Oggi è 20/09/2018

Cronaca

Si estende l’inchiesta “Voto Connection”. In totale gli indagati sono 20. Impieghi, concorsi, accessi a corsi di laurea a numero programmato. Le promesse in cambio del voto

La Procura: “Le intercettazioni sono chiarissime”. Mario Caputo sarebbe un “prestanome”. “Un interlocutore dice a Salvino Caputo: Non ti preoccupare tanto lo sanno tutti che poi all’Ars ci va tuo fratello ma chi fa tutto sei tu”

Pubblicato il 4 aprile 2018

Si estende l’inchiesta “Voto Connection”. In totale gli indagati sono 20. Impieghi, concorsi, accessi a corsi di laurea a numero programmato. Le promesse in cambio del voto

Monreale, 4 aprile 2018 – Impieghi, concorsi, accessi a corsi di laurea a numero programmato. Con queste promesse puntavano a convincere famiglie di disoccupati, studenti e imprenditori a votare il nome di Mario Caputo, candidato alle elezioni regionali dell’ottobre scorso nella lista “Noi con Salvini”. Ma c’è di più, secondo la Procura della Repubblica di Termini Imerese, la combriccola avrebbe anche ingannato il corpo elettorale, utilizzando stratagemmi al fine di confondere gli elettori, facendo credere che il candidato fosse Salvino Caputo piuttosto che il fratello Mario. Come ampiamente raccontato da Filodiretto, vedi articoli precedenti, Salvino Caputo e il fratello Mario si trovano adesso agli arresti domiciliari. Ufficialmente il reato ad essi contestato dalla Procura è quello di attentato contro i diritti politici del cittadino ma la loro posizione potrebbe presto aggravarsi grazie ad altro materiale probatorio posto a loro carico che potrebbe far ipotizzare il reato di voto di scambio.

Gli arresti odierni scaturiscono da un’indagine nata in seguito alle campagna elettorale per le elezioni regionali scorse. Gli inquirenti hanno scoperto un sistema utilizzato dal gruppo di Salvino Caputo per attirare preferenze elettorali in maniera alquanto discutibile tanto da far nascere alcuni sospetti alla magistratura.

Come ha evidenziato il sostituto procuratore Gallucci nel corso della conferenza stampa che si è tenuta questa mattina nelle stanze del Tribunale di Termini Imerese, nel corso delle attività d’indagine sono stati accertati almeno 12 episodi che lasciano ipotizzare il reato di voto di scambio. Episodi che si concretizzano nella promessa di posti di lavoro avvalendosi anche di soggetti indicati come grandi elettori. Si tratterebbe di persone che, fin dalle elezioni amministrative di Termini Imerese e dalle elezioni regionali, sarebbero rimaste al fianco di Salvino Caputo e si sarebbero premurate di contattare una serie di elettori disoccupati, promettendo loro utilità di qualsiasi tipo. Le promesse andavano dalla possibilità di superare un concorso per l’accesso ad alcuni corsi universitari a numero chiuso fino all’elargizione di posti di lavoro in imprese private o uffici pubblici. Ad alcuni disoccupati sarebbero stati promessi impieghi a Termini Imerese. Tra le persone contattate c’è anche chi si è rifiutato di sottomettersi al piano elettorale di Caputo. Alla promessa di essere aiutato nell’iter di apertura di un esercizio commerciale a Monreale, un imprenditore non ha accettato le promesse avanzate, facendo venir meno la disponibilità di posti di lavoro.

Gli elettori alla fine della campagna elettorale hanno chiesto conto e regione delle promesse avanzate dal gruppo, promesse che non sarebbero però state mantenute. Tra gli indagati ci sono anche persone che hanno accettato di recarsi alle urne e votare per la persona indicata. Per essi si potrebbe prefiggere il reato di corruzione elettorale. «Le intercettazioni sono chiarissime», ha detto il sostituto procuratore Annadomenica Gallucci in conferenza stampa.  

Il ruolo di Mario Caputo sarebbe centrale nell’ambito dell’inchiesta. «Doveva mantenere un ruolo passivo ed era a conoscenza dei piani del fratello Salvino – ha continuato Annadomenica Gallucci – ma non doveva presenziare nel circondario di Termini Imerese proprio perché lì doveva figurare il fratello che fece una campagna elettorale porta a porta, con riunioni in esercizi commerciali o abitazioni private».

«Ci sono delle conversazioni – ha rivelato invece il Procuratore Cartosio – nelle quali si parla del problema che a Monreale e Palermo sarebbe stato difficile per i Caputo ingannare gli elettori perché lì sapevano benissimo chi fosse il vero candidato. In una conversazione un interlocutore dice a Salvino Caputo: Non ti preoccupare tanto lo sanno tutti che poi all’Ars ci va tuo fratello ma chi fa tutto sei tu». Questa, per Cartosio, sarebbe l’enunciazione del fatto che Mario Caputo sarebbe un “prestanome” non solo nel corso della campagna elettorale ma anche nel ruolo di deputato regionale.

Un altro indagato nell’ambito dell’operazione messa a segno questa mattina dai carabinieri del comando provinciale di Palermo è Stefano Vinci per il quale non è stata accettata dal Gip la misura di custodia cautelare. Quest’ultimo, secondo gli inquirenti, sarebbe stato a conoscenza del piano di Caputo ma non esiste la prova che egli abbia contribuito alla campagna elettorale. Tra gli indagati, come ha lasciato intendere la Gallucci, vi sarebbero altre persone legate a Salvino Caputo, tra i quali diversi colleghi di partito. In totale gli indagati sono 20. Tra questi compare il nome di un assessore dell’attuale giunta di Termini Imerese, Loredana Bellavia e di Michele Galeoto, consigliere comunale dello stesso comune. Questi ultimi sono indagati per voto di scambio.

Tra i faldoni compare anche il nome di Rio Agostino, dipendente del comune di Termini Imerese, indagato per il reato di voto di scambio. È da alcune vicende che lo vedono protagonista che è partita l’indagine. L’inchiesta è iniziata da un esposto anonimo arrivato nell’aprile 2017 presso la Procura della Repubblica di Termini Imerese. La segnalazione riguardava Agostino Rio, dipendente del comune di Termini Imerese, addetto alla biblioteca e del museo da cui si assentava con assidua frequenza. Per questo è stato arrestato durante le scorse settimane per il reato di assenteismo. Da un’intercettazione telefonica è poi venuto fuori che l’uomo si stava anche occupando della campagna elettorale per l’elezione del sindaco di Termini Imerese. L’indagine della Procura ha così condotto ad un nuovo filone d’inchiesta che coinvolge Salvino Caputo.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Vandalismo nel corso del musical su padre Puglisi. Amara sorpresa per decine di spettatori

    Cronaca

    Palermo, 20 settembre 2018 - Dopo il musical dedicato a Padre Pino Puglisi gli spettatori trovano l’automobile vandalizzata. È accaduto nel corso della serata di ieri, (19 settembre ndr), in viale del Fante, nei pressi del Teatro di Verdura.

    Decine di auto parchegg..

    Continua a Leggere

  • Monreale, piazze vuote e negozi chiusi di giorno, caos e posteggiatori abusivi la sera

    Cronaca

    Monreale, 20 settembre 2018 - “Siamo passati dalla solitudine di piazze vuote e negozi chiusi di giorno al caos automobilistico delle ore serali con tanto di posteggiatore abusivo che armato di fischietto accompagna gli automobilisti a posteggiare davanti il Duomo..

    Continua a Leggere

  • Monreale. Scrutatori e presidenti di seggio elettorale, possibile presentare le domande per l’iscrizione all’albo

    Cronaca

    Monreale, 20 settembre 2018 – E’ in corso di aggiornamento l’Albo unico del comune di Monreale in cui sono incluse le persone idonee all’Ufficio di scrutatore e presidente di seggio elettorale. Per il ruolo di scrutatore basta essere elettore del comune di Monreale ed essere in possesso d..

    Continua a Leggere

  • Forza Italia: “Premio di risultato al segretario generale per noi è illegittimo”

    Cronaca

    Monreale, 20 settembre 2018 - La notizia, pubblicata ieri, del riconoscimento del premio di risultato relativo al 2016 da liquidare al Segretario Generale del comune di Monreale, la dott.ssa Domenica Ficano, ha sollevato alcune critiche tra i banchi dell'opposizione. Ad inviare una nota in redazione..

    Continua a Leggere

  • Sospesa la caccia in Sicilia, ambientalisti vincono il ricorso

    Cronaca

    Con un’articolata ordinanza il TAR Palermo ha accolto totalmente il ricorso presentato da Legambiente Sicilia, LIPU e WWF, con il patrocinio degli avvocati Antonella Bonanno e Nicola Giudice del Foro di Palermo, contro il calendario venatorio 2018/2019 emanato ad agosto da..


  • Roccamena tra i rifiuti. Il sindaco Ciaccio: “Solleverò dall’incarico il dirigente dell’ufficio tecnico. Bisogna fare la gara”

    Cronaca

    Roccamena, 19 settembre 2018 - Da ieri a Roccamena non si raccolgono più i rifiuti. Cumuli di spazzatura e cassonetti sovraccarichi fanno bella mostra di sé negli angoli delle strade. Chi può li deposita nei propri garage. La società addetta alla raccolta e allo smalt..


  • Il “Sette e Mezzo” a Palermo, ieri l’incontro-dibattito a Casa Cultura Santa Caterina

    Cronaca

    [gallery ids="76777,76776,76775,76774,76773,76772,76771,76770,76769"] Monreale , 19 settembre 2018 - Quattro giornate, tra mostre e documenti storici, in ricordo dell’insurrezione del “Sette e Mezzo”. Questa la proposta del Centro Studi Zabùt, in collaborazione con la Fondazione Ign..


  • Nominata consulente del sindaco, l’Ing Dora Ferreri si occuperà di elettrotecnica

    Cronaca

    Monreale, 19 settembre 2018 - A fianco del primo cittadino ci sarà un nuovo esperto, si tratta dell'Ing Dora Ferreri alla quale è stato conferito l‘incarico di consulente del sindaco, a titolo gratuito, per occuparsi delle attività connesse all'elettrotecnica. Il rapporto durerà fino alla..


  • Drammatico incidente in via Paruta, tanta paura per un automobilista (FOTO)

    Cronaca

    Salvo per miracolo dopo un terribile scontro sul palo. È successo in via Paruta nella zona di Corso Calatafimi (Foto Gabriele Visocaro). Il conducente nonostante l’impatto e l’auto distrutta è salvo. Una notte piena di incidenti è stata quella trascorsa. Uno dei più gravi in corso C..


  • “Dipinti su Vetro”, inaugurata la mostra di Francesca Guicciardi

    Cronaca

    Monreale, 19 settembre 2018 - Una esposizione di “Dipinti su Vetro” dell’artista e collezionista Francesca Guicciardi, è stata presentata ieri dal sindaco Piero Capizzi e dall’assessore alla cultura Giuseppe Cangemi negli splendidi spazi della sezione di Arte Antica del Comples..


  • Monreale. In arrivo premio di risultato 2016 per il segretario generale. Per il sindaco Capizzi conseguito il 100% degli obiettivi

    Cronaca

    Monreale, 19 settembre 2018 - Come era successo per l’anno 2015, il sindaco Piero Capizzi ha assegnato al segretario generale, la dott.ssa Domenica Ficano, una valutazione con punteggio massimo sull’operato svolto nel corso del 2016. Questo, dopo che l’Organismo Intern..


  • Monreale. Amministrative 2019: “Da parte i personalismi. Avanti con un progetto di centro sinistra”

    Cronaca

    Riceviamo e pubblichiamo Monreale, 18 settembre 2018 - "Le elezioni amministrative del maggio prossimo richiedono la costruzione di un progetto credibile ed autorevole per governare al meglio durante i prossimi cinque anni Monreale.  Il rispetto e l'attenzione per una società de..


  • Il top della civiltà: sacchetti lanciati per aria a due passi da Casa Cultura

    Cronaca

    Monreale, 18 settembre 2018 - L'inciviltà avrà un limite? Ormai se lo stanno chiedono in tanti. Quando sembra che s..


  • Maltempo, ci aspettano tre giornate temporalesche

    Cronaca

    Monreale, 18 settembre 2018 - Niente di bello ci aspetta per i prossimi giorni, purtroppo pagheremo il caldo delle prime settimane di settembre. Dal pomeriggio di oggi inizieranno i primi temporali. La giornata peggiore sarà quella di mercoledì.  Già dalla notte e un po’ per tutta la gi..


  • Si butta dal Suv rubato a folle velocità: arrestato il giovane

    Cronaca

    I carabinieri hanno arrestato S.C. di 19 anni per furto aggravato d’auto dopo un rocambolesco inseguimento per le vie di Palermo. Il giovane del quartiere Falsomiele attorno alle 4 stava percorrendo viale Regione Siciliana a bordo Mitsubishi Pajero.


  • Incidente sulla Circonvallazione di Monreale, scontro tra due auto

    Cronaca

    Monreale, 18 settembre 2018 - Nel primo pomeriggio di oggi si è verificato un incidente tra due auto sulla Circonvallazione di Monreale. A scontrarsi una Fiat Punto e una Mazda, l'incidente è avvenuto poco prima delle 14, all'altezza dell'incrocio con piazzale Florio. Fortunatamente nessun ferito...


  • Monreale, serra di marijuana trovata in un appartamento. Arrestato un 46 enne

    Cronaca

    Monreale, 18 settembre 2018 - Una serra di 17 piante di marijuana, di altezza media di circa 70 cm., dotata di un impianto di illuminazione termica. Ma anche 100 grammi di marijuana già essiccata e una quindicina di infiorescenze e due fucili. Uno semiautomatico con il colpo in canna occulta..


  • Come si differenzia? Giovedì a Pioppo un’assemblea cittadina con amministrazione e operatori

    Cronaca

    Monreale, 18 settembre 2018 - Dove mettere i piatti rotti? E la busta del latte con anima in alluminio o la scatola del tonno sporca di olio? La carta della cioccolata? E le buste della posta, con la finestrella in plastica? Quando si può consegnare l’indifferenziato, e qual è l..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com