casa Cultura Santa Caterina la presentazi..

    Continua a Leggere

  • Si accascia e viene salvato dal sindaco, ora è fuori pericolo

    Cronaca

    Palermo, 25 marzo 2019 - È ufficialmente fuori pericolo il massaggiatore che ieri ha rischiato la vita a causa di un arresto cardiocircolat..

    Continua a Leggere

  • “ICONE. Tradizione/Contemporaneità”. Dal 4 aprile a Monreale la mostra con opere di artisti greci e siciliani

    Cronaca

    Monreale, 25 marzo 2019 - Sarà inaugurata giovedì 4 aprile, alle ore 18, la mostra “ICONE. Tradizione/Contemporaneità - Le icone post-bizantine della Sicilia nord-occidentale e la loro interpretazione contemporanea”, che sarà allestita nell’Aula Capitolare di..

    Continua a Leggere

  • Mafia, 10 arresti a Palermo. Colpita la famiglia di San Lorenzo – Tommaso Natale: estorsioni e spaccio

    Cronaca

    Palermo, 25 marzo 2019 - Dieci persone sono state arrestate, durante la scorsa notte, nel corso di un’operazione antimafia messa in atto dagli agenti della squadra mobile. Si tratta dell’imprenditore Baldassarre Migliore, Giuseppe Messia, Giovanni Messina, Salvator..

    Continua a Leggere

  • San Cipirello, uomo va in arresto cardiocircolatorio ma il Sindaco interviene e lo salva

    Cronaca

    San Cipirello, 25 marzo 2019 - Un uomo ha un infarto ma l'intervento repentino del sindaco, che gli pratica il massaggio cardiaco, gli salva la vita. È accaduto nel corso di una partita di calcio giovanile nel campo sportivo comunale di San Cipirello, in provincia di Palermo. Un uomo, il massaggia..

    Continua a Leggere

  • Dopo più di 10 anni si candida a sindaco di Monreale, “lasciando i partiti alla Rocca”. Intervista a Roberto Gambino (VIDEO)

    Cronaca

    [embed]https://www.youtube.com/watch?v=EHfvrUi6SJk&feature=youtu.be[/embed] Monreale, 25 marzo 2019 - Roberto Gambino, 51 anni, laureato in psicologia, è un dipendente dell’ASP di Palermo, dove si occupa di progettazione e formazione. In passato è stato segretario della s..

    Continua a Leggere

  • Una passeggiata con … Roberto Gambino. Progetto civico, alleanze, tempo pieno nelle scuole, scelta degli assessori. “Ecco perché sono sceso in campo”

    Cronaca

    [embed]https://www.youtube.com/watch?v=byAq4QVEnzo&feature=youtu.be[/embed] Monreale, 24 marzo 2019 - Roberto Gambino si candida a sindaco di Monreale. Nel corso della consueta passeggiata ci spiega le peculiarità del suo progetto civico, nato con l’intento di lasciare i partiti alla Rocca..

    Continua a Leggere

  • Per Arcidiacono l’avversario da battere è Capizzi, il sindaco del dissesto

    Cronaca

    Monreale, 24 marzo 2019 - Capizzi è l’avversario da battere, Capizzi è il sindaco del dissesto. È questo il messaggio dato, ripreso, rimodulato in tutti modi, e che è effettivamente passato nel corso dell’apertura della campagna di Alberto Arcidiacono svoltasi ieri pomeriggio presso la Sala ..

    Continua a Leggere

  • 2° Step #granidiSicilia: le caratteristiche delle principali varietà di grano siciliano

    Cronaca

    Monreale, 22 marzo 2019 - Siamo giunti al secondo step del nostro viaggio tra i grani antichi di Sicilia. In questa fase cercheremo di approfondire le proprietà delle principali varietà di..


  • Confisca dei beni della famiglia di Riina, presente anche una villa a Mazara del Vallo

    Cronaca

    Corleone, 24 marzo 2019 - Si allunga la lista dei beni confiscati agli eredi di Totò Riina, l’ex capo di Cosa nostra deceduto il 17 novembre 2017. Come detto ieri in un

    Continua a Leggere

  • Da Monreale in Cina. Una pigna di Nicolò Giuliano donata da Musumeci al presidente cinese

    Cronaca

    Monreale, 24 marzo 2019 - Un pezzo di Monreale farà bella mostra di sé nella residenza del Presidente cinese Xi Jinping. Una pigna realizzata dal maestro Nicolò Giuliano è stata scelta dal presidente della regione siciliana, Nello Musumeci, tra i doni offerti al presidente in visita a Pa..

    Continua a Leggere

  • Aquino, caos davanti alla scuola Veneziano: serve un presidio

    Cronaca

    Monreale, 24 marzo 2019 -"Dopo avere preso atto personalmente e ascoltato lamentele e proteste di alcuni genitori di alunni e di collaboratori scolastici dell'I.C. Veneziano - plesso di Aquino, mi faccio portavoce al fine di richiedere, con ogni consentita urgenza, la presenza di un pre..

    Continua a Leggere

  • Via Salita Caputo, i residenti puliscono le aree abbandonate

    Cronaca

    [gallery ids="95646,95645,95644,95643,95642,95641,95640,95832,95833,95834,95835,95836,95838,95839"] Monreale, 24 marzo 2019 - I turisti che si recano a visitare il Santuario del SS. Crocifisso portano con sé, oltre la bellezza e la storia del luogo, il ricordo  dell'erba alta, dei rifiuti e..

    Continua a Leggere

  • Arcidiacono: “È l’alba di un giorno nuovo”. Tantissime le persone all’apertura della campagna elettorale

    Cronaca

    [gallery ids="95844,95845,95846,95847,95848,95849,95850,95851,95852,95853,95854,95855,95856,95858,95859,95860,95861,95862,95863,95864,95865,95866,95867,95868,95869"] Monreale, 23 marzo 2019 - Si è aperta ufficialmente questo pomeriggio la candidatura di Alberto Arcidiacono a sindaco del comune d..

    Continua a Leggere

  • Maenza si difende e presenta querela contro ignoti. Aiutò a sistemare la Villa comunale

    Cronaca

    Monreale, 23 marzo 2019 - "Il volontariato è un valore fondamentale per ogni comunità e non posso consentire che possa diventare argomento di scontro e di lotta politica o di contrapposizione. Ecco perché ho deciso di conferire mandato allo studio legale Caputo per presentare una querela contro i..

    Continua a Leggere

  • Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Pubblicità elettorale
    Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com